12°

22°

Parma

Aeroporto "Verdi" a rischio? Pagliari chiede spiegazioni

Aeroporto "Verdi" a rischio? Pagliari chiede spiegazioni
Ricevi gratis le news
20

Il sindaco è al corrente di un piano di riorganizzazione del sistema aeroportuale nazionale che vedrebbe a rischio lo scalo parmigiano? Lo chiede in un'interrogazione il capogruppo del Pd Giorgio Pagliari, che si auspica la convocazione congiunta delle commissioni competenti. Questo il testo del documento:
 
"Il sottoscritto Consigliere Comunale,
PREMESSO CHE
a) sulla stampa nazionale (“La Repubblica” dell’8 c.m.: pg. 25 “Aeroporti, si cambia troppi sprechi. Via gli scali bonsai”), si parla di un piano per la riorganizzazione del sistema aeroportuale nazionale messo a punto da Nomisma, One Works e Kpmg;
b) questo piano, che sarebbe sul tavolo del governo, prevederebbe la chiusura di 24 aeroporti, tra cui quello di Parma, giunto- secondo i calcoli esposti nell’articolo - a 194.057 passeggeri tra gennaio e settembre 2010, cioè ad una “quota passeggeri” lontana da quella minima ipotizzata dal piano stesso, che è di 500.000 passeggeri/anno;
c) la notizia è sicuramente preoccupante, anche se nessuna decisione sembra essere stata ancora assunta, in quanto è ancorata ad un dato oggettivo: il mancato decollo dell’aeroporto parmigiano in termini di traffico e di passeggeri;
d) l’aeroporto rimane una struttura strategica, più che mai per la città sede dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare;
e) l’attenzione, pertanto, deve essere massima così come la determinazione a far valere le ragioni, oggettive e non localistiche, della necessità dell’aeroporto a Parma;
f) le Istituzioni locali – e, quindi, anche il Comune di Parma – devono farsi parte attiva di tutte le iniziative del caso, nei tempi i più tempestivi;   
CHIEDE
1) se il Sindaco è al corrente di questo piano;
2) se sì, quali indicazioni ha avuto dal Governo sulla sua eventuale attivazione e sulla sorta della stazione aeroportuale di Parma; e
CHIEDE
la convocazione congiunta, nei tempi i più rapidi, delle Commissioni competenti: quella sul controllo sulle società, quella dei Lavori Pubblici e quella sulle attività commerciali".


BUZZI: "IL COMUNE LAVORA PER UNA PROSPETTIVA DI CRESCITA"
- Il Comune di Parma condivide le preoccupazioni sull’aeroporto, “un’opera strategica per Parma, per la sua fiera, per l’Authority alimentare e per tutto quello che concerne il nostro territorio – spiega il vicesindaco Paolo Buzzi – L’aeroporto di Parma tra l’altro è uno dei migliori, dal punto di vista infrastrutturale, fra i piccoli scali italiani, grazie alle opere realizzate negli ultimi anni. A livello istituzionale il Comune di Parma, socio al 7,75%, sta lavorando affinché il Giuseppe Verdi abbia una prospettiva non solo di mantenimento ma anche di crescita. Si attende e si augura che anche tutte le altre istituzioni coinvolte remino nella stessa direzione, anche perché la sinergia in questo caso può fare la differenza.Con il nuovo proprietario – aggiunge Buzzi – andremo a discutere delle prospettive future. Anche perché l’aeroporto di Parma presenta e prospetta conti in ordine e questo ci consente di elaborare un piano industriale che consente il rilancio della struttura. La parola d’ordine è quindi crescere. Infine – conclude il vicesindaco – nessun problema da parte mia per la convocazione di una Commissione, ma questa non è di mia competenza ma dei consiglieri che partecipano a tale commissione e in primis dei loro presidenti”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • il Viandante delle Beccherie

    09 Novembre @ 15.10

    @Maurizio, il suo ragionamento è più che logico, ma si scontra con la logica (tutta sua) del nostro Sindaco che dimostra di non saperne, assolutamente, nulla di trasporto aereo, con l'uscita dei voli business. Come dice bene Andrea "L'aeroporto di Parma è semplicemente "penoso", non vi è sala d'aspetto, alcun tipo di confort (un bar squallido) per chi deve attendere volo e in caso di ritardo ancora peggio!"....quali clienti c.d. business accetterebbero di pagare di più per un aeroporto che non ci invidierebbero neppure in Zimbabwe.....e poi tutte queste aziende interessate a fruire di questo aeroporto dove sono? Quando volo dal Verdi, oramai sempre meno, e se togliamo i politicanti ed i buorcrati che vanno a Roma, siamo i soliti 4 gatti, qualche tecnico dei big della costruzione, qualche uomo delle poche grandi aziende di Parma che vanno all'estero e poi più il nulla.....roba che non ci riempi certo gli aerei.....mentre se andate a Treviso c'è un aeroporto che è vivo e vegeto a pochissimi chilometri da un grande aeroporto, anche lui in piena crescita come Venezia-Tessera, ma là c'è un tessuto industriale dove anche la piccola azienda è dinamica ed esporta nel mondo....qua, invece....qua che c'è!?!?? Ecco perchè il Verdi è destinato a scomparire come aeroporto aperto al traffico di linea.

    Rispondi

  • l'altro fratello wright

    09 Novembre @ 13.01

    straiè in inverno quando la gente non se la sente di guidare può essere che da parma non parta l'aereo causa nebbia troppo fitta...e le stesse persone perderanno la coincidenza e la volta successiva andranno a prenderlo a bologna o magari direttamente a malpensa l'aereo...bisogna sviluppare anche il filone dell'aviazione d'affari e poi magari perchè no 2-3 destianzioni low cost e il solito roma sarebbe un giusto equilibrio credo

    Rispondi

  • andrea fiaccadori

    09 Novembre @ 11.12

    L'aeroporto di Parma è semplicemente "penoso", non vi è sala d'aspetto, alcun tipo di confort (un bar squallido) per chi deve attendere volo e in caso di ritardo ancora peggio! Parma si vanta tanto di uno scalo che non ha collegamenti strategici, vedi quello che aveva con Malpensa oggi tagliato! Ma certo è più importante quello con Roma x i 4 politici parimigiani e 5 imprenditori!!!! Poi con EFSA figuriamoci!!!! E' ora di svegliarsi!!!!

    Rispondi

  • Geronimo

    09 Novembre @ 10.20

    Parma deve puntare sul low cost perchè ha il vantaggio, a differenza di altri aeroporti tipo Orio al Serio, di essere facilmente raggiungibile da varie città da Piacenza o Reggio Emilia alla bassa Lombardia. L’aeroporto può essere ben servito con collegamenti da stazione e centro città. Il mio dubbio è sul perchè nessuno tra istituzioni (destra, sinistra, civici) e industriali abbia mai provato a far il salto di qualità che compete (ritengo più utile un aeroporto che una fermata dell’alta velocità, partendo anche dai costi dei biglietti) e il motivo per cui il nostro sindaco in un’intervista di alcuni mesi fa affermò di voler dire basta ai voli a basso costo per puntare ai voli business.

    Rispondi

  • Straiè

    08 Novembre @ 22.09

    Per ravvivare il Verdi forse basterebbe un volo Parma-Malpensa, dato che a Malpensa non ci si arriva in un’ora di macchina, e non tutti se la sentono di guidare in inverno fin quasi in Svizzera. Quanto ai collegamenti ferroviari ed autostradali con Malpensa, meglio “sorvolare”…

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

SERIE B

Parma, batti un colpo

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro