11°

22°

Parma

La mamma di Tommy: "Lo zio di Sarah? Mi sembrava di sentire Alessi"

La mamma di Tommy: "Lo zio di Sarah? Mi sembrava di sentire Alessi"
Ricevi gratis le news
18

Monica Tiezzi

Ci sono ancora tanti mo­stri in giro, e questo mi fa paura». Come sem­pre quando la cronaca ti sbatte in faccia vio­lenza e sopraffazione sui minori, la voce di Paola Pellinghelli, la mamma di Tommaso Onofri, tre­ma. Nel giorno che ha segnato la scoperta della tragica fine di Sarah Scazzi, la ragazzina uccisa dallo zio, violentata e gettata nuda in un pozzo, Paola dice di sentirsi male: «Che pena, avevo sempre sperato che la ritrovassero viva».

Tante, troppe, le analogie della vicenda della bionda quindicenne di Ave­trana con il dramma di via del Traglione: il rapimento e subito l'omicidio, il lungo silenzio (un mese per Tommy, un mese e do­dici giorni per Sarah), la notizia della morte appresa dalla televi­sione, la scoperta del cadavere av­venuta quasi sotto le telecamere. E soprattutto le parole degli assas­sini. «E' una vicenda che non ho seguito volutamente perchè mi ri­cordava troppo la mia - spiega Paola - Però, quando ho visto in tv lo zio che diceva: ‘E' toccato a me trovare il cellulare, speriamo che non mi tocchi trovare anche il ca­davere’, non so perchè, ma ho sen­tito un brivido alla schiena. Mi è sembrato di rivedere Mario Alessi che sosteneva che ‘i bambini sono angeli che non si toccano’»...
 

L'articolo completo e altri servizi sulla tragica vicenda di Sarah sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stesi

    09 Ottobre @ 09.43

    Rebelde, io resto della mia idea e non ho paura di essere giudicata; da scimmia in questi anni più volte ho guardato lo strazio negli occhi della mamma di Tommy. Tommy non lo conoscevo, Sara non la conoscevo, tanti altri bambini vittime della bestialità umana non li conoscevo, eppure ho sofferto e soffro ancora. Vedere in tv quei mostri che tra qualche annetto torneranno in libertà magari commettendo simili atrocità proprio non mi va giù; pensa se fosse toccato a un tuo familiare, saresti stato in grado di perdonare? Io purtroppo no, probabilmente perchè sono solo una comune mortale, mi spiace ma non porgo l'altra guancia! Ed infine e concludo qui, se io non il diritto di decidere sulla vita altrui, quei due TROGLODITI, BIFOLCHI, PERVETITI che diritto avevano di chiudere per sempre gli occhi di due innocenti?

    Rispondi

  • rebelde

    08 Ottobre @ 20.24

    buonismo? qui non si tratta di buonismo! come vi hanno ben inculcato nel cervello questa parola, vero? la utilizzate sempre e comunque, probabilmente non ne conoscete nemmeno il significato......e allora vediamo! solo in un dizionario online ho trovato la definizione di buonismo (strano no?) e la cosa strana è che non esiste il suo contrario e quindi questa definizione potrebbe essere fasulla o falsata e la parola nella lingua italiana non esisterebbe..... buonismo:n.m. [pl. -i] atteggiamento che, nei rapporti politici, di lavoro, familiari, viene considerato troppo incline alla comprensione e alla collaborazione da chi preferirebbe un comportamento più duro e aggressivo. Bene, prendendo come possibile giusta e vera questa definizione, si evince come in questo caso non si tratti di buonismo il non accettare la pena di morte! Non c'entra proprio nulla il buonismo! la pena di morte è sbagliata e assurda in qualsiasi caso. chi uccide è un assassino sia che sia il mostro zio, sia che sia il boia, sia che sia un soldato che va alla guerra ad uccidere altri esseri umani solamente perchè gli hanno detto di farlo e aggiungo; assasino lo è anche colui che desidera la pena di morte. se non ci fosse il boia non ci sarebbe la pena di morte, se non ci fosse il soldato non ci sarebbe la guerra. Preferisco morire io piuttosto di eseguire l'ordine di uccidere qualcuno, sono quindi buonista? sono buonista? no signori miei, sono giusto! e se tutti ragionassero così, da giusti (o buonisti come dite voi), sicurmente non ci sarebbe la pena di morte, il boia, il soldato e le guerre! e cercate di meditarci sopra un pokino invece di farvi prendere dalla foga di arrogarvi facilmente il diritto di decidere sula vita altrui. Nelmessaggio precedente dissi che chi desidera la pena dimorte senza se e senza ma è pericoloso. perchè è arrivato ad un tal punto di esasperazione tale da non ragionare più e farsi prendere dagli istinti primordiali pari alla scimmia! è la tipica persoa che la vedo benissimo assieme a quel branco di scimmie che tempo fa cercarono di linciare quell'ubriaco che perse il controllo dell'auto e falciò delle persone! è giusto questo? è umano vedere un branco di scimmie inferocite cercare di linciare quell'ubriaco? per voi si, è giustissimo! ma allora, signori miei, rimanete scimmie e non cercate di evolvervi perchè tanto non ci riuscireste.

    Rispondi

  • Stesi

    08 Ottobre @ 17.45

    ...e quando il mostro col cappello da gnomo ha iniziato la sua penosa recita farfugliando "il mio cuore me lo diceva" ho pensato: Eccolo là, povera Sara chissà che fine le ha fatto fare... Sono di Taranto e conosco Avetrana, ridente località affacciata su una delle coste più belle d'Italia, dove si respira ancora il profumo antico dei prodotti della terra, dove la gente si conosce tutta e dove il vicino di casa lascia ancora la porta aperta, dove le famiglie si riuniscono durante le feste e sotto gli ulivi si imbadiscono lunghe tavolate... è già, atroce pensare che in questa cornice la piccola Sara è andata incontro al suo terribile destino!

    Rispondi

  • Stesi

    08 Ottobre @ 17.42

    ...e quando il mostro col cappello da gnomo ha iniziato la sua penosa recita farfugliando "il mio cuore me lo diceva" ho pensato: Eccolo là, povera Sara chissà che fine le ha fatto fare... Sono di Taranto e conosco Avetrana, ridente località affacciata su una delle coste più belle d'Italia, dove si respira ancora il profumo antico dei prodotti della terra, dove la gente si conosce tutta e dove il vicino di casa lascia ancora la porta aperta, dove le famiglie si riuniscono durante le feste e sotto gli ulivi si imbadiscono lunghe tavolate... è già, atroce pensare che in questa cornice la piccola Sara è andata incontro al suo terribile destino!

    Rispondi

  • Geronimo

    08 Ottobre @ 17.09

    @MAU: invece la penso un pò diversamente rispetto a te, chi uccide non ha nessun diritto di vivere ma ha il dovere di sopravvivere, lavori forzati e pane e acqua

    Rispondi

    • patrizia

      08 Ottobre @ 18.22

      sono perfettamente d'accordo nella pena ai lavori forzati per i delinquenti che ammazzano o stuprano i minori e non solo......non confido assolutamente nel buonismo.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto