13°

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

«Cancelli aperti» alla cassa
Ricevi gratis le news
0

A vederla ora, con una Parma quasi prosciugata e un letto del torrente nascosto a monte e a valle da una rigogliosa vegetazione, la diga della cassa di espansione non rende certo l'idea della sua importanza per la salvaguardia della città dalle piene. Ma ha comunque suscitato l'interesse e la curiosità di un centinaio di parmigiani che hanno approfittato dell'operazione «cancelli aperti» voluta dall'Aipo (l'ex Magistrato per il Po diventato Agenzia interregionale) per venire a conoscere questa imponente infrastruttura pensata negli anni Ottanta, iniziata a costruire a metà degli anni Novanta e poi inaugurata ufficialmente nel 2005, dopo l'accelerazione al suo completamento provocata dalla «grande piena» del Po e dei suoi affluenti del novembre del 2000.

Le paratoie e l'invaso
A guidare i visitatori nella conoscenza di questa complessa realtà idraulica che da qualche anno è anche sotto il controllo del «servizio dighe» nazionale per quanto riguarda il suo stato di mantenimento e di funzionamento. Molte le curiosità «svelate» durante una mattinata che aveva ben poco a che spartire con l'iconografia del classico panorama ottobrino: sole, caldo e terreni ancora secchi con un piccolo rigagnolo d'acqua. Ad esempio, la capienza dell'invaso, che nell'ancora breve storia della cassa di espansione è stato riempito appieno una sola volta: il 13 ottobre del 2014, appunto. E, come hanno spiegato i tecnici dell'Aipo, «va detto e sottolineato che quel giorno, se la cassa di espansione non ci fosse stata, a finire sott'acqua sarebbbe stata tutta la città e non solo i quartieri Montanara e Molinetto, perché la piena della Parma da sola avrebbe saturato la capienza dell'alveo, ma in più c'è stata in contemporanea quella del Baganza».

Le paratoie e la diga
Molto spettacolare è la passeggiata sopra alla diga, un colosso di cemento alto circa 15 metri che al suo interno «ha anche tunnel nei quali si entra per controllare periodicamente lo stato di funzionamento delle paratoie e per capire anche lo stato della struttura». Dall'alto della diga si vedevano ieri anche i lavori di taglio delle piante all'interno dell'immenso invaso che si trova a monte della diga di contenimento. Le paratoie, che nell'ultimo anno sono rimaste in pratica «disoccupate» («l'ultima piena che ne ha richiesto un utilizzo - ricordano i tecnici Aipo - c'è stata a novembre 2016. Da allora non c'è più stata la necessità di metterle in funzione». Ma ai visitatori è stato ricordato che comunque le paratoie vengono periodicamente mosse per evitare inopportuni blocchi nel momento delle emergenze. E ad esempio si è saputo che il controllo è gestito con i computer da una postazione all'interno del capanno che si trova a fianco dell'accesso, e che alla base delle scelte del flusso d'acqua che si fa «passare» (fino a un massimo di 700 metri cubi al secondo, ma con una riduzione anche a 80) ci sono calcoli matematici, abbinati però all'esperienza degli incaricati.

Una struttura «modello»
La cassa della Parma è un «modello» a livello italiano e anche europeo per la gestione dell''emergenza-piene. E il prossimo arrivo della «gemella diversa» progettata per il Baganza «renderà ancora più efficiente anche questa sulla Parma». Che, per inciso, la «patente» di utilità se l'è già guadagnata sul campo e che ieri è stata «promossa» da chi ne ha approfittato per conoscere meglio questo «gigante idraulico».


  Le caratteristiche  

Contiene 11 milioni di metri cubi di acqua

La cassa di espansione sul torrente Parma è stata inaugurata nel 2005 e da allora controlla il sistema delle piene per diminuire il flusso dell'acqua che arriva nel tratto a valle della diga tramite un sistema di paratoie movibili. L'invaso che si triva a monte della diga e che è circondato da un sistema di argini alti fino a 14 metri rispetto al piano-campagna che si trova ai suoi lati può contenere fino a 11 milioni di metri cubi d'acqua, livello finora raggiunto solo a ottobre del 2014 in occasione dell'esondazione del Baganza in città. Quel riempimento evitò la tracimazione anche della Parma nel tratto cittadino a valle della confluenza con il Baganza e salvò anche Colorno da un'alluvione pressoché certa. La struttura della diga con paratie mobili è stata scelta anche per la futura «cassa» sul Baganza, che avrà un costo di 55 milioni di euro, sarà realizzata nella zona di Casale di Felino e dovrebbe essere ultimata entro il 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gf vip, eliminata Cecilia, la piccola Belen. Grave lutto per Ignazio Moser

televisione

Gf vip, eliminata Cecilia, la piccola Belen. Grave lutto per Ignazio Moser

Tutta mia la città! Tieni sempre aggiornata la tua parmigianità

GAZZAFUN

Tutta mia la città! Tieni sempre aggiornata la tua parmigianità

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

I ladri entrano dal balcone, raffica di furti in città: otto in tre ore. Ecco l'elenco

polizia

I ladri entrano dal balcone, raffica di furti in città: otto in tre ore. Ecco l'elenco

6commenti

Tg Parma

Furto in una carpenteria, bottino 40 mila euro Video

La storia

Ragazza mette in fuga a schiaffi i suoi aggressori

27commenti

mafia

La salma di Riina ha lasciato Parma: destinazione Sicilia. E c'è chi gli rende omaggio

Polfer

Ruba il cellulare ad una giovane in stazione (non è il primo reato): arrestato, è libero

13commenti

soccorso alpino

Scivola sul ghiaccio e l'amico resta intrappolato: soccorsi sul Monte Bragalata

Tg Parma

Terremoto, danneggiati due torrini del Battistero Video

Andranno smontati e restaurati

protesta

Oggi anche a Parma sciopero dei taxisti (dalle 8 alle 22)

FIDENZA

Non ha il biglietto del treno: aggredisce il controllore

5commenti

Adolescenti

Il bullo? Si combatte con l'ironia

1commento

gazzareporter

I parcheggi? In via Mascagni-via Catalani sono sulle strisce

2commenti

A Lesignano

Nuovi lavori al centro dato alle fiamme

1commento

SERIE B

Il Cittadella stende il Palermo (3-0): il Parma conserva il primato

1commento

SISSA TRECASALI

Muore sulla pista da ballo

Cinema

Archibugi: «Ma i ragazzi non sono tutti sdraiati»

FORNOVO

Stazione in mano agli sbandati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La sublime prova d'amore della mamma di Mattia

di Vittorio Testa

1commento

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

Tensione

Stato di allerta in Libano: esercito al confine con Israele

bologna

Giallo: donna morta accoltellata in casa nella zona di Igor. S'indaga a 360°

SPORT

CALCIO

Tavecchio si è dimesso con rabbia e con un "giallo": "Con un gol sarei stato un eroe". Lippi: "Scelse lui Ventura"

3commenti

Atlanta

Georgia Dome raso al suolo, in fumo 214 milioni di dollari Video

SOCIETA'

maleducazione

Lezione del conducente dello scuolabus al bullo

3commenti

cecina

Giocatore lancia bottiglia d'acqua per stizza e colpisce una bimba. Tafferugli tra tifoserie

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

MOTO

Energica Eva EsseEsse9, la special elettrica