-3°

Parma

Inceneritore, "Gestione Corretta Rifiuti" fa un esposto in Procura

Inceneritore, "Gestione Corretta Rifiuti" fa un esposto in Procura
Ricevi gratis le news
9

Comunicato stampa dell'Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma - GCR

Un esposto alla Procura della Repubblica di Parma è stato depositato nei giorni scorsi a seguito di uno studio affidato dall'associazione GCR ad un pool di professionisti che operano fuori provincia, esperti nelle materie oggetto della segnalazione.
Sono stati sottoposti ad approfondimento una serie di documenti, reperiti nelle ultime settimane, dai quali sono emersi elementi molto gravi, che si è stato ritenuto di sottoporre all'attenzione della Procura della Repubblica.

Sono prove documentali e non “sentito dire” o supposizioni campate in aria.
E l'argomento non poteva che essere l'iter autorizzativo relativo all'inceneritore di Parma.

L'iniziativa che GCR ha preso va a sostenere un altro esposto che alcuni cittadini avevano presentato mesi fa e che, non essendo stato archiviato, sta seguendo il suo percorso investigativo.
Portando al magistrato ulteriori elementi si confida che si possa favorire un definitivo chiarimento di tutta la vicenda inceneritore.

Vanno analizzati tutti gli aspetti tecnici, considerato che Iren sta proseguendo senza indugio la costruzione dell'impianto, ignorando ogni critica.
Se fossero stati commessi reati è giusto che siano perseguiti, senza indecisione, accelerando i tempi per impedire ulteriori, inutili spese.

Dalle prove documentali emerse sembra di poter concludere che l'iter autorizzativo del progetto del Pai (Polo Ambientale Integrato) sia gravemente viziato sotto molti profili, che hanno portato ad una decisione che non aveva tutti gli elementi.

Si auspica che, di fronte a tante irregolarità (la Procura dirà se rilevanti in sede penale), le amministrazioni competenti facciano un passo indietro volto alla cautela, ed in primo luogo fermino i lavori per permettere di fare assoluta chiarezza su tutti gli aspetti e risvolti.
Lo chiedono a gran voce i cittadini di Parma e del territorio della Provincia.
Che la sospensione sia utile anche ad una riflessione sulle possibili alternative al modello di gestione dei rifiuti nella nostra Provincia che non metta a repentaglio il bagaglio economico della food valley, che ha permesso in questi anni di crisi di far tenete il sistema Parma rispetto ad altri meno fortunati territori.

Sono anche passati 5 anni dal Piano provinciale per la gestione dei rifiuti e la norma consente oggi una sua revisione, diventata in questi mesi improcrastinabile per poter verificare se, rispetto a 5 anni fa, siano emerse delle soluzioni tecnologiche meno impattanti per gestire i materiali post utilizzo.
L'inceneritore era il passato.
Noi vogliamo guardare al futuro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    18 Novembre @ 22.46

    Gigi, per l'umido più o meno è così però penso che sia terriccio, la cosa strana è che a reggio lo regalano a chi ne fa richiesta mentre a parma non si sa che fine faccia. La carta il tetrapak (non nel comune di parma) il vetro e l'alluminio vengon riciclati diventando nuovamente materia prima mentre la plastica viene riciclata per fare vestiti come ad esempio gli impermeabili. Il resto penso venga messo in discarica o bruciato ma dal resto bisognerebbe togliere anche rifiuti pericolosi e ingombranti oltre ai metalli e tanto altro, alla fine la quantità da bruciare sarebbe minima. Il problema a parma (a quanto leggo, non sono un esperto) è che la raccolta differenziata è molto alta quindi per fortuna meno rifiuti da bruciare solo che l'inceneritore verrà costruito per bruciare molti più rifiuti di quanto parma ne produca e bruciando solo quelli i parma funzionerebbe male inquinando di più. Si deduce quindi che verranno bruciati rifiuti da altre città anche se sembra che la provincia abbia dato il parere positivo solo per i rifiuti di parma. La cosa strana però è che improvvisamente il proprietario nonchè l'unico che ha voluto l'inceneritore sia la provincia mentre il comune di parma continua a nascondersi

    Rispondi

  • pier luigi

    18 Novembre @ 17.38

    Scusate, alcune informazioni sulla differenziata:1) l'umido, lo trasformiamo in concime? 2) la carta, la plastica e il vetro riciclati? 3) e il resto? . Ma a Modena sono così stupidi? o è solo perchè la comandano i vostri?

    Rispondi

  • mirco

    18 Novembre @ 15.51

    X Andrea : la sua ignoranza(intesa come "non conoscenza") credo che sia sovrana per quanto riguarda la conoscenza del problema e delle soluzioni proposte...o forse per lei l'inceneritore è la soluzione + comoda. L'inceneritore chiede al cittadino meno sforzo d'azione...non ci spingeranno a fare raccolta differenziata. Sicuramente + comodo ma mille volte + dannoso I danni li vedremo tra 7/10 anni dopo che ci saremo fatti delle belle inalazioni di metalli pesanti e diossine Come nei campi di concentramento...i risultati sono gli stessi...i tempi + lunghi

    Rispondi

  • SAMBOTTO

    18 Novembre @ 10.45

    X ANDREA (MAIUSCOLO) 1° populista demagogo:evitiamo di paragonare Parma a Napoli, mi sembra di notare non poche differenze sostanziali! 2° ottusangolo so tutto io: si parla di procedure poco chiare, appalti assegnati senza gara, costi triplicati (che pagherai anche te!). Ok, credo sia chiaro a tutti che il problema rifiuti vada risolto, ma farsi prendere per il "tubo" così palesemente NO!

    Rispondi

  • massimo

    18 Novembre @ 09.16

    Caro Andrea si vede che non hai letto l'alternativa proposta....ma non preoccuparti non è colpa tua se dici queste cose.....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Arresti carabinieri

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

5commenti

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

2commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento