Parma

Violentata per ore, caccia ai mostri

Violentata per ore, caccia ai mostri
Ricevi gratis le news
9

A Silvana Masati andò peggio: lei non ebbe scampo, non riuscì a sfuggire (le mancò il tempo o for­se l'occasione) a chi l'avrebbe massacrata. La sua morte porta lontano nel tempo, al 15 febbraio del 1996, ma vicino a dove è stata segregata e violentata per 24 ore la prostituta rumena caricata in auto da un «cliente» in via Emi­lia Est sabato sera. Medesano.

(...) Ed è in un bar di Medesano che la ragazza rumena ha chiesto aiu­to verso l'una di lunedì, dopo es­sere fuggita da una finestra della casa nella quale è stata seviziata a più riprese da almeno due uomi­ni. Avvolta in una tovaglia, semi­nuda, la giovane è riuscita appena a chiedere aiuto, prima di crollare a terra. Subito dopo, sono partite le indagini del Reparto operativo dei carabinieri: indagini che pro­cedono serrate e nel massimo ri­serbo.

(...)  Se la gio­vane non fosse riuscita a liberarsi, nessuno può escludere che ora an­ziché di un incubo saremmo a parlare di un omicidio. Come quello di cui fu vittima Dino Curi Huansi, il trans 29enne di origine argentina massacrato a coltellate nel marzo scorso e gettato nudo a lato di strada del Traglione. Un altro delitto per il quale finora non s'è trovato un responsabile.
 

L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

LA VICENDA - Sequestrata e violentata per 24 ore

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Franco

    01 Novembre @ 15.25

    Questi purtroppo sono i rischi del mestiere del meretricio che sembra facile ed invece non lo è affatto poiché non si sa mai chi si incontra. Se si vuole stare al chiuso per esercitare la prostituzione, bisogna restare da soli, altrimenti si crea il reato di reciproco favoreggiamento dell'altrui prostituzione previsto dalla Legge 75/1958 "Merlin".

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    29 Ottobre @ 13.35

    Ecco perchè non mi spiegavo il tuo accanimento. Non ci capivamo, per "colpa" di entrambi : meglio così, ora sono d'accordo con te, e la risposta che ti posso dare è che probabilmente gli inquirenti vogliono proteggere sia la privacy della ragazza che gli elementi di una indagine difficile e delicata. Questo spiega la difficoltà nel raccontare una notizia che infatti solo la Gazzetta aveva, grazie al lavoro di ricerca della mia collega. E adesso di "nervosismo" e di "disturbo" non c'è davvero più nulla. (G.B.)

    Rispondi

  • MAX

    29 Ottobre @ 12.13

    ok ok, ecco dove nasce il problema.... probabilmente perchè mi sono espresso male e non ho specificato! i miei dubbi non riguardano la veridicità della notizia! tu hai invece capito questo! io non stavo assolutamente insinuando che vi siete inventati la notizia! i miei dubbi riguardano il fatto che, amncando molti dati, mi sorge il dubbio che non vi sia molta chiarezza sino ad ora su ciò che è accaduto! e questi miei dubbi nascono anche dal fatto che solitamente nelle notizie di questo genere i dati sono molteplici a differenza di stavolta! spero che ora sia stato chiaro e credimo non stavo assolutamente insinuando alcunchè! tutto quì! per quanto mi riguarda, d'ora in poi farò molta più attenzione alla lettura degli articoli (tempo permettendo) e ai commenti che farò!

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    29 Ottobre @ 11.55

    Caro Max, vediamo di capirci bene, così magari riusciamo anche a chiudere il botta e risposta. Allora: 1) Il discorso dei 26 anni l'ho fatto semplicemente per fare notare (a te e ai lettori) come tanti di voi, oltre alle mille critiche giuste che ci meritiamo e che accettiamo senza "nervosismi", prendano invece il pc e sentenzino frettolossamente sul nostro lavoro senza nemmeno avere letto con attenzione ciò che commentano. Se tu lo avessi fatto, ripeto, almeno quella prima domanda non l'avresti scritta. Se l'hai fatta, è evidente che non hai nemmeno letto attentamente ciò che stai giudicando. E su questo non ci piove. 2) Tutte le altre domande sono "giuste", ma nella mail delle 17,31 ti ho risposto. E ti aggiungo due esempi (senza giudicare nè l'uno nè l'altro): giornali nazionali hanno dedicato in questo periodo intere pagine alla vicenda della casa di Fini o alla storia di Ruby e Berlusconi. Anche qui potresti fare mille domande sui particolari che mancano. E' infatti evidente che i giornalisti che, da opposti versanti, stanno scrivendo sulle due vicende lo fanno dovendo cavar fuori le notizie da fonti confidenziali o dalle loro ricerche, ma incontrando mille ostacoli: non è che Fini e Tulliani, o Berlusconi e la ragazza vadano in piazza Garibaldi o piazza Duomo a dire: ecco, è successo questo e questo: scrivete tutto. Poi, anche qui, può darsi che le due notizie si rivelino fondate o delle bufale: ma questo non lo possiamo certo stabilire oggi solo perchè "mancano dei dati" 3) In particolare, tornando alla nostra vicenda, non solo la notizia fornita tre giorni fa dalla Gazzetta non è stata smentita da nessuno. Ma anzi, abbiamo verificato che sono in corso sull'episodio indagini molto serie, come appunto un episodio del genere richiede. Ed ecco perchè, senza "nervosismo" ma anche con molta chiarezza, ti ripeto ancora oggi che i "dubbi" della tua insinuazione iniziale, che vedo ripeti anche stamattina, sono gratuiti ed infondati. - Concludo: non dà nessun "disturbo" chi ci scrive ponendo domande o chi ci fa critiche che si rivelano giuste (chi non sbaglia nel proprio mestiere...?). Mi disturba e mi offende, invece, che qualcuno metta in dubbio la serietà del lavoro altrui (cosa che io certamente non ho mai fatto con il tuo) sulla base di un pregiudizio non suffragato da alcuna prova. Se domani saltasse fuori che l'episodio non esiste (tanto per dire chiaramente quello che tu dici in modo sibillino), saremmo i primi a dirlo e a scusarci, spiegando ovviamente perchè avevano comunque dato quella notizia. Ad oggi, e nonostante l'ironia delle tue due mail, non è così. (G.B.)

    Rispondi

  • MAX

    29 Ottobre @ 10.40

    quindi, cara gazzetta, se mi fossi preso la briga di leggere tutto quanto l'articolo (due articoli) avrei evinto che la ragazza ha 26 anni! e tutte le altre domande che mi sono fatto e che ti ho fatto non sarebbero quindi giuste da fare perchè avrei insinuato un'approssimazione di dati nella notizia? ma ti rendi conto che mi è sfuggita solamente l'età della ragazza e invece tutte le altre informazioni che ho richiesto in modo gentile non ci sono? da quello che ho scritto si evince che stavo criticando o insinuando? i miei dubbi nascono proprio dalla mancanza di dati che giustamente hai chiarito per quale motivo non ci sono! tutto quì! prova a rileggere attentamentye quello che ti ho scritto e noterai che ho concluso (ultima riga) con "scusate il disturbo". ora però, dopo questa tua risposta nervosa, non puoi pretendere che ora io non abbia dubbi. e scusa ancora il disturbo!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

8commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Scintille in campo fra Scozzarella e Jallow. Cross di Lucarelli ma Fulignati "vola" fuori dalla porta e allontana il pallone

1commento

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

2commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

1commento

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

tg parma

Ponte chiuso fra Colorno e Casalmaggiore: protesta sulle due sponde del Po Video

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

PROMO NATALE

Abbonarsi conviene: la Gazzetta digitale con lo sconto del 28%

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande