19°

Parma

Tep, slitta la nomina del presidente

Tep, slitta la nomina del presidente
Ricevi gratis le news
0
Fumata nera. Per il nuovo presidente di Tep occorrono altri  giorni. L'assemblea dei soci dell'azienda - Comune e Provincia - in programma ieri pomeriggio alle cinque è slittata a lunedì (i rappresentanti dei due enti non si si sono presentati). Non sono bastati due giorni per trovare un accordo sul successore di Tiziano Mauro (che ieri è stato sentito in procura). La diplomazia tra i due enti  non si è comunque fermata  e   nelle ultime ore   pare che sia stato trovato un accordo di massima su un manager cinquantenne parmigiano.
Tep, intanto, resta al centro  - assieme a Stt -  della bufera politica che da giorni   scuote la città. Prese di posizione e repliche si sono rincorse per l'intera giornata. I toni, ovvio, rimangono alti: sulla società di via Taro, la maggioranza che sostiene il Comune attacca Bernazzoli:  «Deve far dimettere Fadda e Ragone». Sono il vicepresidente del cda di Tep e il presidente del collegio sindacale indicato dalla Provincia. Il presidente di piazza della Pace ribatte:  «Non hanno responsabilità».
Parma civica attacca
«Dov’erano Ragone e Fadda  quando il presidente Mauro faceva l'operazione finanziaria che gli è costata il posto? - chiede Parma civica - Lo stupore del presidente Bernazzoli per la richiesta di dimissioni dei suoi uomini in Tep è surreale. Gli dobbiamo spiegare noi che la regolarità del bilancio, in cui era descritta nei minimi dettagli l’operazione contestata, è stata certificata dal suo revisore,  Ragone,  ed approvata dal suo vicepresidente Fadda? Un anno fa nel bilancio, era già tutto chiaro, nero su bianco: i criteri adottati per la scelta dell’istituto bancario, i versamenti effettuati sul conto di Mb, la situazione della banca. Perché il vicepresidente Fadda e il presidente del Collegio dei revisori Ragone, entrambi nominati da Bernazzoli, hanno approvato il bilancio che espressamente indicava i rischi dell’operazione che per lo stesso Bernazzoli ed il Pd, il loro partito, sono così evidenti? Perché Bernazzoli ed il Pd si scandalizzano solo ora e solo contro quelli che non sono amici di partito?  Forse gli amministratori del Pd godono di un’immunità di cui non siamo a conoscenza? I casi sono due. O Bernazzoli si è prestato ad una montatura organizzata dall’opposizione in Consiglio comunale, e sarebbe gravissimo per il massimo rappresentante di un'istituzione; oppure ha il dovere morale e politico di chiedere ed ottenere immediatamente le dimissioni degli amministratori e dei sindaci da lui nominati in Tep».
Villani rincara la dose
Contro Bernazzoli si scaglia anche Luigi Villani,  consigliere regionale  e coordinatore provinciale del Pdl. «L’atteggiamento di   Bernazzoli, da bella addormentata che improvvisamente si sveglia inconsapevole di tutto, è semplicemente scandaloso - dichiara Villani -  Come può pensare di farci credere che i due suoi uomini più fidati all’interno di quella società, da lui direttamente nominati,   Fadda   e Ragone,   e che hanno sempre avvallato le decisioni della società, erano all’insaputa di tutto?» 
 Villani mette Bernazzoli   davanti ad un bivio: «O ammette implicitamente l’incompetenza e la superficialità dei suoi due uomini, che hanno avvallato espressamente con sottoscrizioni e voti ufficiali, i bilanci della società; o rinuncia alla farsa e riconosce che Fadda, vicepresidente con delega, fra le altre, anche alla verifica della contabilità analitica e dell’andamento di gestione anche in relazione alle procedure di spesa, e Ragone, presidente dei revisori dei conti, sapevano tutto ma non hanno mai detto nulla. In entrambe i casi, comunque, alla stregua di quanto fatto dal sindaco di Parma Pietro Vignali, che ha chiesto e ottenuto le dimissioni del presidente Tiziano Mauro come presa di responsabilità, deve chiedere lo stesso passo indietro ai suoi due uomini  facendoli dimettere». 
La replica di Bernazzoli
«In base alle informazioni di cui sono in possesso non ravviso nessun elemento per presumere il coinvolgimento nella scelta di Banca Mb da parte dei membri del cda ma che questa sia stata fatta dal presidente avvalendosi dei poteri assegnatigli - replica il presidente della Provincia  Bernazzoli -  Per quanto riguarda il controllo contabile della società   questo è stato delegato a una società di revisione esterna che ha certificato il bilancio. Quindi allo stato non ravviso responsabilità del collegio sindacale, nel quale per altro siede anche un membro indicato dal Comune di Parma. In quanto all’attacco al vicepresidente Alessandro Fadda, essendo la sua una delega gestionale e non finanziaria, non è attinente alla vicenda di cui stiamo parlando. Se emergessero ulteriori elementi non avrei difficoltà a prenderli in considerazione.  Alzare polveroni oggi significa cercare di confondere il quadro delle responsabilità.  Adesso per tutelare e valorizzare quel grande patrimonio di Parma che è la Tep - oggi in una fase delicata di privatizzazione - occorre impegnarsi affinché vengano al più presto ripristinati gli organi della società e venga individuato un nuovo presidente che,  in base alle intese in essere tra Comune e Provincia per questo mandato, deve essere proposto dal Comune». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro