17°

32°

scandalo sanità

Il rettore Loris Borghi si è dimesso

Lettera a docenti e studenti: "Io e l'Università non abbiamo a che fare con Pasimafi, non ho mai rubato un euro, ho sempre servito lo Stato"

Il rettore Loris Borghi si è dimesso

Loris Borghi

21

Il rettore Loris Borghi si è dimesso. Coinvolto nell'inchiesta "Pasimafi", il rettore è accusato di aver pilotato il concorso disegnato su misura per far entrare in Università Massimo Allegri, il delfino di Guido Fanelli.

L'operazione del Nas, coordinata dal pm Giuseppe Amara, ha portato alla luce un maxi giro di bustarelle tra medici e aziende farmaceutiche. Secondo la procura, il numero uno dell'Università, in accordo con Fanelli, ma anche con Pierfranco Salcuni, direttore del dipartimento di Scienze chirurgiche, e di altri due dipendenti dell'Ateneo, Gianluigi Michelini e Giorgetta Leporati, avrebbe predisposto un regolamento ad hoc per far sì che nell'estate del 2015 Allegri potesse essere trasferito come ricercatore da Pavia a Parma. Oltre al rettore, anche gli altri cinque sono indagati per concorso in abuso d'ufficio.


LETTERA A DOCENTI E STUDENTI DELL'ATENEO. Il rettore ha scritto una lettera indirizzata a Valeria Fedeli, ministro dell'Istruzione e Università, ma anche ai docenti, agli studenti e al personale dell'Università di Parma. "Avrei potuto addurre motivi di salute, visto che è di dominio pubblico il mio recente infarto del miocardio. Ma non lo farò - scrive tra l'altro Borghi -. La vera motivazione è che sono scese ombre su chi rappresenta l'Università e l'Università non può attendere se e quando tali ombre si dilegueranno. Sottolineo che non mi dimetto perché è accusato Loris Borghi, ma presento le dimissioni perché è accusato il Rettore dell'Università di Parma". 
In un altro passaggio della lettera, Borghi aggiunge: "Spero che questo mio gesto lavi le maldicenze e il fango che hanno colpito l'Ateneo di Parma, dall'esterno e talora anche dall'interno". "Atti gravi e imperdonabili di singoli individui non devono trovare la comunità impreparata a enuclearli, estinguerli, annientarli".
Nella sua lettera, Borghi sottolinea che le sue dimissioni sono un atto sostanziale, non formale. "Non vi è dubbio - aggiunge - che nel fare ho commesso errori, ma una cosa è certa: io e l'Università in quanto Istituzione non abbiamo avuto nulla a che fare con ciò che è emerso dall'inchiesta 'Pasimafi', nella mia vita non ho mai rubato un euro, mi sono sempre comportato come un servitore dello Stato, ovunque sono arrivato ho cercato di migliorare le cose e di aiutare, in trasparenza e legittimità, le persone meritevoli, nella ferma convinzione che le persone sono il cardine e la vera forza di successo di una struttura pubblica o privata che sia". 
La lettera si conclude così: "Lascio da uomo semplice e libero, come sempre sono stato, senza rancori né dietrologie, e auguro buon lavoro e maggior fortuna a chi mi seguirà". 

La lettera integrale di Loris Borghi

Video: "Le dimissioni sono un atto sostanziale, non formale"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • StekkoPardo

    16 Maggio @ 08.58

    atto assolutamente dovuto. Peccato solo non l'avesse fatto tempo fa. Credo che in pochissimi ne sentiranno la mancanza.

    Rispondi

  • matgabil

    16 Maggio @ 01.33

    Tanto non ci crede nessuno . La gente non è proprio così stupida. Comunque complimenti a tutta questa gente. Parma (quella che si alza presto per andare con dignità a lavorare) non li scorderà di certo.

    Rispondi

  • Caronte

    16 Maggio @ 00.57

    Adesso basa con questi pagliacci. L'università di Parma ha bisogno di un rilancio, di investimenti, di rinnovamento. Qui siamo ancora nei feudi medioevali. Io questo rettore non l'ho mai conosciuto di persona ma non ne ho mai sentito parlare bene e anche quando appariva non sembrava il "magnifico" citato nelle pergamente di laurea. Se si è dimesso ha le sue colpe. Gallina che canta .....ma ora davvero basta. L'Università è un nodo fondamentale per una città come Parma e il suo rilancio passa sicuramente anche da li,

    Rispondi

  • Fabri

    15 Maggio @ 19.41

    Ho visto che l'Università ha pubblicato una lettera di cui copia al sito http://www.unipr.it/notizie/luniversita-di-parma-al-fianco-del-suo-rettore-borghi relativa alla nota "L’Università di Parma al fianco del suo Rettore Borghi". La lettera però non risulta firmata da nessuno. Da chi sarebbe stata fatta esattamente questa lettera, visto che un'Università, non essendo una persona, non può scrivere? E chi sarebbero questi fantomatici"tutti noi" che chiedono che il Rettore non si dimetta? Il Senato? il CdA? I prorettori?

    Rispondi

    • 15 Maggio @ 19.55

      (dalla redazione) L'abbiamo pubblicata anche noi, assieme alle altre reazioni politiche e istituzionali. E in effetti non ci sono firme in calce al documento.

      Rispondi

      • Fabri

        15 Maggio @ 20.17

        Sul sito dell'Università, al link http://www.unipr.it/comunicazione/ufficio-stampa, ho letto che ogni comunicato stampa viene inviato "agli organi di informazione dall'Ufficio Stampa di Ateneo, previa autorizzazione del Magnifico Rettore". Forse lo ha autorizzato il Rettore stesso, anche se essendo le dimissioni immediate... O forse il Pro Rettore Vicario. Ma in ogni caso, non si sa chi l'ha scritto. L'unico che può saperlo è colui che lo ha pubblicato sul sito, un membro dell'Ufficio stampa di Ateneo.

        Rispondi

  • Flux21

    15 Maggio @ 18.49

    Speriamo che il prossimo rettore butti fuori i centri sociali dalle proprietà dell'Università!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro"

la storia

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Incidente

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

Ancora furti. Stavolta nella palestra della Magik

Bertolucci, telecamere spente. E sparisce una bici al giorno

1commento

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

32commenti

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

15commenti

PARMA

Trasporto pubblico: Tep fa ricorso contro BusItalia Video

Sollevate contestazioni sul piano formale e sulla sostenibilità del piano economico-finanziario

4commenti

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

scuola

Bando integrazione scolastica, le critiche degli educatori Video

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

5commenti

Carabinieri

Spaccio a domicilio: arrestato 30enne a Sorbolo

1commento

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

PARMA

Cassa espansione del Baganza: assemblea dei comitati per un progetto alternativo Video

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Custode dello zoo sbranata da una tigre

l'allarme

Troppo facile comprare armi su internet Video

SOCIETA'

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

MEDIO ORIENTE

"Bombardiamo l'odio con l'amore": spopola il video del Kuwait contro i kamikaze

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione