Parma

Tratta di ragazze dall'Africa: condannate due nigeriane

Tratta di ragazze dall'Africa: condannate due nigeriane
Ricevi gratis le news
0

Georgia Azzali

Il viaggio verso la terra promessa era garantito. E, una volta sbarcate a Parma dalla Nigeria, anche la casa era una certezza. Ma poi di gratuito non c'era più nulla.  Bisognava restituire tutto, con tanto di interessi. Lavorando sulla strada, perché quello era l'unico mestiere consentito. Senza la possibilità di tornare indietro, perché i documenti di identità venivano sequestrati. Diverse le ragazze alla corte di F.A.U., 35 anni, nigeriana,  e della sorella B.U., dieci anni più giovane, che l'avrebbe aiutata nel controllo  delle donne.   Uno sporco affare durato mesi, tra novembre 2005 e luglio  2006,  prima che le due finissero sotto inchiesta per induzione e sfruttamento della prostituzione aggravato.  E ieri la condanna: 5 anni e 4 mesi, oltre a 800 euro di multa, per la sorella maggiore; 2 anni e 300 euro di multa, con la sospensione condizionale, per l'altra. Inoltre, F.A.U., una volta espiata la pena, sarà espulsa.
Sorelle e complici, le due nigeriane. E socie in affari, secondo l'accusa. Ma la regista era F.A.U., detta «Linda». Sarebbe stata lei a far arrivare le ragazze dalla Nigeria, tutte appartenenti a famiglie poverissime. Tutte pronte a lasciarsi inebriare da qualunque promessa pur di potersi ritagliare uno scampolo di futuro. E Linda sapeva essere rassicurante, regalava speranze.  Ma all'arrivo a Parma era altrettanto brava a presentare il conto. Per le ragazze c'era pronto un alloggio,  con tanto di affitto pagato,  ma per il lavoro non c'era possibilità di scelta.  Costrette a prostituirsi    per pagare il debito del viaggio. Per sperare di ritrovare la libertà tornavano ogni sera sulla strada. Non c'era bisogno di riti voodoo né di  alzare le  mani, o almeno l'inchiesta non ha portato alla luce nulla di tutto ciò. 
«L'indagine avrebbe potuto ricostruire meglio lo scenario, facendo anche altri riscontri - sottolinea il pm Marco Imperato nella requisitoria - tuttavia  - aggiunge - l'attività di osservazione, la perquisizione nell'appartamento e le intercettazioni hanno fornito elementi importanti. Linda  controllava    l'attività delle ragazze, mentre la sorella aveva  un ruolo  più sfumato, tuttavia spesso accompagnava le ragazze a prostituirsi e le controllava». 
Vivevano in un piccolo appartamento nella zona di via Palermo, le due sorelle. Ad accorgersi di un sospetto via vai di ragazze a qualunque ora, un vicino, che poi si rivolse ai carabinieri. E quando i  militari fecero irruzione nell'alloggio, i dubbi cominciarono a trovare conferme: tra quelle quattro mura moltissimi preservativi, decine di parrucche e 700 euro in contanti.  Ma furono soprattutto gli appostamenti nei pressi  di una stazione di servizio vicina a via Paradigna    e le intercettazioni telefoniche a convincere gli investigatori che Linda e le sorelle erano a  capo di un  giro di prostituzione.
Riscontri insufficienti, però, per la difesa. Che non proverebbero affatto la colpevolezza delle due sorelle. «Nessuna delle ragazze che avrebbero fatto prostituire è stata identificata, né sono stati fatti accertamenti sui conti correnti delle due sorelle - sottolinea l'avvocato Paolo Terbonati -. Gli investigatori non hanno nemmeno accertato se avessero preso in affitto appartamenti  ad destinare  alle donne. In un'intercettazione, inoltre, Linda dice chiaramente che quando lei esce di casa, c'è una ragazza che prende il suo telefonino e chiama in Nigeria. Quel cellulare, quindi, veniva utilizzato anche da altre».
Le ragazze di Linda. Perché, secondo i giudici, lei e la sorella dettavano le regole di quello squallido affare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Oscar: 'La forma dell'acqua' accusata di plagio

cinema

Accuse di plagio per il film "La forma dell'acqua", candidato a 13 Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Cinque centimetri di neve in città: in azione i mezzi del Comune. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

PARMA

Neve in città, in azione i mezzi del Comune. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni

APPENNINO

Frana nella notte sulla provinciale 28 a Varsi Video

VIOLENZA SESSUALE

Molestò una bimba di 8 anni, insegnante condannato

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

GAZZAREPORTER

Neve da Panocchia all'Appennino: le foto dei lettori

Fidenza

E' morto Aldo Bianchi, storico commerciante

Colorno

Vende elettrodomestici on line e truffa 100 persone, denunciata 30enne

Grandi opere

Archiviazione per Burchi, ex presidente dell'A15

calcio

Parma, sfida da non fallire

SALSO

Falco pellegrino impallinato e poi curato dal Cras

PARMA

Impresa Pizzarotti e Sonae costruiranno il centro commerciale in zona fiera

Investimento da 200 milioni di euro. Nel 2019 l'inaugurazione

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? nessun rischio per la salute»

Furto

Razzia di salumi in una cantina di Zibello

in serata

Investita in via Volturno: grave un'anziana Video

GAZZAREPORTER

"Parcheggio creativo in viale Sette F.lli Cervi" Foto

Al Tardini

D'Aversa: "Con il Venezia conta solo vincere" Video. Neve-gelo, match a rischio

I convocati: Ciciretti, Di Gaudio, Mazzocchi e Munari out

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Caso Embraco, l'Europa dimostri di esistere

di Aldo Tagliaferro

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

INCIDENTI

Auto pirata investe 12enne: identificato un calciatore del Bologna

mantova

Partito fascista: chiesti 9 rinvii a giudizio a Sermide

SPORT

olimpiadi

Pattinaggio: Zagitova primo oro della Russia, Kostner quinta

Formula 1

E' nata la nuova Ferrari Foto

SOCIETA'

Lutto

E' morta "Sirio", l'astrologa dei vip: aveva 85 anni

LONDRA

Polvere bianca in una lettera a Harry e Meghan

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra