22°

Parma

A volte ritornano, i ladri: nuovi furti di ruote a San Lazzaro, casa svaligiata due volte in 20 giorni in via Ghidini

A volte ritornano, i ladri: nuovi furti di ruote a San Lazzaro, casa svaligiata due volte in 20 giorni in via Ghidini
Ricevi gratis le news
8

SAN LAZZARO -  La scena è sempre la stessa: la macchina è tristemente appog­giata sui dischi dei freni mentre delle ruote e dei cerchioni non rimane neppure l'ombra. E allo sfortunato automobilista non resta che chiamare un carrogru. Biascicando improperi a mezza bocca.

E' accaduto parecchie volte ad agosto ed è successo ancora in questi giorni: e il teatro delle scorrerie è sempre il parcheggio di via Bondi, a due passi dall'Ar­co di San Lazzaro dove i pro­prietari delle auto cominciano a essere esasperati. E diventa dif­ficile dare loro torto.

«Ci siamo accorti del furto al mattino, andando al lavoro - rac­conta uno dei residenti fermo davanti ad una Ford Focus «al­leggerita» delle ruote. «Non so se il proprietario lo abbia già sco­perto. Ma quello che preoccupa è che si tratta dell'ennesimo ca­so ».

Un episodio di microcrimina­lità che un tempo si pensava sco­moda prerogativa delle periferie campane più degradate e che in­vece sta diventando fenomeno comune anche tra le nostre stra­de. E non in zone dimenticate ma a due passi dal centro.

Tutti i particolari nel'articolo di Luca Pelagatti sulla Gazzetta di Parma in edicola

VIA GHIDINI - Evidentemente tenevano d'occhio la casa. Che al­trimenti non si capisce come mai i ladri abbia­mo proprio imbroccato quella mezz'ora in cui la padrona era uscita per un veloce impegno. Contando pure su un metodo di dissuasione semplice ma effica­ce: le luci accese. «Non so che dire, questo è il secondo furto che subisco in meno di venti giorni. E sono esasperata». Via Ghidini è una tranquillissi­ma stradina che si immette in via Casa Bianca ma da qualche tempo il traffico pare essere cresciuto. Almeno quello dei malintenzionati.

«I ladri sono entrati in casa mia passando da una portafinestra che da sul giardino», spiega la padrona dell'appartamento svaligiato. «Sono uscita di casa alle 19 e 30 e sono rientrata po­co dopo le 21. E ho trovato tutto sottosopra».
 

Tutti i particolari, anche sul doppi furto di via Ghidini, sulla Gazzetta di Parma in edicola

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    06 Novembre @ 11.10

    Fabio, hai colto benissimo. Tanto è vero che ti rimando all'articolo che, proprio ispirandomi al divertentissimo (e intelligente) "Benvenuti al sud" ho pubblicato, con relativo dibattito. (G.B.) : http://www.gazzettadiparma.it/primapagina/dettaglio/1/58075/Benvenuti_al_sud_E_nelle_sale_di_Parma_scatta_lapplauso.html

    Rispondi

  • Fabio

    06 Novembre @ 11.02

    Ciao Gabriele, hai ragione e mi scuso per l'aver dato del razzista ad una persona che non conosco. A me però da particolarmente fastidio quando si scrivono articoli con dei forti luoghi comuni; è gratuita la citazione, capisco l'articolo in sè non ha un forte interesse ed è trattato come tale, però un minimo di attenzione per alcune citazioni credo sia necessario. Il mio sfogo è dettato anche dalla "ignoranza" che vedo in molti parmensi, ogni giorno, fatta di pregiudizi, luoghi comuni e quella mentalità un pò provinciale che non da adito di capire ed andare oltre per sfatare certi miti. Cito a caso il film Benvenuti al sud che con una forte ironia distrugge(o dovrebbe) quel senso comune che c'è in tutto il Nord nei confronti del Sud. Infine quindi, mi piacerebbe che tutto partisse dallo storico ed interessantissimo giornale di Parma e che ci sia un' alfabetizzazione in tal senso. Spero di aver colto il senso. Grazie

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    05 Novembre @ 13.23

    Fabio, se anche fosse giusto il tuo rilievo lo rovini con quello che poi aggiungi: giornalisti razzisti (ci conosci personalmente?), la "g" minuscola, il "così fa più effetto". Allora, dimentico queste tue "sbandate" e accetto lo sfogo. Ma ti rispondo anche su questo: l'accenno del collega, senza voler avere alcun sapore "razzistico", fa semplicemente riferimento alla particolare tecnica di questi furti, da noi fin qui praticamente inedita. Allo stesso modo, potremmo scrivere domani che le "bande del tombino" o le "aggressioni in villa e casolari" sono in questo periodo diffuse a Reggio e non a Parma. E allo stesso modo, così chiudiamo il cerchio, un collega campano, se dovesse domani scrivere di un grosso crac per una azienda di quella regione, potrebbe dire che si tratta (ahinoi) di una vicenda "alla parmigiana." Come vedi, la realtà è molto più semplice e innocua di come l'hai fatta tu, senza aggiungere che - se nella storia ci sono delle differenze - la realtà si sta incaricando giorno dopo giorno di cancellarle, e non in positivo, fra le varie zone d'Italia. Permettermi però di ribadirti una cosa: la critica è sacrosanta, e hai fatto benissimo a scriverci. Ma giudicare una persona (giornalista o altro che sia) senza conoscerla è presunzione, anche questa un po' "razzista". Ti saluto con una ideale stretta di mano, sperando di averti convinto quanto meno della nostra buona fede. (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • Fabio

    05 Novembre @ 00.51

    certo è che la Gazzetta di Parma si conferma un giornale con giornalisti razzisti e con forti pregiudizi. Mi riferisco all'ennesima citazione riguardo alle (e l'aggiungo io povere) "periferie campane più degradate". Sig. giornalista (ed uso di proposito la g minuscola) ma lo sai che prima di Napoli(città e quindi non periferia), è al terzo posto per furti di auto dopo Milano e Roma? ah, scusa, così fa più effetto il tuo bell'articolo!!! Complimenti!! ...e scusa lo sfogo!

    Rispondi

  • il bello dell'integrazione

    31 Ottobre @ 10.46

    allora: premesso che questo governo prima se ne va meglio è, quando si pralava di problema sicurezza c'era chi gridava che era un modo per spaventarci e farci votare a destra citando periodi storici che nulla hanno a che vedere con l'attuale. Invece il problema sicurezza esiste, ma sopratutto il problema che in italia fai quello che vuoi e se sei un poveraccio una notte in galera non è tutto questo disagio, dovrebbe starci un anno almeno in galera. Il prezzo dell'integrazione è anche questo una banda di microcirminali che popolano le nostre città, perche le auto targate paesi dell'est che girano per le nostra strade sono tutte di grossa cilindrata, sono i nuovi ricchi o i nuovi ladri o entrambi. La polizia ferma queste auto le controlla?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

21commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

Usa

Sparatoria a Baltimora, tre morti

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»