-1°

Parma

Vignali, lettera aperta alla città: "Il nostro impegno per far crescere Parma" - Il Pd: "Partecipate: va accertato l'intero debito"

Ricevi gratis le news
23

Dopo le recenti polemiche su Stt, Tep e bilancio comunale, il sin­daco Pietro Vignali è intervenuto con una lettera aperta alla città, pubblicata ieri dalla Gazzetta di Parma


Fin dall’inizio questa Am­ministrazione si è data molto da fare. Da subito ci siamo posti obiettivi difficili soprattutto in un periodo di crisi profonda come questo. Mantenere i servizi, soste­nere la qualità della vita, non fer­mare lo sviluppo della città in un momento di così grande crisi eco­nomica, poteva sembrare un’im ­presa titanica. Eppure se c’è una città che non è rimasta paralizza­ta di fronte alla crisi come invece è accaduto a tante altre è Parma.

Non è stato facile, ci siamo im­pegnati molto. Quando si fanno molte cose, a volte si può anche sbagliare. Mi riferisco in primo luogo alla vicenda Tep a cui ho posto rimedio facendo tempesti­vamente dimettere il presidente e nominandone uno nuovo. Ieri ab­biamo presentato anche il nuovo presidente di Stt, società che è sta­ta oggetto di molte polemiche e anche di un’indagine della Procu­ra della Repubblica al cui lavoro guardo con stima e fiducia. Parma oggi è come una famiglia che cre­sce: prima si è in due, poi ci sono i figli da crescere, i genitori anziani da accudire, c’è l’economia della famiglia che va salvaguardata. è come se dovessimo comprare una casa più grande. Che per una città significa costruire asili, case pro­tette, strade, abitazioni. Non è un’opzione, è una necessità.

Ieri la risposta del gruppo consiliare Pd:

 Imbarazzo per la vicenda Tep-Banca Mb e mancanza di chiarezza sull'effettiva situazio­ne economico-finanziaria del Comune e delle società parteci­pate. è questo ciò che il gruppo del Pd in Consiglio comunale ri­scontra nella lettera aperta alla città del sindaco Pietro Vignali, pubblicata ieri dalla «Gazzetta». E proprio al primo cittadino il principale gruppo di opposizio­ne rivolge una richiesta: «Accer­tare l'intero debito di tutte le partecipate».

Sulla questione Tep-Banca Mb, secondo il Pd nella lettera di Vignali «è evidente l'impaccio per la responsabilità per la de­signazione dell'ex presidente della società», come pure per «le dimissioni chieste “in extremis”, sulla base della pressione delle opposizioni e dopo la richiesta perentoria del presidente della Provincia», e per «il “pasticciac­cio” dell'operazione di 8,5 milio­ni di euro a favore di Banca Mb, pasticciaccio per chiarire il quale il sindaco nulla intende fare, nemmeno la commissione d'in­dagine, pur accolta in un primo tempo dal vicesindaco». A Vi­gnali il Pd contesta che «tutto quello che si sa fare è dire che non si sapeva nulla dell'operazione e che lo si è appreso dai giornali».

Quanto al bilancio e alle so­cietà partecipate, secondo il Pd «la lettera del sindaco lascia tra­sparire l'ansia e la preoccupazio­ne per la situazione economi­co- finanziaria, sia perché sfuggi­ta di mano, sia, soprattutto, per­ché ormai di dominio pubblico. Ma non rappresenta la volontà di farsi realmente carico del proble­ma. Il che vorrebbe dire mettere in piedi quell'“operazione verità” che il gruppo Pd chiede da tre anni. Al contrario, si intende an­cora minimizzare». In particola­re, il partito democratico ricorda che «la relazione Kpmg, che ci riserviamo di studiare, non ri­guarda tutte le società partecipa­te: il debito di 500 milioni di euro al 31 dicembre 2011, dunque, non è la voragine totale, mancando all'appello almeno tredici società partecipate, secondo le dichiara­zioni ufficiali. Ebbene, il sindaco intende fermarsi qui o, com'è suo dovere, vuole concludere l'analisi dello stato dei conti? Ancora oggi, il sindaco non lo dice».

Per chiarire le cose, secondo l'opposizione «non c'è alternati­va: bisogna accertare l'intero de­bito, procedendo - come richie­sto anche dal gruppo Pd - ad af­fidare a una primaria società del settore la certificazione dello sta­to reale delle finanze del Comune e delle società partecipate. Diver­samente, si può continuare a rac­contare la bella favola di un'Am­ministrazione che, nonostante l'economia mondiale in crisi, rie­sce a far vivere la sua città al di sopra delle altre e delle proprie possibilità. Il sindaco ci dica qua­li sono le previsioni dei flussi di cassa delle singole società rispet­to all'indebitamento, perché solo in questo modo è possibile ap­purare se il piano di abbattimen­to del debito è credibile per le singole società, per il sistema Stt e per il Comune medesimo».
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniele Tanzi

    06 Dicembre @ 14.17

    Sindaco Vignali, faccia qualcosa di buono. Vada a casa!

    Rispondi

  • PAOLO

    06 Dicembre @ 09.15

    La lettera aperta alla citàà fa parte solo delle chiacchiere, i fatti reali sono ben diversi!!! ( scandali, magna- magna, inceneritore, etc. etc..)

    Rispondi

  • andrea

    06 Dicembre @ 09.14

    ..."ci siamo im pegnati molto...." Eh sì, bisognava impegnarsi molto...!

    Rispondi

  • andrea

    06 Dicembre @ 09.14

    ..."ci siamo im pegnati molto...." Eh sì, bisognava impegnarsi molto...!

    Rispondi

  • x gianni

    05 Dicembre @ 23.58

    Gianni....!!! l'ottimismo vola eh ?!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5