10°

20°

Parma

La protesta degli studenti: Piazza, Rettorato, Regio, Barriera Garibaldi. Occupata la ferrovia in via Reggio, poi sgombero pacifico dei binari

La protesta degli studenti: Piazza, Rettorato, Regio, Barriera Garibaldi. Occupata la ferrovia in via Reggio, poi sgombero pacifico dei binari
Ricevi gratis le news
45

10 - Gli studenti continuano la protesta contro la riforma del ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini. Dalle 10, gli universitari di Parma stanno manifestando in piazza Garibaldi e spiegano cos'è che, dal loro punto di vista, non va bene nella riforma. Immancabili gli striscioni, fra cui quello dei ragazzi che sono saliti sul tetto di Matematica: «No al Ddl Gelmini».
Alle 13,30 si uniranno alla protesta gli studenti medi.

10,30 -  I manifestanti si sono poi divisi in due gruppi. Una prima delegazione (gli studenti del Campus) si è nuovamente recata in Rettorato, come era già avvenuta ieri. L'altro gruppo (Lettere) si è portato al Teatro Regio.

12 - Gli studenti hanno occupato l'incrocio di Barriera Garibaldi con un sit-in durato una ventina di minuti.

13 - Primo tentativo di arrivare alla stazione, come già avvenuto in altre città. La protesta si sposta verso le aule di Psicologia

14,30 - Nuova protesta lungo la ferrovia, questa volta all'altezza di via Reggio. La manifestazione ha interrotto la linea convenzionale (la Tav non è stata sfiorata) della linea Bologna-Milano

15,15 - I treni bloccati dalla protesta sono ormai una ventina. E le forze dell'ordine hanno ordinato di sgomberare i binari.

15,30 - Gli studenti non si sono ancora spostati. le forze dell'ordine, che si erano parzialmente allontanate, si stanno riavvicinando al luogo del blocco

15,35 - Sul posto è giunto anche il questore Gennaro Gallo.

15,45 - Le parole del questore convincono i manifestanti a concludere l'occupazione dei binari pacificamente. L'occupazione della ferrovia si chiude senza incidenti, e gli studenti si dirigono nuovamente verso la Facoltà di Lettere

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • camilla

    01 Dicembre @ 17.19

    bianca io studio (ho gli esami tra un mese) e ho anche trovato un lavoretto per riuscire a portare a casa qualcosa..andando anche a lezione al mattino io mi chiedo come facciano questi ragazzi ad avere tempo anche di protestare!e soprattutto se questi ragazzi avessero un lavoro oltre a studiare come farebbero ad essere in piazza tutte le sante mattine a bloccare la vita della gente?!sono andata a lezione tutte le mattine in cui c'erano queste benedette proteste e guarda caso eravamo praticamente tutti presenti..non vi sembra arrivato il momento di piantarla?!il DDL è stato approvato fatevene una ragione!

    Rispondi

    • mamma

      04 Marzo @ 12.42

      Semplice....fanno credere ai poveri genitori a casa che li mantengono di impegnarsi nello studio e invece non fanno un cavolo.

      Rispondi

  • Bianca

    01 Dicembre @ 16.28

    Caro Franzo, ti faccio solo due appunti. Innanzitutto, sì, ho letto il ddl riga per riga, e se verrà pubblicato il mio commento in risposta ad Alessandro credo potrai constatarlo. In secondo luogo, che io sia sui tetti o no, ci tengo al mio futuro. Se ti può interessare, ho ottimi risultati universitari (magari così smetti di fare di tutta l'erba un fascio) e, chissà, magari da grande farò la ricercatrice. Questo mi spinge a protestare. E i tagli di miliardi di euro alla scuola e all'università, vere e proprie roccaforti dell'educazione, alla cultura e al SENSO CRITICO.

    Rispondi

  • Bianca

    01 Dicembre @ 16.12

    1) Non mi risulta che l’età di assunzione sia stata abbassata. Anche perché, da quel che so, succede già che i ricercatori (ammesso che ti riferissi a loro) divengano tali prima dei 35 anni.\\r\\n2) Sì, leggendo il testo del ddl si evince che i ricercatori che oggi sono a tempo indeterminato verranno presto considerati “ad esaurimento”, e saranno sostituiti progressivamente dai ricercatori a tempo determinato, che avranno, come tu dici, un contratto di tre anni rinnovabile solo una volta, dunque per un totale di sei anni.\\r\\nOggi un ricercatore, dopo aver conseguito l’abilitazione nazionale, deve affrontare un concorso a valutazione comparativa con altre figure. Da quanto mi sembra di capire, con la nuova riforma il ricercatore a tempo determinato potrà, al termine dei sei anni, diventare associato per concorso o per chiamata diretta, oppure uscire dal sistema universitario.\\r\\nNon ho capito in che termini verranno effettuate variazioni dello stipendio, ma lo trovo relativamente importante. \\r\\nCredo sia fondamentale invece sottolineare 2 punti: in primis, questo ddl penalizzerà chi già oggi è ricercatore. In secondo luogo, avendo la valutazione per chiamata diretta da parte dell’Ateneo parametri del tutto arbitrari, e non favorendo questo metodo la competizione con altri ricercatori, credo (io, non i partiti) che questo potrebbe portare ad un boom di raccomandazioni (non so fino a che punto possa essere efficace l’esclusione dalla chiamata dei parenti di professori fino al quarto grado), e soprattutto che risulterebbero inevitabilmente lunghi i tempi di raggiungimento di un lavoro stabile. \\r\\n3) Il rettore può restare in carica per un solo mandato, di sei anni.\\r\\n4) E’ vero che non ci sono più soldi (così dicono!). Ma forse quelli che ci sono non vanno tolti alla scuola (1.4 miliardi di euro di tagli). Non è retorica, c\\\'è chi crede veramente al fatto che l\\\'istruzione sia il nostro futuro.\\r\\n5) Chissenefrega di chi va sul tetto dell’università. Non credo che l’ostentazione di presenza cambi la sostanza della protesta. L’importante è che ci siamo noi ragazzi, no? E il riflettore è puntato sugli universitari, non sulle delegazioni dell’Idv, piuttosto che del Pd o del Popolo Viola. \\r\\n6) Non mi è chiaro l’ultimo punto.\\r\\nHo fatto il possibile per decifrare il ddl, perdendoci veramente dei giorni. Spero di non aver sbagliato l\\\'interpretazione, in ogni caso non credo sia stato un lavoro vano. Chiedo scusa per il tono forse polemico, ma sono arrabbiata. Ciao, torno a studiare.\\r\\n

    Rispondi

  • katiatorri

    01 Dicembre @ 16.06

    certi commenti "istituzionali"rappresentano benissimo l'arroganza di un potere che ormai si ritiene assoluto,assoluto perchè slegato dalle persone che vivono la città in quanto dichiaratamente non rappresenta tutta la cittadinanza ma solo l'elitè che lo ha scelto per garantire i propri privilegi ,tutti gli altri,sia che protestino per il diritto casa,per il lavoro,per il diritto allo studio e a un futuro,sono bollati o come criminali o sono derisi ...ma chi ha bisogno di casa,lavoro poter accedere agli studi?guarda caso la parte meno abbiente della popolazione,quella che non sempre può essere cliente ed allora,per chi ci governa,perde i diritti di cittadinanza. Questo è regime,ed è di quelli peggiori, ed ogni parola del Buzzi ,del Villani ,del Berlusconi di turno è più violenta di cento pugni ,quella violenza legale che il potere si autoattribuisce come diritto e che caratterizza le peggiori dittature

    Rispondi

  • giorgio

    01 Dicembre @ 13.09

    Non voglio parlare di riforme perche' non sono sufficientemente informato.Ognuno dice tutto e il contrario di tutto solo in base alla propria appartenenza politica quindi se voglio sapere come stanno le cose me la dovro' studiare.Dico solo che mio figlio questa mattina dopo essere andato a lavorare, uscito 5 minuti prima per essere in orario alla lezione si e' sentito dire che la prof. npn c'e' perche' nevica. Il suo laconico commento e' stato: e' sempre cosi', sapevo, potevo evitare di andare. La manderei anch'io a lavorare ma in miniera

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

RUGBY

Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro