-2°

Parma

In Tribunale spunta il "bancomat dei certificati"

In Tribunale spunta il "bancomat dei certificati"
Ricevi gratis le news
0

Semplificare le procedure burocratiche per essere più vicini ai cittadini e migliorare il loro rapporto con la pubblica amministrazione. Dopo il primo sportello self service multifunzione inaugurato lo scorso 4 giugno al Centro Torri, il Comune fa il bis e attiva un nuovo “bancomat dei certificati” all’interno del tribunale di Parma.  Parte di una più ampia azione strategica denominata “Parma_2.0”, e realizzato in collaborazione con IBM, il telesportello rappresenta una vera e propria rivoluzione nei rapporti tra il cittadino e una pubblica amministrazione che va “fisicamente” incontro ai cittadini, un “bancomat dei certificati” che potrà erogare servizi in modalità “remota” dai luoghi di vita quotidiani dei cittadini e che darà una possibilità in più ai cittadini senza doversi recare al DUC per ottenere un certificato.
 
Cos’è lo sportello multifunzione - È uno sportello self service multifunzione, collegato in banda larga alla rete del Comune, in grado di poter effettuare una parte delle operazioni oggi possibili solo presso gli sportelli comunali.
Due le modalità di funzionamento: a) sportello virtuale con operatore; b) sportello self service. Nel primo caso l'utente vede, parla ed interagisce con l’operatore come se fosse ad uno sportello reale. Ovviamente il servizio sarà disponibile durante l’orario di apertura degli sportelli comunali, il cittadino dialoga in videocollegamento con un operatore che interviene dalla sua postazione per fornire informazioni o per trasmettere e ricevere documenti in formato cartaceo. La modalità self service sarà disponibile 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, e consentirà l’emissione automatica dei certificati di anagrafe e stato civile firmati digitalmente e con apposto il timbro digitale (che dà garanzia di integrità, non ripudio, non modificabilità).
 
Come funziona 
- Il cittadino si identifica inserendo nell’apposita fessura la carta di identità elettronica, oppure utilizzando il proprio account di posta elettronica certificata, oppure con carta di identità cartacea (quest’ultima verificata dall’operatore remoto attraverso telecamera o scanner). Una volta identificato può avere inizio il dialogo tra cittadino e operatore in remoto, dialogo che si conclude con richiesta di informazione o di servizio, ad esempio la stampa di un certificato anagrafico. Scegliendo la modalità self service il cittadino seleziona da una lista visualizzata il tipo di certificato richiesto. Il certificato firmato digitalmente viene stampato con un timbro digitale che garantisce validità nei confronti dei terzi.
 
I servizi erogati
In modalità self service sono disponibili:
1. Certificato cittadinanza (solo per cittadini italiani)
2. Certificato esistenza in vita
3. Certificato anagrafico di nascita (per i nati in comuni diversi da Parma)
4. Certificato residenza
5. Certificato residenza per cittadini iscritti all’AIRE
6. Certificato stato libero
7. Certificato vedovanza
8. Stato di famiglia
9. Stato di famiglia per AIRE
10. Certificato cumulativo
11. Certificato contestuale
12. Certificato di godimento dei diritti politici
13. Certificato di nascita
14. Certificato di matrimonio
15. Estratto di nascita generico (senza maternità e paternità)
16. Estratto di matrimonio
 
Con operatore virtuale sono disponibili, oltre ai certificati di cui sopra, informazioni sui servizi del Comune e la stampa di modulistica su richiesta.

“Ringrazio il presidente del tribunale per averci permesso di installare in questo luogo il telesportello – afferma il sindaco Pietro Vignali – Il tribunale è frequentato da professionisti che hanno la necessità di ottenere certificati per poter svolgere il proprio lavoro. Grazie a questa innovativa apparecchiatura le persone non dovranno più recarsi negli uffici comunali per ottenere i certificati, ma sarà il Comune ad andare verso i cittadini. Questa iniziativa rientra nel progetto più ampio “Comune Amico” che mira a rivoluzionare i rapporti tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione. Siamo partiti con l’installazione di uno sportello al Centro Torri, ora proseguiremo con il posizionamento di nuove apparecchiature in altre realtà”. “Si tratta della prima iniziativa del genere in Italia e in Europa – sottolinea Mario Marini, assessore all’Innovazione tecnologica – Questo è il secondo sportello virtuale che installiamo in città. Si va ad aggiungere a quello del Centro Torri, già utilizzato stabilmente dai cittadini. Grazie a questa apparecchiatura è possibile ottenere certificati anziché recarsi al Duc con la propria carta d’identità elettronica. Stiamo valutando di installare un nuovo sportello in una zona di aggregazione che potrebbe essere lo stadio Tardini”. “L’installazione di questo telesportello – rimarca Roberto Piscopo, presidente del Tribunale -  rappresenta un ulteriore segnale dell’attenzione che l’Amministrazione comunale rivolge al servizio di giustizia dei cittadini. Qui in tribunale sono infatti presenti uffici in cui vengono rilasciati documenti per i quali sono necessari certificati ora ottenibili in tempo reale attraverso questa apparecchiatura. Siamo grati al sindaco Vignali e all’assessore Marini per l’attenzione che dimostrano verso di noi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

1commento

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande