12°

Parma

Via Bramante, sfratto rinviato per una famiglia con due bimbi

Ricevi gratis le news
6

Lui, artigiano, ha perso il lavoro nel luglio di due anni fa. Lei non lavora. E poi ci sono due figli, di 4 anni e 3 mesi. Tutti insieme vivono in via Bramante, nel quartiere Montanara, in un appartamento in affitto, ma non pagano il canone da due anni e mezzo: per questo oggi è arrivato lo sfratto esecutivo, rinviato all'11 novembre. Sul posto questa mattina, in segno di protesta, sono arrivati i volontari della rete "Diritti in casa", mentre mancavano i Servizi Sociali del Comune che avevano proposto alla famiglia un alloggio per la madre e i piccoli in un residence convenzionato con l'amministrazione mentre per Giuseppe si sarebbero aperte le porte del dormitorio. Questa proposta non era stata accettata dalla famiglia. Il proprietario di casa ha acconsentito al rinvio, nonostante non solo non percepisce il canone, ma da tempo si è fatto anche carico delle spese condominiali (riscaldamento compreso) della famiglia.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Tony

    22 Ottobre @ 21.31

    Vorrei chiederle, signora Torri, prima di lanciare proclami a totale difesa di persone "opportuniste", si è informata anche sulla situazione in cui si trova la famiglia "Mario Rossi" (il nome è volontariamente ripreso dalla mail di Alessandro) da tutti conosciuta e, soprattutto, benvoluta nel quartiere? Quando l'11 novembre avverrà l'ennesimo tentativo di sfratto coattivo, visto che i servizi sociali non sono in grado di svolgere le attività a loro preposte, perché signora Torri, non ospita lei, GRATUITAMENTE, la famiglia del sig. Giuseppe a casa sua, per almeno un paio d'anni?

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Ottobre @ 15.59

    Grande Wolf, come facciamo adesso visto che la famiglia è in parte italiana e straniera? il padre aiutato dai servizi sociali e la madre in romania? E i figli? uno a testa oppure in un paese neutro tutti e due?

    Rispondi

  • katiatorri

    22 Ottobre @ 11.16

    Parma - Bloccato uno sfratto al quarto accesso dell'Ufficiale Giudiziario La Rete Diritti in Casa riesce a far posticipare ancora una volta lo sfratto di Giuseppe, Angela e i loro 2 bimbi. 21 / 10 / 2010 Ennesimo sfratto, per fortuna evitato, a Parma: a essere colpita questa volta è una famiglia con due bimbi, una neonata di 4 mesi e uno di 4 anni, residente in Via Bramante, nel quartiere Montanara. Il padre, Giuseppe, è senza lavoro da oltre un anno e la famiglia si trova pertanto in stato di morosità con conseguente procedura di sfratto avviata ormai da diversi mesi. Il 9 settembre infatti, data del terzo accesso dell'Ufficiale Giudiziario, era stato già ottenuto il primo rinvio grazie alla massiccia presenza degli attivisti della Rete diritti in casa che si sono fatti trovare nell'appartamento insieme alla famiglia. Oggi l'Ufficiale Giudiziario, giunto in compagnia del proprietario dell'appartamento, del suo legale e di una pattuglia di poliziotti, ha trovato ancora una volta di fronte a sè troppi impedimenti per svolgere l'esecuzione dello sfratto: più di 30 persone hanno manifestato complicità e solidarietà alla famiglia di Giuseppe e Angela dalle 7 del mattino fino all'ora di pranzo. Nonostante l'insistenza dei proprietari dell'immobile di riappropriarsi dell'abitazione (esigenza comprensibilissima, vista la loro situazione economica non ottimale, comune a molte coppie di pensionati con un unico appartamento di proprietà), l'Ufficiale Giudiziario è stato costretto a rimandare l'esecuzione dello sfratto all'11 novembre per problemi di ordine pubblico. Durante la lunga trattativa con i proprietari e le forze di polizia, più volte si è cercato di coinvolgere i servizi sociali del quartiere che fin dall'inizio avrebbero dovuto trovare una soluzionbe accettabile alla famiglia. Ma perfino il pressing svolto dallo stesso ufficiale giudiziario si è dimostrato vano. I servizi sociali, incapaci di svolgere un servizio alle persone che chiedono loro aiuto, oltre ad essere uno strumento di vessazione che il comune utilizza per allontanare i propri cittadini dal pretendere il rispetto dei propri diritti, ci segnalano lo stato comatoso degli istituti di welfare locale. Nessun piano concreto di sostegno al reddito, nessuna forma di affitto ad canone sociale sostenibile ma solo enormi boutade mediatiche che pubblicizzano nuovi progetti di housing sociale che garantiscono solo i profitti dei costruttori e deturpano il territorio ed il verde pubblico cementificandolo. Questo è il piano per risolvere l'emergenza abitativa a Parma: distruzione dei servizi sociali, contributi a pioggia ai grandi costruttori, e nessun intervento serio per arginare l'impoverimento di fasce sempre più ampie di popolazione. A tutto questo la Rete Diritti in Casa ha deciso di dire basta. Con una promessa ben chiara alle istituzioni cittadine: nessuno resterà senza una casa. rete diritti in casa

    Rispondi

  • wolf

    21 Ottobre @ 23.12

    >Ennesima storia in cui i virtuosi “Diritti in Casa”, sempre i soliti, hanno solo cambiato la loro “Ragione SOCIALE” vi sguazzano con immensa SODDISFAZIONE !....ma cos’è sta roba ?....un proprietario di un immobile affittato, deve pagare la relativa pigione nonché le spese condominiali etc…ma la LEGGE Italiana NON prevede tale INCIVILE DEFORMAZIONE !.... ALLORA….non è possibile essere senza lavoro da due anni e mezzo nonché avere un SECONDO figlio durante tale periodo di disoccupazione !!.....sarebbe comunque GIUSTO sapere da dove tale famiglia proviene…poiché se Italiana i SERVIZI SOCIALI COMUNALI se ne devono OBBLIGATORIAMENTE farsene carico, se STRANIERA, SPIACENTE ma a casa LORO immediatamente !.....

    Rispondi

  • merilu'

    21 Ottobre @ 20.41

    ma santo cielo....due anni e mezzo che non lavori che non paghi l\'affitto,hai gia\' un bimbo e ne fai un\'altro!!!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS