10°

22°

Parma

Dieci milioni dalla Regione alla Provincia per pagare i fornitori

Ricevi gratis le news
1

La Regione Emilia-Romagna ha deciso di mettere a disposizione dei Comuni e delle Province quote del proprio patto di stabilità per un importo pari a 92 milioni di euro, perchè possano pagare i fornitori, le imprese che fanno lavori pubblici o forniture in conto capitale.
Senza l’intervento della Regione, infatti – sottolinea un comunicato – molti Comuni, pur avendo le risorse disponibili, non potrebbero pagare i fornitori a causa dei vincoli imposti dalle norme governative sul patto di stabilità.

«Nei mesi scorsi molti Comuni avevano lamentato che, benchè avessero le risorse disponibili, non potevano pagare i fornitori a causa delle norme del governo in materia di patto di stabilità – spiega Simonetta Saliera, vicepresidente e assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna – Siamo stati in grado e abbiamo scelto di rispondere positivamente a tutte le richieste che ci sono venute dagli enti locali riducendo la nostra quota di liquidità prevista dal patto», continua Saliera, secondo la quale, operando in questo modo, «la Regione ha voluto dare un segnale concreto della propria attenzione verso i cittadini, gli enti locali, le imprese: in questo modo, soprattutto nel difficile momento di crisi economica, possiamo permettere a Comuni e Province che hanno i requisiti, esageratamente restrittivi, previsti dalla legge 33/2009, di procedere ai pagamenti, altrimenti impossibili, dei propri fornitori con effetti che saranno sicuramente positivi sull'economia e sul lavoro».

Ai 24 Comuni interessati – precisa la nota della Regione - vanno in totale oltre 42 milioni di euro, mentre 6 Province potranno fare interventi per quasi 50 milioni di euro, ma l'impegno della Regione non si ferma. «Affronteremo i problemi creati dal patto di stabilità nazionale con un apposito provvedimento legislativo – annuncia – che proporremo all’Assemblea legislativa regionale nelle prossime settimane - ha detto Saliera».

La Provincia di Parma avrà a disposizione 10milioni di euro; altri 2.415.000 saranno concessi al Comune di Felino, e 537.486,05 al Comune di Traversetolo.

 “Credo che questo della Regione sia un gesto significativo, da sottolineare, tanto più in momenti di difficoltà conclamata come questo - ha dichiarato della Provincia Vincenzo Bernazzoli - Apprezzo la vicinanza della Regione al territorio, che con queste risorse può fruire di una vera e propria boccata d’ossigeno. I problemi creati agli enti locali dai vincoli posti dal patto di stabilità nazionale sono stati più volte evidenziati, e sono sotto gli occhi di tutti: con questa decisione, che fa seguito a una concertazione con l’Upi Emilia Romagna, la Regione testimonia di saper ascoltare le richieste del territorio, andando incontro agli enti locali e cercando anche in questo modo di rimettere in moto l’economia per uscire davvero dalla crisi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sabcarrera

    13 Ottobre @ 20.19

    Siamo indebitati fin sopra la testa e questi comuni tengono una contabilità allegra e vengono a batter cassa. Le regole le conoscevano eppure hanno speso. Guardando in giro questi soldi se li potevano risparmiare.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

mafia

Riina non sta bene, non si può muovere dall'ospedale di Parma: slitta il processo

Carcere Parma, per motivi salute no trasferimento da ospedale

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

3commenti

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

4commenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

elezione del segretario

Pd , 19 congressi su 51: testa a testa Cesari (229 voti) Moroni (223)

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

1commento

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

prossimo avversario

Posticipo del lunedì: Entella-Empoli 2-3

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel