11°

Parma

Inchiesta Stt, spuntano due nuovi indagati

Inchiesta Stt, spuntano due nuovi indagati
Ricevi gratis le news
5

Ci sarebbero altri due indagati nell’ambito dell’inchiesta Stt aperta dalla Procura di Parma in relazione ai contratti di consulenza stipulati dalla holding del Comune emiliano. Dopo Andrea Costa, ex presidente di Stt, scrive l'agenzia di stampa Ansa riprendendo indiscrezioni giornalistiche, sono stati iscritti al registro degli indagati il presidente di una cooperativa parmigiana e il numero uno di un’azienda romana. Si indagherebbe su fatture per prestazioni non avvenute.
Ma la Procura non ha confermato ufficialmente la notizia.

BUZZI: "PRESTO IL NUOVO PRESIDENTE". Ai microfoni del Tg Parma, il vicesindaco Paolo Buzzi ha sottolineato che "Costa ha apportato un notevole valore aggiunto alla società" e ora che si è dimesso "stiamo già lavorando assieme al sindaco" per arrivare alla nomina di un nuovo presidente. Nomina che - spiega Buzzi - arriverà in tempi brevi: "Penso che entro qualche giorno arriveremo a indire l'assemblea straordinaria", che porterà all'elezione del successore di Andrea Costa alla guida di Stt. Guarda l'intervista del Tg Parma

L'OPPOSIZIONE CHIEDE LE DIMISSIONI DEL SINDACO. "Davvero non c’è limite al peggio?". Comincia così una nota stampa firmata dai consiglieri Giorgio Pagliari, Maria Teresa Guarnieri e Marco Ablondi, a commento delle indiscrezioni su nuovi indagati nella vicenda della holding Stt. "La questione penale resta, come sempre, di esclusiva competenza della Magistratura - prosegue il comunicato -. La questione politica assume connotati di sempre crescente gravità e preoccupazione. Si comprendono bene, adesso, la lacunosità e la parzialità della produzione dei documenti rilasciati agli scriventi; si comprende, ancor meglio e prima, il ritardo nella consegna.
Al momento, con riserva di approfondimenti, svolgiamo una prima osservazione, rivolta personalmente al Sindaco: si sta delineando una situazione insostenibile, di una gravità maggiore di quella che temevamo; una situazione, di fronte alla quale non ci si può parare dietro ad un sempre meno credibile “non sapevo”. Ebbene, se il Sindaco non fosse in grado di dire altro che questo, non potrebbe, secondo noi, che assumersi la responsabilità della situazione e trarne le conseguenze sul piano della responsabilità politica personale, dimettendosi. C’è una ragione precisa ed evidente a fondamento di questa affermazione: l’omissione dell’obbligo (per un verso, politico, e, per altro, giuridico) di vigilanza e di controllo; un obbligo, reso ancora più evidente dal fatto che la preoccupazione in città, e non solo degli scriventi, sulle modalità di conduzione delle società partecipate era presente da tempo e sempre più crescente.
Un’ultima chiosa? In questo mese e mezzo, per le iniziative degli scriventi è stato detto di tutto: “strumentalizzazioni”, “farneticazioni”, "pure diffamazioni" ed altro, fino all’accusa di Parma Civica per Vignali di voler impedire la realizzazione delle grandi (?) opere.
Ogni commento è superfluo…fino al prossimo insulto! Epperò, dicono che la verità viene sempre a galla!".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • franco

    24 Novembre @ 19.07

    credo che in realtà il problema sia più complesso di quel che sembri. perchè un cittadino si candida per fare politica ? a mio avviso perchè sa che dopo un solo mandato a già la pensione, non importa il colore politico , anche un singolo consigliere , poi può oltretutto svolgere la redditizia attività che svolgeva prima. perchè sanno che le poltrone e anche cambiando colore politico le avranno sempre. devono essere proprio comode , con i servizi igienicici incorporati. siamo solo noi comuni cittadini che dobbiamo decidersi a tirare lo scacquone. la politica dovrebbe essere un servizio ,non un mestiere a vita. aveva ragione verdi.....cortigiani , vil razza dannata......FALCO

    Rispondi

  • pino

    24 Novembre @ 17.26

    I signori dirigenti burocrati che sono stati rimossi o che si sono dimessi sono ancora nel libro paga di noi parmigiani?

    Rispondi

  • emilio

    24 Novembre @ 15.40

    Che dire ancora??? Speriamo che i designatori di questi "personaggi" abbiano ALMENO il coraggio civico di rassegnare le proprie dimissioni. Ma credo che sia una speranza VANA!!!! Ce ne regoleremo alle prossime consultazioni elettorali.

    Rispondi

  • gianpiero

    24 Novembre @ 15.34

    se buzzi ha bisogno di uno che porta valore aggiunto posso venire io. posso perdere 50 milioni in tre mesi, molto meglio di quello che ha fatto costa. candidato!

    Rispondi

  • guido campanini

    24 Novembre @ 15.12

    Di queste vicende di denaro un cittadino riflette e si chiede. 1. Costa è stato presidentr TEP, presidente STT e presidente Alfa - su nomina del Comune di Parma. 2. Costa è stato per un certo periodo consigliere di amministrazione della banca MB 3. Tanto TEP, quanto STT, quanto Alfa hanno (avrebbero) investito pochi o molti denari in MB - dei soldi della TEP (azienda a capitale pubblico), pare investitii appena un mese dopo che Costa aveva lasciato la presidenza - si dubita sulla reale possibilità che il denaro ritorni nelle casse della TEP. Al di là di eventuali aspetti giudiziari e al di là di quanto denaro sia transitato in MB (lo sapremo presto, spero), ci si chiede: fra tutte le banche del mondo proprio uìin una che naviga in cattive acque si doveva investire denaro pubblico? a Parma e in Emilia non ci sono banche che danno garanzie? I cittadini, che attraverso il Comune sono i veri "padroni" delle società controlate o partecipate dal Comune, non dovrebbero sapere in modo limpido e per tempo come sono impiegati i soldi pubblici?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

Meteo: le previsioni comune per comune

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

AUTOSTRADE

Scontro fra due camion: mattinata di disagi attorno a Bologna

Sicilia

Perquisizioni nelle case dei fiancheggiatori di Messina Denaro: impegnati 200 agenti

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS