-2°

Parma

Tep, il Pdl chiede le dimissioni di vicepresidente e cda. Bernazzoli: "Chiarire le scelte di Mauro. Il cda è idoneo a svolgere il suo compito"

Tep, il Pdl chiede le dimissioni di vicepresidente e cda. Bernazzoli: "Chiarire le scelte di Mauro. Il cda è idoneo a svolgere il suo compito"
Ricevi gratis le news
14

Comunicato stampa

«Nella vicenda Tep, ancora una volta, gli interessi di parte, le polemiche partitiche, rischiano di occupare la scena, nel tentativo forse di confondere le acque e le responsabilità, e comunque dimenticando gli interessi dei cittadini e il loro diritto di poter contare su un'azienda che funziona».
Il presidente Bernazzoli torna sulla vicenda dell’azienda di Parma e spiega che «a quanto mi risulta le scelte sbagliate che possono arrecare un danno all'azienda sono state assunte in modo autonomo dal presidente Mauro, che si è conseguentemente dimesso. I cittadini di Parma non hanno bisogno di polveroni che offuschino le responsabilità individuali, ma che venga fatta fino in fondo chiarezza sulle scelte dell'ormai ex presidente Tep e soprattutto sugli intrecci poco chiari che sembrano emergere.
Personalmente, in base alle informazioni in mio possesso - sottolinea il presidente della Provincia - giudico il consiglio d'amministrazione in carica assolutamente idoneo a svolgere al meglio il proprio compito. Naturalmente devono procedere gli approfondimenti e siamo sempre pronti a rispondere e intervenire se emergessero nuovi elementi».
«Ora si tratta di individuare il presidente idoneo a governare la fase delicata che abbiamo davanti, quella della privatizzazione, lasciando che la magistratura faccia fino in fondo chiarezza su quanto accaduto».

IL PDL CHIEDE LE DIMISSIONI DI TUTTO IL CDA. Il Pdl durante il Consiglio provinciale ha chiesto le dimissioni di tutto il consiglio d'amministrazione della Tep. Secondo Manfredo Pedroni, i documenti sul bilancio 2009 dimostrano che "tutti sapevano" dell'investimento in Banca Mb, che però veniva giudicato a basso rischio. I dettagli nel servizio del Tg Parma

IL COORDINATORE PROVINCIALE VILLANI: "BERNAZZOLI SMASCHERATO". Attraverso una nota, il coordinatore provinciale del Pdl Luigi Giuseppe Villani interviene nel dibattito: “L’ammissione dell’Assessore Castellani che anche la Provincia sapeva del conto corrente aperto da Tep presso Banca MB, smaschera il falso bell’addormentato Vincenzo Bernazzoli, che voleva farci credere di avere scoperto all’improvviso l’improvvida operazione fatta dal Presidente di Tep Mauro all’oscuro dei fiduciari di Bernazzoli nell’azienda di trasporti. Sempre che il Presidente della Provincia non sia in disaccordo con il suo assessore, cosa di cui prenderemmo atto e che avrebbe un significato negativo palese per l’amministrazione provinciale”.

“A questo punto è evidente che, se ci si vuole comportare da istituzione e non fare unicamente gli interessi di parte - ha quindi aggiunto il coordinatore del Pdl - la responsabilità dell’operazione non può essere attribuita al solo ex Presidente di Tep ma anche a coloro che, incaricati dall’amministrazione provinciale e con specifiche competenze al riguardo, hanno sottoscritto e approvato il bilancio che riportava a chiare lettere l’esistenza dell’operazione. Il vicepresidente di Tep Fadda e il presidente dei Revisori contabili Ragone, quindi, pari sono nelle loro responsabilità all’ex Presidente Mauro e, di conseguenza, come lui se ne devono andare. Il Presidente della Provincia Bernazzoli ha fatto l’anima candida tentando di scaricare solo sugli altri le responsabilità della vicenda. Fa ancora in tempo ad assumersele per il bene dell’azienda di trasporti e di tutta la comunità provinciale, seppure in grave ritardo rispetto a quanto fatto dal Sindaco di Parma. E la differenza si vede”.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    21 Ottobre @ 22.35

    Signor Renato Polizzi non è proprio così, sentendo le persone coinvolte l'ex presidente appena eletto ha fatto questo investimento senza nemmeno consultare il consiglio (che ufficialmente non conosceva visto che non si sono riuniti prima di fare quell'investimento), i conti li ha certificati una società di revisione esterna e ragone, insieme agli altri, ha avallato la certificazione dei conti della società esterna. Si pensa che la società esterna sia professionale, altrimenti si farebbe tutto in casa. Che poi queste società si dimostrino inaffidabili in alcuni casi questo è un altro discorso, ma strumentalizzare politicamente gli avversari solo perchè le responsabilità sono di uomini nominati da Vignali mi sembra troppo. E questo non è Bernazzoli o la sinistra a dirlo ma l'ex presidente tep. Ultima cosa, leggendo i verbali delle sedute la sinistra se ne è accorta a giugno e infatti è stata la sinistra a far uscire la notizia non il contrario. è però interessante che chi viene preso con le mani nella marmellata provi a farci anche bella figura. è successo parzialmente con la metro, con il parcheggio ma penso che stavolta non succederà. purtroppo prevedo brutte sorprese a parma nella sfera comunale e il brutto è che a pagare saranno come sempre i cittadini, naturalmente i responsabili non andranno in carcere e non sborseranno un euro, solo le spese legali per difendersi.

    Rispondi

  • eleonora

    21 Ottobre @ 21.56

    caro lettore giancarlo Le chiedo su quali basi dice di poter fare affidamento sulla Tep??la cosa mi lascia alquanto sconcertata ,ma ha presente cosa succede al giorno d'oggi all'interno di questa azienda per aver questa opinione cosi convinta?provi ad appurare in che condizioni sono i mezzi , quali regole si sono imposte per manutenzionarli,come vengono gestite le emergenze, i turni, il lavoro di tanti dipendenti, e soprattutto quanto di piu' visibile a tutti la gestione degli orari di svariate linee , modifiche ai percorsi alquanto discutibili, rifacimento e costruzione del nuovo deposito con misure per linea aerea totalmente fuori norma, acquisto di mezzi che all'atto pratico risultano mal utilizzati per l'inadeguatezza delle strade da percorrere, e poi ce ne sarebbe purtroppo da aggiungere... mi sembra che si abbia una percezione dello stato attuale di quest'azienda' ben lontano dalla realta', lontano da quel passato glorioso , ma quei tempi purtroppo sono distanti anni luce allo stato attuale delle cose e quindi difficilmente riproponibili.

    Rispondi

  • giancarlo

    21 Ottobre @ 17.23

    Se c'è un Ente pubblico su cui poter fare affidamento,questo è la TEP.Non solo per il servizio capillare e ad alto livello reso ai cittadini ma anche per quello che negli anni questo Ente è diventato,una grande impresa di servizi con un altrettanto grande patrimonio.Ed a gestire il patrimonio mira il Villani.A lui non importa nulla se il servizio va bene o va male,se soddisfa l'utenza,se è puntuale,se è efficiente.A lui interessa la polpetta.Così potrà occupare con i suoi amici qualche altra poltrona e aggiungere una nuova nomina alla sua già lunga "carriera".

    Rispondi

  • Renato Polizzi

    21 Ottobre @ 16.02

    Il consiglio di amministrazione Tep ha approvato il deposito di 8,5 mln di euro presso banca Mb. Ragone, del Partito Democratico, è la persona che ha messo nero su bianco firmando da revisore dei conti. Come mai le madonne pellegrine della sinistra dicono di essersene accorte solo adesso? A conti fatti ditemi, di grazia, come fa a non dimettersi Ragone e tutto il Cda?

    Rispondi

  • Renato Polizzi

    21 Ottobre @ 16.02

    Il consiglio di amministrazione Tep ha approvato il deposito di 8,5 mln di euro presso banca Mb. Ragone, del Partito Democratico, è la persona che ha messo nero su bianco firmando da revisore dei conti. Come mai le madonne pellegrine della sinistra dicono di essersene accorte solo adesso? A conti fatti ditemi, di grazia, come fa a non dimettersi Ragone e tutto il Cda?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

8commenti

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

2commenti

SPORT

nuoto

Europei, bis d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

SOCIETA'

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260