-2°

Parma

Vie in dialetto in Valtellina. Maletti: "Mettiamole anche a Parma"

Vie in dialetto in Valtellina. Maletti: "Mettiamole anche a Parma"
Ricevi gratis le news
6

E' andato in vacanza a Livigno, in Valtellina, ed è rimasto a bocca aperta. Lì, molte strade, ma anche case private ed esercizi pubblici, esibiscono nomi in dialetto locale.

Enrico Maletti, appassionato cultore della storia parmigiana, ha così lanciato una proposta, che in realtà già aveva fatto con l'associazione culturale "ParmaNostra: intitolare anche a Parma vie in Djalètt Pramzàn.

Voi che cosa ne pensate? Scrivete le vostre proposte di vie in dialetto nello spazio commenti della colonna centrale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ososita

    20 Agosto @ 17.44

    A maggior ragione, visto che il dialetto è in declino, mi sembra opportuno scrivere i nomi in dialetto e recuperare la memoria storica della città. In Friuli tutti i cartelli di località hanno il nome in italiano e in friulano! Solo che Parma, città di snob, ha fatto sì che le giovani generazioni abbiano perso l'interesse per la nostra storia... Ce ne sono pochi di 30enni come me che sanno, almeno un po', parlare in dialetto. E ancora meno quelli che hanno imparato a memoria, da bambini, le poesie di Pezzani. E' un patrimonio che rischia di andare perduto solo per colpa della presunta superiorità (che poi è ignoranza) di molti. Quello che poi mi offende è che per molti giovani (e loro genitori) non si tratta di indifferenza ma di disprezzo!

    Rispondi

  • MARZIA ARGENTIERI

    20 Agosto @ 16.34

    SAREBBE STATA UNA BUONA IDEA UNA QUINDICINA DI ANNI FA\' ANCHE PERCHE\' ORA I NOSRRI FIGLI E NIPOTI SAPREBBERO ALMENO UNA PARTE DELLA STORIA PARMIGIANA, MA TRA VENT\'ANNI A CHI POTRA\' INTERESSARE.........................\r\nQUANDO SARANNO RIMASTE POCHE LE PERSONE NATE NELLA NOSTRA CITTA\'!!! \r\nORMAI IL DIALETTO NON LO PARLA PIU\' NESSUNO.....

    Rispondi

  • claudio

    20 Agosto @ 15.34

    penso che sia una buona idea per recuperare un'aspetto della città di parma che si sta dimenticando. anzi' credo che applicare il principio ad un quartiere del centro, cito per esempio l'oltretorrente, ridarebbe un'immagine e un sentimento locale che si è perso.il dialetto è un'aspetto della cultura locale e non un'immagine retrograda o da ignoranti. è un'iniziativa che l'amministrazione comunale dovrebbe prendere con entusiasmo e subito.

    Rispondi

    • guido

      24 Agosto @ 11.20

      si : vorrei ben vedere come si deve comportare uno che viene es . da firenze e non conosce il parmigiano ! si trova nella merda , come tutti coloro che non conoscono il dialetto pramzan. meglio occuparsi di altre cose piu importanti ciao

      Rispondi

  • Daniela

    20 Agosto @ 12.45

    Approvo l'idea del Sig. Maletti!! sono sostenitrice del nostro dialetto, fa parte di noi, della nostra cultura! E giusto perchè fra un pò, PURTROPPO, non ci sarà più nessuno che lo parlerà e lo capirà i veri parmigiani avranno almeno nelle targhe delle vie un ricordo di quanto è bella Parma e i parmigiani dal sas!!!

    Rispondi

  • laura

    20 Agosto @ 12.14

    E' una proposta che non ha senso!Fra non molto,nessuno parlerà e capirà il dialetto,le scritte in dialetto parmigiano sarebbero percepite dalla gente comune come il tedeso o l'ostrogoto!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande