-1°

Parma

Don Cocconi, ultima messa in parrocchia

Don Cocconi, ultima messa in parrocchia
Ricevi gratis le news
2

«Vorrei scrivere i vostri nomi nelle mie mani e nel mio cuore». E’ un grazie speciale quello che rivolge don Umberto Cocconi ai parrocchiani di San Giovanni Battista, durante la sua ultima messa alla guida della chiesa di via Anna Frank. Nel giorno che chiude i suoi nove anni di servizio in parrocchia, tutta la comunità è riunita attorno all’altare, in un grande abbraccio ideale. Sopra l’ingresso è posizionato uno striscione su cui campeggia la scritta «Grazie don». Poco oltre, alcuni fedeli scrivono riflessioni e ringraziamenti in un grande quaderno ricordo. Appena fuori dalla chiesa, gli ospiti dell’associazione «San Cristoforo» (per il recupero e il reinserimento sociale di persone con un passato segnato dal carcere, dalla droga e dall’esclusione), si preparano a cuocere le caldarroste. E' il grande tributo di San Giovanni Battista a don Umberto. «Vedere tutti questi volti - afferma don Cocconi all’inizio della messa - è per me una grande responsabilità. Abbiamo compiuto un tratto di strada assieme e le nostre vite si sono intrecciate. Mi piacerebbe scrivere tutti i vostri nomi nelle mie mani, perché possano accompagnarmi, dandomi coraggio e forza. Il quaderno con i vostri pensieri è un dono preziosissimo, che sfoglierò nei momenti di tristezza, mentre lo striscione è la prima cosa che porterò via, appendendolo nella mia stanza. Sarà il segno di ciò cha abbiamo vissuto assieme».
Nell’omelia, terminata con un lungo ed emozionante applauso, don Cocconi riflette sulla figura di San Giovanni Battista, riprendendo alcuni passaggi della lettera scritta nove anni fa, al momento del suo ingresso nella chiesa di via Anna Frank. «La missione del Battista - spiega - è stata quella di preparare l’arrivo del Signore, definendosi “l'amico dello sposo”. Mi piacerebbe rimanere nel vostro cuore come l’amico dello sposo, ossia colui che prepara il popolo all’incontro con Gesù». «Sognare da soli - continua - è solo un sogno, farlo assieme è l’inizio della realtà. Vi ringrazio per aver sognato assieme a me, realizzando cose che apparivano impossibili; ogni giornata vissuta con voi è stata piena di sorprese». I ringraziamenti dei parrocchiani si sono quindi conclusi con la consegna dei regali, tra questi anche un iPad. Don Cocconi d’ora in avanti si occuperà della pastorale universitaria assieme a don Giorgio Schianchi, concentrando le proprie forze soprattutto sugli studenti del Campus. Prenderà inoltre il posto di don Franco Sandrini come direttore spirituale del Collegio universitario Giovanni XXIII, dopo lo spostamento in via Garibaldi. Sabato alle 18,30 farà il suo ingresso nella comunità di San Giovanni Battista il nuovo parroco, don Andrea Volta, per anni direttore della Caritas e parroco di Gaiano. La messa sarà presieduta dal vescovo Enrico Solmi. L.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ilaria

    09 Novembre @ 09.02

    Spero che il Vescovo si ravveda e ci ridia il nostro Don Umberto! Ma perchè quando le cose vanno bene...arriva sempre qualcuno a "distruggerle"?

    Rispondi

    • Gigi

      16 Novembre @ 12.27

      E' proprio vero, la mancanza di Don Umberto sarà insanabile... E' stato un grande uomo, intelligente, buono, generoso e volonteroso....purtroppo come al solito quando uno fa troppo bene agli altri viene "sgambettato" dai suoi superiori. Ci mancherai Don Umberto!!!!!

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5