22°

32°

politica

Pizzarotti: "Salvini fa l'attore, i sindaci lavorano"

Facebook: Pizzarotti su Salvini
Ricevi gratis le news
6

"Ieri Salvini si è presentato nel parmense e ha recitato la sua parte. Funziona così: arriva, gli suggeriscono cosa dire, lui fa due o tre battute su temi che non conosce, poi saluta e se ne va. Oggi farà tappa in qualche altra città, domani pure. E così via, recitando la parte che gli viene suggerita". Inizia così il post che il sindaco di Parma Federico Pizzarotti "dedica" al leader del Carroccio, che ha fatto tappa a Salsomaggiore.  
"Mentre accade tutto questo - continua Pizzarotti - , i sindaci siedono a tavoli di concertazione per aziende in fallimento, incontrano lavoratori o famiglie senza una casa, organizzano trasferte ai ministeri per chiedere più risorse, lavorano ai bilanci per abbassare tasse e rette, investono fondi per edificare nuove scuole, propongono decreti legge per garantire più sicurezza nelle strade, risparmiano, investono e promuovono.
Tutti i giorni. Il tutto per rispondere ai bisogni dei propri concittadini e per far crescere e progredire le città. Salvini non è un politico, ma un attore mediocre che si nutre di rabbia. In questo mondo che ha bisogno di un forte cambiamento ci sono le persone che parlano, come lui. Poi ci sono le persone che fanno. Come i sindaci.
Salvini, te lo dico col sorriso: tu con Parma non c’entri niente".

Il Pd: Salvini perde un'occasione. Sceglie la propaganda invece delle buone pratiche

E sulla visita di Salvini torna anche il Pd, con  una nota firmata dai Circoli di Fidenza e di Salsomaggiore e Tabiano Terme.

"Con la loro presa di posizione dei giorni scorsi, i Sindaci Fritelli e Massari hanno ottenuto dal ministro dell'interno Minniti lo stop alla collocazione di altri 88 profughi in strutture private a Tabiano e il via libera alla nascita anche a Salso del sistema pubblico SPRAR, analogo a quello che opera sul distretto di Fidenza da 13 anni. Un modello virtuoso di gestione che ogni buon politico nazionale, di sinistra o di destra, dovrebbe voler esportare in tutta Italia. Non fosse altro perché toglie ai privati il business dei migranti, introduce tempi certi di permanenza ed evita che dell’emergenza umanitaria del secolo se ne debbano occupare alcuni territori, mentre altri fanno spallucce.
Oggi a Salso è arrivato un signore di Milano. Era evidente che venisse da fuori e che non conoscesse la nostra realtà e, se aveva chiesto informazioni, le aveva chieste alle persone sbagliate. Purtroppo non si trattava di un turista, ma di Matteo Salvini, il segretario della Lega Nord, nei ritagli di tempo parlamentare europeo.
Non conosceva la realtà, dicevamo, perché ha descritto una questione peculiare, complessa e di lunga data come quella della crisi del termalismo e del settore turistico salsese inanellando una serie di luoghi comuni, una pappa pronta per ogni occasione, e alla fine individuandone la causa nella gestione a livello locale della recente ondata migratoria, fenomeno epocale frutto di dinamiche geopolitiche esplose negli ultimi anni.
Salvini, dopo aver dato giustamente addosso ai privati che speculano su un sistema emergenziale di accoglienza che taglia fuori i comuni, ha pensato bene anche di attaccare gratuitamente i Sindaci di Fidenza e Salsomaggiore, che invece si sono sempre impegnati affinché questo sistema fosse superato. Senza urlare, dialogando con tutte le Istituzioni.
Giusto per aggiungere un'altra cucchiaiata di banalità alla minestra, probabilmente imbeccato da qualche politicante locale, Salvini ha pensato bene di tirare in mezzo anche lo storico spauracchio della moschea di Fidenza. E' un ritornello che salta fuori quando mancano gli argomenti, puntualmente smentito tanto dal Sindaco Massari quando dall'Associazione di Promozione Sociale Ennour, che anima da 12 anni la sua associazione con sede nel centro di Fidenza e che presto traslocherà nella sua nuova sede.
La prossima volta che Salvini vorrà farci l'onore di una visita, ci faccia la cortesia di confrontarsi prima con chi lavora tutti i giorni, con tanti oneri e pochi onori, per risolvere i problemi dei fidentini e dei salsesi, che magari potrebbe dargli le informazioni corrette: potrebbe insegnargli qualcosa ed evitargli altre brutte figure.
I politici nazionali sono sempre i benvenuti nel nostro territorio, ma visto che sono pagati profumatamente per fare il loro mestiere, dovrebbero farlo bene".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Bertozzi

    21 Marzo @ 19.40

    Concordo al 100% con Stefano, Anonimus e MauB: non serve aggiungere altro.

    Rispondi

  • filippo

    21 Marzo @ 19.34

    si si invece basta farsi un giro la sera in via savani e via dei mille e poi vediamo chi fa l'attore...una città nella mani della mafia nigeriana, centinaia di pusher in bici, spesso ospiti nelle strutture comunali che vendono droga h 24....bravo Pizzarotti insulta gli altri..700 falsi profughi ospitati in città con la sua approvazione

    Rispondi

  • Michele

    21 Marzo @ 19.30

    mandra_sala@libero.it

    Ma che ci fa Pizzarotti con la faccia seria ed una che pistola al telefono a fianco ? Pizzarotti. ... proprio lui che di è riempito la bocca con Grillo di "chiudiamo l'inceneritore. .." e poi "acqua pubblica. ..." e mille altre promesse elettorali che sono finite poi sul MANDATO ricevuto dai cittadini. Fatto NULLA !!!! E dà la colpa a Salvini ....

    Rispondi

  • MauB

    21 Marzo @ 17.49

    Il signor Pizzarotti è (purtroppo) il sindaco di Parma; non il proprietario della città, come penso abbia capito di essere diventato nel 2012 quando ha vinto le elezioni. Non essendo il proprietario della città, NON ha alcun diritto per potersi pemettere di dire a qualcuno (CHIUNQUE ESSO SIA !): "tu con Parma non c’entri niente". 2a ed ultima, proprio lui, MALATO di protagonismo mediatico, che non perde una sola occasione per dimostrare al mondo di esistere, che "accusa" un'altra persona di "presenzialismo".... "UN BEL TACERE NON FU MAI SCRITTO". Teniamo duro, due mesetti alla fine della pagine più buia della Democrazia a Parma.

    Rispondi

  • ANONIMUS

    21 Marzo @ 17.41

    Forse si é scordato che lui ha fatto la campagna elettorale su un utopia la chiusura dell inceneritore. dice di fare tantissime cose peccato che nessuno se ne accorge.in questi ultimi anni a parma le cose che sono cambiate sono cambiate in peggio.. le strade sono piene di buche e sporcizia non c é più quartiere sicuro e come i suoi colleghi di fidenza e salso a riempito la città di nulla facenti richiedenti asilo e a riempito anche le case del comune di questi richiedenti asilo alla faccia delle famiglie parmigiane che aspettano la casa da anni!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti