10°

22°

Parma

Parto in casa: sempre più parmigiane lo scelgono

Parto in casa: sempre più parmigiane lo scelgono
Ricevi gratis le news
0

di Alessia De Rosa

Nell’Italia dei parti cesari c'è chi va controcorrente. Un ritorno alle origini che negli ultimi anni ha dato vita ad una nuova generazione: quella dei nati in casa.
Voglia di tradizione o solo nostalgia del passato, anche a Parma aumentano le mamme che snobbano la sala operatoria per ritornare a partorire tra le mura domestiche. La nostra città è un’oasi felice per chi desidera partorire in casa: l’Emilia Romagna è infatti una delle poche regioni italiane a rimborsare parzialmente il servizio per chi sceglie di farlo privatamente, ma a causa di costi troppo elevati - che variano dai duemila ai tremila euro - sono ancora molte le donne che rinunciano.
A Parma, il servizio pubblico per partorire in casa, totalmente gratuito, esiste dal 2000: «Negli ultimi anni c'è stato un aumento di richieste. Sono soprattutto le donne che già hanno fatto questo tipo di esperienza a ritornare per la seconda gravidanza - spiega Marilena Toscani, ostetrica responsabile Ausl del parto a domicilio -. Complice una maggiore conoscenza del servizio e il passaparola, registriamo mediamente una ventina di parti all’anno, anche se le richieste sono maggiori ma non tutte arrivano alla fine del percorso».
Ottimo stato di salute - della madre e del bambino - e una distanza di non oltre trenta minuti dalla struttura ospedaliera, sono i prerequisiti fondamentali richiesti dall’Ausl: «La gravidanza deve essere fisiologica e se durante il travaglio verifichiamo complicazioni si va in ospedale» - continua la Toscani. Ma prima di arrivare al momento tanto atteso, il protocollo da seguire prevede alcune tappe importanti: «Effettuiamo una serie di colloqui conoscitivi e informativi con la neo-mamma o la coppia che decide di intraprendere questa strada - aggiunge la Toscani -. In questo modo, dopo aver accertato le condizioni di salute della gestante e del bambino, ci accordiamo per il parto in casa. E' importante conoscere la vita della futura madre, rispondere ad eventuali dubbi e paure e cercare di capire quanto la sua sia una decisione concreta».
Spesso chi sceglie di partorire in casa deve far fronte ad una certa disapprovazione sociale secondo cui solo all’interno di un ospedale il parto è sicuro. «In realtà è una concezione sbagliata: le ostetriche - figure chiave del parto a domicilio - sono preparate per affrontare le emergenze e in qualsiasi momento ci si può trasferire in ospedale. E proprio per una maggiore prevenzione, quando comincia il travaglio viene allertato sia il 118 che l’ospedale di riferimento» - continua la Toscani. Ma cosa spinge le donne a partorire in casa? A rispondere è Francesca, che tra meno di due settimana darà alla luce il suo primo figlio: «Dopo aver letto molti libri  ed essermi informata, ho deciso insieme al mio compagno che questa esperienza faceva al  caso nostro - spiega -. E' un momento troppo importante  per essere vissuto "confusamente" in ospedale, dove ci sono troppe persone che ti girano intorno».
Così, fin dai primi mesi di gravidanza Francesca si è rivolta alle ostetriche di «Gaia», un’associazione di ostetriche libere professioniste di Parma. «A convincermi è stata la voglia di accogliere mio figlio nel modo più privato possibile e non esiste ambiente più intimo della propria casa».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

LAVORO

55 nuove offerte

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»