Parma

Processo Tommy, Alessi in aula ma tace. Una telefonata della Conserva alla madre: "Non mollare". Gli Onofri chiedono 1,5 milioni a testa.

Processo Tommy, Alessi in aula ma tace. Una telefonata della Conserva alla madre: "Non mollare". Gli Onofri chiedono 1,5 milioni a testa.
Ricevi gratis le news
0

Hanno chiesto un milione e mezzo di euro a testa. Anche se nulla, ovviamente, ripagherà mai la perdita di un figlio. Gli Onofri, rappresentati dall'avvocato Giorgia Donata Cappelluto, davanti alla Corte riunita per la fase del processo Tommy dedicata alle parti civili, hanno poi richiesto una provvisionale non inferiore a un milione di euro per Francesca Traina e Paolo Onofri, genitori di Carlo Alberto Onofri (fratellastro di Tommy).

Mario Alessi si  è presentato in Tribunale per la prima volta dopo otto mesi di silenzio. Sono le 9 circa quando il manovale accusato dell'omicidio di Tommaso Onofri entra in aula scortatissimo, seguito dalla compagna Antonella Conserva, che lunedì si era dichiarata innocente.

Iniziato il processo e constatata la presenza di Alessi, la Conserva ha chiesto di uscire e ha abbandonato l'aula. Alessi ha cercato il suo sguardo, ma lei ha fatto finta di nulla.

In aula sono presenti la mamma di Tommaso Paola Pellinghelli insieme alla sorella Patrizia Pellinghelli. Davanti, seduto vicino al suo avvocato, Mario Alessi, che continua a guardare verso il basso.

ore 10: parla la legale degli Onofri, Giorgia Donata Cappelluto: "Non esistono prove che abbiano messo in crisi l'impianto accusatorio"

Sulla Conserva, la Cappelluto spiega che le due impronte digitali riferite all'utilizzo di schede Sim per alcune telefonate, "inchiodano l'imputata in modo incontrovertibile". Non c'è spazio per i dubbi, continua la Cappelluto: "anche se si è cercato di confondere le idee". La Conserva, poi, sarebbe andata al bar di Casaltone insieme al compagno il 1 marzo del 2006 per fornirsi un alibi come l'Alessi ("non c'è altra spiegazione"). Altro elemento che la incastrerebbe, sarebbe l'atteggiamento "interdetto" riscontrato da Silvana Bettati in occasione della telefonata la sera del sequestro alle 19.34: in quel momento, infatti, la donna si sarebbe resa conto dell'errore commesso nel rispondere al telefono. La Conserva ha poi ammesso di avere ricevuto la telefonata delle 20.17 di Raimondi, dice l'avvocato, ed è stata anche ripresa dalle telecamere di Sorbolo.

ore 10,25: Il legale degli Onofri sottolinea l'attendibilità delle dichiarazioni di Salvatore Raimondi. "Sei giudici prima di questa Corte hanno giudicato altamente attendibile la sua versione"

ore 10.30: Alessi, dice la Cappelluto, ha avuto un atteggiamento autodifensivo sempre "altalenante": "Ha sempre mischiato alcuni particolari veri ad altri frutto esclusivo della sua fantasia". Nessun altro se non Alessi riesce a parlare dell'omicidio, dice, perché "lui stesso l'ha soppresso". "Alessi - continua - è incapace di fornire una versione decente"

ore 10.44: Secondo la difesa, Alessi e Conserva avrebbero agito per denaro ("la ricchezza è un concetto relativo"): la coppia era venuta a sapere dei 40mila euro mostrati da Paolo Onofri a Pasquale Barbera, il capomastro che dirigeva i lavori nella casa degli Onofri, poi della scomparsa di una zia facoltosa."Barbera è l'anello di congiunzione fra la famiglia Onofri e la coppia Alessi - Conserva, la causa efficiente di questo sequestro di persona - continua l'avvocato - : bisogna capire se questo contributo sia stato consapevole o inconsapevole. Barbera si è guadagnato l'immunità grazie alla fortuna. Cioè grazie ad Alessi e alla sua inattendibilità.

 ore 11.05: "Alessi aveva già deciso di uccidere Tommaso". L'avvocato Cappelluto parla di omicidio premeditato, considerando che nel casale dove Tommy doveva essere trasportato non c'erano viveri. In più, non era stata cambiata nemmeno la serratura. La Cappellutto chiede poi davanti alla Corte 1,5 milioni di euro a testa per i genitori, per Sebastiano, fratello di Tommy e per Carlo Alberto. Chiesta anche una provvisionale non inferiore a un milione di euro per Paolo Onofri e Francesca Traina, l'ex compagna madre di Carlo Alberto.

ore 11.15: Parla l'avvocato Stefano Catellani, legale degli zii e dei nonni di Tommaso, che confuta punto per punto il memoriale di Alessi. Alessi scambia qualche parola con il suo avvocato e ogni tanto prende appunti.

ore 11.45: Catellani legge il testo di una telefonata intercettata fra Antonella Conserva e sua madre, finora rimasta segreta. "Se molli tu, si perde tutto. Tu sai di cosa ti voglio parlare". Secondo l'avvocato la Conserva avrebbe voluto far capire alla madre di  non confessare.

ore 12.03: Anche gli zii e i nonni di Tommaso hanno chiesto 1,5 milioni di euro  per persona  - quattro in totale - (500mila per il danno materiale e un milione per quello morale),  più una provvisionale di 400mila euro per persona

ore 12.15: Sospeso il processo, si torna in aula mercoledì 21 maggio con le repliche della difesa. E' probabile che parli Alessi.

Guarda i video in Mediagallery

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Via Ugolotti: i compleanni del Bang

PGN FESTE

Via Ugolotti: i compleanni del Bang Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

7commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Neve: centinaia di turisti bloccati in Val Senales, situazione critica in Alto Adige

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova