-0°

12°

Parma

Gli oneri di urbanizzazione si possono usare per le spese correnti: il governo "salva" 11 milioni del bilancio

Gli oneri di urbanizzazione si possono usare per le spese correnti: il governo "salva" 11 milioni del bilancio
Ricevi gratis le news
11

Il Consiglio comunale ha iniziato i lavori pochi minuti dopo le 16,30. Se nella scorsa seduta non c'era il numero legale, oggi è stato raggiunto. Va sottolineato tra l'altro che i consiglieri di maggioranza sono tutti presenti: 26 su 26.
La convocazione del Consiglio si è resa necessaria dopo che il 20 dicembre scorso, in quella che avrebbe dovuto essere l'ultima seduta del 2010, è venuto a mancare in apertura dei lavori il numero legale (almeno 21 consiglieri su 40) al momento dell'appello, a causa dell'uscita dei consiglieri di minoranza e della presenza in numero non sufficiente dei consiglieri di maggioranza.

GLI ARGOMENTI IN AGENDA. All'ordine del giorno ci sono alcune delibere importanti che riguardano in particolare la riorganizzazione delle partecipate del Comune, e la privatizzazione di una quota pari al 40% dell'Ade, la società di gestione dei cimiteri oggi posseduta al 100% del Comune. Ma a provocare polemiche e discussioni potrebbe essere soprattutto la delibera con la quale il Comune dà ben 6.500 metri cubi di superficie edificabile in più alla Stu Pasubio rispetto alla convenzione approvata alcuni anni fa come «concambio» della spesa che la stessa Stu dovrà sostenere per il restauro del padiglione Nervi (ex Csac) di via Palermo, all'interno del quale il Comune ha intenzione di insediare in futuro la «Casa della cultura». Una delibera che sembra non trovi accordo unanime neppure nelle file dei consiglieri di maggioranza e che potrebbe mettere a rischio anche durante la seduta di oggi il raggiungimento (oppure il mantenimento) proprio del numero legale.

IL MILLEPROROGHE "SALVA" IL BILANCIO. Il sindaco Pietro Vignali ha detto che il governo ha inserito nel decreto Milleproroghe la norma che permette ai Comuni di utilizzare fino al 75% delle entrate da oneri di urbanizzazione per le spese correnti. Di fatto questa proroga permette al Comune di Parma di impiegare 11 milioni di euro di oneri per le spese correnti; senza la norma, invece, sarebbe stato possibile utilizzare gli 11 milioni di euro soltanto per investimenti. Il bilancio del Comune è così formalmente corretto, ha sottolineato Vignali.
«Ho parlato questa mattina con il gabinetto del ministro Tremonti - ha detto il primo cittadino durante la seduta del Consiglio comunale -. Confermo che è stato previsto all’interno del decreto Milleproroghe al comma 1, la possibilità per i comuni di utilizzare al 75% gli oneri di urbanizzazione per la spesa corrente. Una pratica che viene ormai effettuata da diversi anni. La proroga, al pari di tutte le altre, è fino al 31 marzo, ma nel comma 2 del decreto è prevista la possibilità con un Dpcm (Decreto del presidente del consiglio dei ministri) di riprorogare il tutto fino alla fine del prossimo anno. A questo punto possiamo dire che il bilancio che abbiamo approvato il 13 dicembre è corretto».

OLTRE 9 MILIONI DI EURO DA RESTITUIRE AD IREN. Durante la discussione il vicesindaco Paolo Buzzi ha detto inoltre che il Comune di Parma ha un debito di 9,6 milioni di euro verso Iren (l'ex Enia) per servizi di manutenzione del verde pubblico resi dalla multiutility. Di questi milioni, 3,6 vengono pagati quest'anno e il resto entro il 2014. Il pagamento di tali servizi è stato ritardato ma il servizio reso - ha spiegato il vicesindaco - era insoddisfacente.
Oltre ai 9,6 milioni di euro di Parma, Iren deve ricevere 14 milioni di euro, 297 milioni da Torino, 1,8 milioni da Reggio Emilia.
La dichiarazione di Buzzi: «Il debito del Comune nei confronti di Iren ammonta a 9 milioni e 600 mila euro, ma deve essere decurtato di 3 milioni di euro, attualmente in pagamento. Quindi il debito in realtà è di 6 milioni di euro. I debiti che i comuni soci Iren hanno attualmente sono infatti la compensazione tra i crediti che Iren vanta nei confronti dei Comuni e i crediti che i Comuni vantano nei confronti di Iren. Siamo l'unico Comune socio ad avere un piano di rientro che prevede di saldare il debito entro il 2014. Sono diversi i motivi di doglianza nei confronti di Iren, ma si tratta di una situazione che in futuro migliorerà. Il ritardo dei pagamenti è legato al fatto che in alcuni casi c’era insoddisfazione per il servizio erogato». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mario

    29 Dicembre @ 08.14

    e adesso, cemento ovunque, addio belpaese!

    Rispondi

  • PAOLO

    29 Dicembre @ 08.12

    E io pago!!!!!

    Rispondi

  • Fabrizio

    29 Dicembre @ 08.08

    Bene, così si continuerà a ricoprire il territorio di cemento. Cari amministratori, continuate a riempirvi la bocca con le parole Food valley.... Una volta coperto di cemento il terreno agricolo è perduto per sempre, quando lo capirete?

    Rispondi

  • Albatropadus

    28 Dicembre @ 23.38

    Il solito artificio usato dal 99% dei Comuni... Ci voleva un genio come Tremonti!\r\nCiò significa bilancio massimamente rigido, si tira per coprire le spese correnti\r\ne resta scoperta la capacità di investimento. Ma sai che gliene frega a Roma...\r\n

    Rispondi

  • manuel

    28 Dicembre @ 22.10

    Da un lato bella notizia, non abbiamo un buco di bilancio..dall'altro lato brutta notizia..continueranno ad espropriare e a costruire e a fare debiti..e a costruire e a fare debiti...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Incidente Corcagnano

Incidente

15enne investita a Corcagnano sulla Massese è in gravi condizioni

1commento

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

5commenti

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

MALTEMPO

Ghiaccio (le foto) e black-out, Lucchi: "Berceto in ginocchio" Video: il Baganza fa paura

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

3commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

3commenti

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

28commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

1commento

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema. Dopo 35 anni...

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS