-2°

Parma

"Feste a Milano e Villa Certosa con il premier": a Palermo si indaga sulle dichiarazioni della parmigiana Perla Genovesi

"Feste a Milano e Villa Certosa con il premier": a Palermo si indaga sulle dichiarazioni della parmigiana Perla Genovesi
Ricevi gratis le news
7

(Ansa) - La procura di Palermo avrebbe raccolto le dichiarazioni di una 'pentita' parmigiana su festini con droga e prostitute cui avrebbero partecipato politici anche dell’entourage del premier. La vicenda non trova conferme in procura, dove anzi si nega siano stati depositati verbali con tali dichiarazioni.

La 'pentita' è Perla Genovesi, 32 anni di Parma, arrestata a luglio dai carabinieri nell’ambito di un’operazione antidroga, ora ai domiciliari. La donna era assistente parlamentare dell’ex senatorepimontese  del Pdl Enrico Pianetta. Secondo indiscrezioni avrebbe riferito ai magistrati Marcello Viola e Gery Ferrara di essere entrata in contatto con un impiegato comunale di Campobello di Mazara (Trapani), Paolo Messina, e di essere stata coinvolta, tramite questi, in un traffico internazionale di stupefacenti. Oltre a partecipare a festini a base di cocaina con politici locali del trapanese, la donna ha raccontato di avere trasportato la droga dalla Spagna per conto di Messina. Fermata, a Roma, ad un posto di blocco e trovata con la droga venne arrestata e poi rilasciata perchè incinta, ma perse il posto di assistente parlamentare.

Ai magistrati, inoltre, secondo voci che non hanno però conferma, la donna avrebbe riferito, in verbali che non sarebbero stati per ora depositati, di aver presentato una giovane cubista – un’italiana ventottenne che gli investigatori non avrebbero per ora rintracciato- a un personaggio politico poi diventato ministro e di avere saputo da questa ragazza di festini organizzati con persone vicine a Berlusconi in varie zone d’Italia.   Secondo gli investigatori, Perla Genovesi sarebbe entrata, proprio grazie a Messina, nel grosso business della droga. L’impiegato di Campobello di Mazara, che ha una villa ad Imola, poteva contare su ingenti quantità di cocaina a costi bassissimi. Messina è un personaggio centrale della vicenda ed ha rapporti di parentela con un favoreggiatore del boss latitante trapanese Matteo Messina Denaro.

La Genovesi, che vive a Parma, e l’impiegato si sarebbero conosciuti in una discoteca in Emilia Romagna. La donna era ben inserita negli ambienti politici di Forza Italia e frequentava i vertici del partito. Ai magistrati ha raccontato di avere ricoperto incarichi nell’entourage del capogruppo del Pdl alla Regione Emilia-Romagna Luigi Villani. La «pentita» ha riferito ai magistrati di avere stretto rapporti con diversi politici proprio grazie alle sue disponibilità di droga. Relazioni che si sarebbero estese dopo la nomina della donna ad assistente parlamentare del senatore del Pdl Enrico Pianetta.

Secondo indiscrezioni, la «pentita» avrebbe raccontato di avere presentato all’amica cubista Renato Brunetta, prima che questi diventasse ministro. L’amica avrebbe quindi chiesto all’uomo politico aiuto per un problema personale relativo all’affidamento del figlio.

Perla Genovesi fino a venti giorni fa era difesa dall’avvocato Aniello Schettino, che ha poi rinunciato al mandato per divergenze con la sua assistita per aver rilasciato dichiarazioni senza consultarlo. Attualmente la giovane donna è assistita dal legale palermitano Monica Genovese, legale che difende numerosi pentiti di mafia.

La precisazione di Luigi Villani: "La Genovesi aveva mansioni marginali" - «Perla Genovesi ha lavorato presso la segreteria generale del gruppo consigliare di Forza Italia in Regione dal novembre del 2002 al giugno del 2003, ricoprendo le mansioni di centralinista e di addetta allo smistamento della posta, e quindi non alle dirette dipendenze di nessun consigliere ne tantomenò del capogruppo»: lo ha precisato  con una nota il capogruppo Pdl alla Regione Emilia Romagna, Luigi Giuseppe Villani, «con riferimento alle dichiarazioni fornite da Perla Genovesi ai pm di Palermo nel corso delle indagini che la vedono coinvolta».

«La Genovesi – ha aggiunto Villani – ha quindi svolto mansioni marginali, di nessuna rilevanza organizzativa nè tantomeno politica, peraltro in un lasso di tempo estremamente limitato».

LA VICENDA DI PERLA GENOVESI:

19-7 - Traffico di cocaina dal Sudamerica: arestati tre parmigiani

27-7- La Genovesi sotto torchio per cinque ore

5-8-  Concessi i domiciliari

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • valerio

    02 Novembre @ 15.13

    Ho la conferma alla mia tesi pensata e detta in tempi "meno sospetti" che questo e i precedenti governi di Berlusconi erano e sono "governi del malaffare"! Com'era lo slogan cantato? E Forza Italia....e siamo tantissimiiii.................... E ora come ci si può "salvare?" Con un bel corale "Meno male che Silvio c'èèèèè.....

    Rispondi

  • Andrea Meli

    02 Novembre @ 13.24

    A quanto pare soprattutto cani e porche accedevano liberamente alle residenze del premier... e poi dicono che i politici vivono distanti dal paese reale.

    Rispondi

  • pier luigi

    02 Novembre @ 13.03

    Con un piede sul 69° gradino mi chiedo se si può credere a gente che, per ottenere una razione di droga, arrivano ad uccidere anche la madre.

    Rispondi

  • andrea

    02 Novembre @ 12.42

    basterebbe che il Cavaliere rispondesse delle proprie di responsabilità e poi cosa fai, leggi i giornali????? non lo sai che è proibito?

    Rispondi

  • mattia

    02 Novembre @ 11.38

    Ma la Perla Genovesi non era quella che faceva l'infiltrata, quella dei servizi, quella innocente???? Certo che ci vuole un bel fegato a continuare a vivere in un Paese del genere...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

6commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

PADOVA

Azienda non riusciva a trovare 70 operai: dopo l'appello 5mila domande

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande