11°

Parma

A Silvio Berlusconi, niente di personale

A Silvio Berlusconi, niente di personale
Ricevi gratis le news
0

 A Silvio Berlusconi, niente di personale». Questa la dedica dell’autore, sulla copia spedita al protagonista. Lo racconta Beppe Severgnini alla «Gazzetta», nel suo studio di Crema.
Lei parla del «Five Million Club», cinque milioni di italiani bene informati: libri, quotidiani, tivù satellitare, approfondimenti in seconda serata. «Vieni via con me» ha fatto dieci milioni di telespettatori. Chi sono i nuovi arrivati?
«Gente che in genere non approfondisce temi come l’espansione della malavita organizzata, la connivenza con la politica, il maschilismo aggressivo o la condizione delle donne in Italia. Ovvio che il regista del Fattore Truman non sia contento. Silvio Berlusconi è un grande conoscitore dei media: un politico simile, a sinistra, non c’è. Mr. B. sa che esiste il Five Million Club, italiani di ogni opinione politica in grado di formarsi le proprie idee; e ha rinunciato a condizionarli. Sa però che in Italia ci sono 50 milioni di maggiorenni, e si concentra sugli altri 45: per loro rotocalchi, pomeriggi televisivi, prime serate, telegiornali della sera, programmi sportivi. Potere, in televisione, vuol dire poter tacere, omettere, nascondere temi sgraditi. Chi controlla la TV pubblica e possiede la TV privata può farlo. Santoro, Ballarò, Dandini, Gabanelli? Roba da Five Million Club».

Sei personaggi in cerca d’autore. Un gioco. Metta insieme Giovanni Guareschi e Silvio Berlusconi.
«Peppone fa un programma per Canale 5. Don Camillo accende una polizza Mediolanum sulla chiesa, e pubblicizza le attività in oratorio con Publitalia».
Leo Longanesi.
«Rispolvererebbe uno dei suoi migliori aforismi: gli italiani preferiscono l’inaugurazione alla manutenzione».
Pier Paolo Pasolini.
«Il gusto popolare, di cui PPP notava la forza e il fascino, ha trovato un nuovo padrone».
Passiamo al futuro. Suo figlio, alla sua età?
«Mio figlio Antonio ha compiuto 18 anni il giorno in cui è uscito il libro, una bella coincidenza. Non illudiamoci che i ragazzi di oggi si ricordino dello sgambetto di Bertinotti a Prodi nel 1998: il protagonista assoluto della politica è Berlusconi. I posteri che dovranno giudicarlo sono i ragazzi di oggi. A loro mi rivolgo col libro. Spiegare Berlusconi agli adulti è una perdita di tempo».
Luigi Berlusconi, all’età di Silvio?
«C’è di mezzo l’amore di un figlio per il padre. E’ meglio non entrare. Aggiungo, però: talvolta B. ha usato la famiglia. Penso alle immagini su «Chi» dopo il caso Noemi. Lo hanno fatto anche altri politici nel mondo, certo. Invece i famigliari dovrebbero restar fuori».
Un ginnasiale del 2200, studiando storia?
«Gli storici scriveranno che abbiamo perso un’opportunità. A metà anni Novanta c’era sete di novità. Desiderio diffuso di cambiare il paese. Mani Pulite, la Lega, i referendum, lo stesso Berlusconi: tutti segnali di un’Italia pronta a cambiare. Confesso: sulla rivoluzione conservatrice di B. non mi facevo illusioni.  L’ho scritto per anni, sull’Economist e anche sul Corriere. Essere stato un buon profeta, tuttavia, non mi dà alcuna soddisfazione».
Un sogno nazionale possibile?
«Pagare meno tasse, e pagarle tutti. Vivere un paese dove non basta un ricorso amministrativo per bloccare un’opera pubblica. Una riforma seria della giustizia civile. Questo era alla portata di Berlusconi nel 2001 e di nuovo nel 2008, con due grandi maggioranze  parlamentari. Purtroppo, non è stato fatto».
Lei scrive di un Berlusconi vittima dell’«ansia di piacere». Qual è il rapporto con il gradimento per Beppe Severgnini?
«Un  attore, un artista, uno scrittore deve misurarsi col pubblico. I lettori sono i nostri padroni. Guai a scrivere per i colleghi, per i padroni, per un ministro, un giudice, un industriale. Piacere è importante: ma non a tutti i costi».
Scrive anche che Berlusconi, con i collaboratori, gli amici, i sodali, è stato   generoso. Si può essere generosi solo con chi dà qualcosa in cambio?
«Tutte, o quasi, le persone che lavorano con lui ne sono soddisfatte. Gli tributano affetto e stima.  E’ vero, gli è mancata la generosità disinteressata. “Ho quel che ho donato”, scrisse D’Annunzio. Uno come B, che aspira al dannunzianesimo, dovrebbe tenerlo a mente».
Da giornalista non di sinistra che idea ha del conflitto d’interessi?
«Silvio Berlusconi avrebbe potuto, e non solo dovuto, liberarsi del suo impero televisivo. Spezzare il legame maledetto fra politica e televisione. Ne avrebbe beneficiato anche lui. La colpa gravissima della sinistra è non essere intervenuta per correggere la cosa, quando poteva».
Ha conosciuto di persona il premier italiano?
«L’ho intervistato per l’Economist, nel 1997. E poi venne al Corriere nel 2001, dicendomi, con buona educazione, che i giornalisti contano poco. Conta solo l’elettorato. A suo giudizio il voto ha sanato il conflitto d’interessi. Sbagliato».
E la sinistra, Severgnini, la conosce?
«Mettiamola così, per tornare al titolo del libro. Berlusconi sta attento a ogni gorgoglio nella pancia degli italiani, a sinistra non si sono accorti di rumori strazianti».
Lei ama le trilogie. Dopo la testa (2005) e la pancia (2010) si occuperà del cuore degli italiani?
«Buona idea».
Stefano Rotta
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

BASSA

Fracasso (Fai): "La grande bellezza di Colorno va tutelata"

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS