12°

Parma

Fiaccolata nella Parma, razzo esplode troppo presto: 23enne perde due dita

Fiaccolata nella Parma, razzo esplode troppo presto: 23enne perde due dita
Ricevi gratis le news
9

Laura Ugolotti

Il fumo del razzo, lo scoppio e un giovane subacqueo che rimane a terra, stordito e ferito ad una mano, sul greto della Parma: la tradizionale fiaccolata di Natale organizzata da Parma Sub si è conclusa ieri nel peggiore dei modi.
Eppure tutto era iniziato bene: la discesa nelle acque del fiume con camera le d’aria, le fiaccole, i parmigiani affacciati al Lungoparma per salutare i temerari; tutto ieri sapeva di festa. Purtroppo, però, quando i subacquei di Parma Sub hanno concluso la loro corsa (iniziata al Ponte Dattero) all’altezza del Ponte di Mezzo un finale inaspettato ha rovinato la festa.
Colpa di un razzo di segnalazione sparato, come da tradizione, in segno di auguri all’arrivo di gommoni e kajak. Dopo il primo scoppio, quando la luce rossa del razzo e il fumo si sono diradati è apparso chiaro ai tanti curiosi presenti per assistere alla fiaccolata che qualcosa era andato storto.
A terra, cosciente ma stordito, un 23enne di Noceto, uno dei subacquei che hanno partecipato alla fiaccolata; il razzo di segnalazione, forse difettoso, gli è esploso in mano, procurandogli un forte shock e la perdita di due dita della mano destra. Dopo lo scoppio il giovane si è portato le mani alle orecchie e poi si è accasciato a terra.
Fortunatamente sul greto erano presenti le unità di soccorso, che sempre accompagnano la discesa dei gommoni, e un medico ha potuto accertarsi delle condizioni del giovane e prestare immediatamente un primo soccorso, mentre i compagni del giovane si prodigavano per coprirlo con giacche e mute.
Poco dopo è arrivata sul posto l’ambulanza del 118 che ha dovuto faticare non poco per raggiungere il subacqueo. C’è stato bisogno dell’intervento dei Vigili del fuoco, che grazie alla scala mobile sono riusciti a superare il parapetto del Lungoparma e a calare la barella nel greto del fiume.
Il soccorso è avvenuto sotto gli occhi preoccupati di decine e decine di parmigiani, tra chi era accorso per assistere alla fiaccolata e chi, in centro per una passeggiata natalizia, è stato attirato dalle sirene di ambulanza e pompieri. Si è reso necessario l’intervento di Polizia, Carabinieri e di alcuni militari dell’esercito (in zona per i consueti controlli) per fare in modo che la piccola folla non ostacolasse le operazioni di soccorso e per smaltire il traffico, bloccato dai mezzi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pietro Cozzini CUS PARMA SEZ CANOA

    27 Dicembre @ 15.03

    Al fine di chiarire, dato che ero presente, i commenti disinformati e qualcuno anche fuori luogo: Durante la manifestazione che si tiene da piu' di 30 anni a questa parte organizzata dai sub e dai canoisti di Parma, ci siamo fermati sotto il ponte di Mezzo per fare gli auguri alla citta in un modo diverso dai soliti. Abbiamo acceso dei fumogeni di segnalazione normalente in dotazione alle barche in mare per legge. Sono fatti per stare in mano e fare fumo e luci. Non sono fatti per esplodere ne' per lanciare alcunche'. Questo accidentalmente e' esploso e non sappiamo perche': c'e' chi ha l'incarico di indagare. L'atleta del CUS PARMA che ne' stato colpito era in piedi come noi sull'argine del fiume. Ero presente a pochi metri, sono il suo allenatore e posso dire che il tutto non e' frutto di una manovra sbagliata o di scarsa cura. Giovanni e' il campione regionale della specialita' canoa discea e speriamo che torni presto con noi. Spero che tutto cio' serva a chiarire i fatti e ad evitare i commenti poco informati ed in qualche caso anche un poco malevoli.

    Rispondi

  • silvio

    27 Dicembre @ 12.28

    Vorrei sottolineare, sia per chi ha scritto commenti e per chi ha redatto l'articolo, che non era un razzo quello che è scoppiato ma bensì un cosiddetto "fuoco a mano" ovvero uno strumento di segnalazione che non va sparato ma, come dice il nome stesso, viene tenuto in mano a mo' di torcia. Il perchè sia scoppiato lo saprà dire chi farà le indagini del caso, ma solitamente è un attrezzo che si usa in tutta sicurezza... purtroppo qualcosa non ha funzionato...

    Rispondi

  • Manuel

    27 Dicembre @ 11.22

    Se ho ben capito credo non si trattasse dei classici "botti", ma di luci di segnalazione da usare a mano normalmente utilizzati per il soccorso in acqua. Si tratta di strumenti professionali fatti apposta per essere impugnati che non dovrebbero però esplodere come è successo, altrimenti un sub o un naufrago in mezzo al mare rischierebbero la vita utilizzandoli. Visto che chi è stato colpito da questa disgrazia è un caro amico gli auguro una pronta guarigione. Non ero presente, ma so che nell'attesa del soccorso i suoi, i nostri, compagni sono stati efficaci e professionali e per questo li ringrazio. Vorrei che tutti, al di là di giudizi facili e affrettati, fossimo vicini ad un ragazzo giovane e generoso. Voleva solo continuare col suo entusiasmo una tradizione della nostra città regalandoci un momento di allegria che purtroppo non c'è stata. In bocca al lupo!

    Rispondi

  • Fedrico

    27 Dicembre @ 08.18

    Volendo superare le frasi di faciloneria che contraddistinguono alcuni dei miei concittadini non posso far altro che dolermi normemente per il grave accaduto al ragazzo . Mi chiedo però come , al di là delle tradizioni ,si possa svolgere una azione di lancio di razzi in una condizione di assoluta e totale mancanza di sicurezza per il notevole afflusso di pubblico dal parapetto del ponte .Rinnovo nuovamente infine al ragazzo il mio dispiacere .

    Rispondi

  • ps

    26 Dicembre @ 21.59

    sperare che qualcuno che nemmeno si conosce soffra............. lo trovo gratuito. nel contesto di una manifestazione, penso che sia tutto regolare e pertanto a norma.... conseguentemente, si tratta di un incidente.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS