12°

23°

Parma

Vicofertile, la nuova palestra intitolata all'atleta Carlo Alberto Moisè

Vicofertile, la nuova palestra intitolata all'atleta Carlo Alberto Moisè
Ricevi gratis le news
0

La nuova palestra di Vicofertile, realizzata all'interno del complesso scolastico "Padre Lino Maupas", è stata intitolata a Carlo Alberto Moisè, uno dei maggiori atleti della storia sportiva locale del secondo dopoguerra. Alla memoria di questo pallavolista, appassionato anche di atletica leggera, viene intitolata una struttura all'avanguardia, realizzata utilizzando materiali selezionati per creare un ambiente di gioco confortevole per i più piccoli, ma anche studiato per consentire agli atleti di esprimere al meglio le proprie potenzialità.

La palestra - La palestra ha una superficie di 730 metri quadrati, con le pareti e il soffitto rivestiti di materiale fonoassorbente per ridurre al minimo il riverbero acustico, mentre il pavimento è in legno. Le dimensioni della struttura consentono l’installazione, se necessario, di una piccola tribuna spettatori a tre livelli di seduta. Nel nuovo fabbricato trova inoltre posto un ambulatorio medico al piano terra e quattro spogliatoi per consentire una rapida successione delle squadre in campo durante i tornei. La palestra può ospitare manifestazioni di basket, pallavolo e calcio a cinque

La biografia
- Carlo Alberto Moisè è stato uno dei più importanti campioni della storia sportiva ducale del secondo dopoguerra, distinguendosi ad alti livelli sia nella pallavolo, sia in varie discipline di atletica leggera.
Era nato a Massa Carrara il 1° giugno 1937, ma l’atmosfera parmigiana lo formò fin dalla giovanissima età. A Parma frequentò le scuole elementari alla “Fra’ Salimbene”, dove la sua grande passione sportiva trovò i primi fondamentali stimoli. Grazie agli insegnamenti di un altro protagonista della scena sportiva parmigiana dell’epoca, Ilario Toniolo (che fu arbitro internazionale di volley), Moisè ebbe modo di muovere i primi passi nell’affascinate mondo della pallavolo.
Un altro grande maestro dello sport parmigiano, il professor Renzo Del Chicca, incontrato da Moisè nel prosieguo della sua carriera scolastica, intravide nelle potenzialità atletiche del giovane la possibilità di formare un futuro campione.
L’esordio ai massimi livelli pallavolistici giunse per Moisè molto presto: a soli quindici anni indossò la casacca di serie A della squadra dei “Ferrovieri”, e due anni dopo fece il suo esordio in nazionale, in un incontro disputato a Reggio Emilia contro la Jugoslavia. Nel frattempo, nel giovane Carlo Alberto maturò anche un forte interesse per l’atletica, che lo portò a distinguersi nelle specialità del salto in alto, del lancio del disco e del peso. Il fatto di esser riuscito a spaziare con ottimi risultati in discipline così differenti fra loro, che esigono di volta in volta una maggiore attitudine per la potenza pura oppure per il dinamismo atletico più raffinato, la dice lunga sulle poliedriche doti sportive di Moisè.
Nel salto in alto raggiunse il limite personale di 1 metro e 95 centimetri, ma in molti sostenevano che avrebbe potuto superare abbondantemente la barriera dei 2 metri, se avesse dedicato esclusivamente a questa disciplina tutto il proprio impegno di atleta.
Il consuntivo della carriera sportiva di Moisè è un lungo elenco di traguardi prestigiosi: nella pallavolo, partecipazione a due campionati del mondo, a due europei, a due coppe Europa, ai Giochi del Mediterraneo e a due Universiadi; 72 presenze in nazionale A, 16 in quella universitaria e 2 nella juniores; nell’atletica, fu campione emiliano di salto in alto.
Nel 1962 Moisè si laureò in geologia, trascorrendo successivamente anche diversi anni in Africa per impegni dettati dalla sua professione. Sempre per esigenze lavorative si trasferì in seguito a Mestre dove morì prematuramente il 19 novembre 1991.

“Carlo Alberto Moisè è stato un gigante dello sport a Parma, e quindi è doveroso ricordarlo. Voi ragazzi ogni tanto leggete la targa di intitolazione davanti alla palestra, e chiedete ai vostri allenatori di raccontarvi la storia dello sport”, spiega l'assessore allo Sport, Roberto Ghiretti. “Praticare sport significa imparare a stare insieme agli altri”, aggiunge l'assessore. “Lo sport trasmette valori importanti per il vivere civile, come il rispetto delle regole e lo spirito di squadra, utile a contrastare un individualismo sfrenato. Quando si creano strutture importanti come questa palestra è doveroso intitolarle a persone che hanno tenuto alto il nome della nostra città”, afferma Fabio Fecci, assessore alla Toponomastica. “Ringrazio l'Amministrazione comunale per questa intitolazione che rende omaggio alla mia famiglia”, dice Alessandro Moisè, nipote di Carlo Alberto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel