16°

Parma

Cinema Roma: una storia lunga più di 70 anni

Cinema Roma: una storia lunga più di 70 anni
Ricevi gratis le news
1

 Tiziano Marcheselli

In questi giorni l’impresa Ferroni ha provveduto a demolire il palazzotto che ospitava il vecchio e glorioso cinema Roma, in viale Tanara  (nell’area sorgerà un moderno edificio a più piani, destinato a ospitare uffici e negozi). 
Quanti ricordi mi legano a questa piccola ma frequentatissima sala. Abitando in via Paganini, il Roma era il cinema più vicino, e funzionava sia al chiuso che all’aperto come arena estiva. 
Alla domenica pomeriggio credo di aver visto decine e decine di film, che andavano di  moda negli anni Cinquanta, da «Agguato sul fondo» a «Kociss», da «Rififi» a «Le colline bruciano», e poi «Giungla d'asfalto», «Fermata d'autobus», «La traversata di Parigi», «Berretti rossi», «La figlia dello sceicco», «Souvenir d'Italie», «Non siamo angeli» e tanti altri. 
Il cinema era nato nel 1936 come «cinema estivo»; poi, sulla stessa superficie, il 31 dicembre del 1937 è stato inaugurato il cinema Roma al chiuso; all’inizio la sala aveva solo la platea e in seguito venne edificata anche la gradinata. 
Per qualche estate funzionò a fianco del Roma all’aperto, su terreno di proprietà dell’industriale delle calzature Alinovi. 
La ristrutturazione
 Il cinema Roma venne ristrutturato nel dopoguerra dall’ingegner Fantelli e nell’interno della sala, molto abbellita, figuravano in alto, ai lati dello schermo, due mascheroni, ispirati a quelli della tragedia greca, tragica e satirica, ideati dall’architetto e pittore Guglielmo Lusignoli. 
I colori dominanti in sala erano il giallino e il rosso. Era stato destinato alle «seconde visioni», ma dal settembre del 1983 è passato alla programmazione di film di prima visione, dopo una nuova ristrutturazione e con il nome di Nuovo Roma.
Proprietario era Virginio Vescovini, che vedevo spesso perché veniva nell’appartamento sopra il mio, fidanzato di una figlia dell’editore Fresching; Vescovini era proprietario anche di altri cinema: l’Arena Littoria (1934) in viale Tanara (poi trasferita in Oltretorrente, in piazza 28 Ottobre, ora piazza Matteotti, su un terreno sempre di Vescovini), e due sale a carattere popolare come il cinema Marconi, in strada Nino Bixio, e il teatro Corridoni, in piazzale Santa Caterina (nell’ex chiesa, dal 1930 al 1937).
Il dopoguerra
 Nel 1945, all’arrivo degli americani, i cinematografi parmigiani avevano ripreso l’attività a pieno ritmo e il Roma veniva pubblicizzato come «il locale più fresco di giorno, completamente aperto di sera», senza permettere di stabilire con esattezza se funzionava anche come cinema all’aperto. Estivi erano anche Farnese, Pace, Italia, Verdi e San Leonardo.
Oggi il glorioso Roma non esiste più: probabilmente ha risentito anch’esso della crisi che attanaglia il Paese o, più probabilmente, è stato messo in difficoltà dai grandi gruppi che si riuniscono per creare dei veri e propri imperi cinematografici. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ci

    15 Gennaio @ 14.51

    Sempre con questi palazzi a più piani, centri di cementificazione. Basta vi prego.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cecilia Rodriguez accolta dai fischi in discoteca fa il gesto dell'ombrello

Gf Vip

Fischi per Cecilia Rodriguez, che fa il gesto dell'ombrello

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo"

Spettacolo

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo" Video

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era

FESTE PGN

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: domani scuole chiuse

inverno

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: domani scuole chiuse Video - Foto

1commento

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

gabriella corsaro

Concerto di Natale al presidio Froneri Video

1commento

via fratti

Ruba un cane per mendicare: pochi giorni dopo entra in azione in un distributore

2commenti

antidroga

Marijuana tra i mattoni della Pilotta e nelle siepi di via dei Mille: blitz dei carabinieri

4commenti

classifica

Furti nei negozi? Ancora noi sul podio: la terza merce più rubata è il parmigiano

VIA CAVOUR

Bulletto dà una manata al mago che si esibisce

14commenti

shopping

Mercatino, il Natale arriva in via Garibaldi Gallery

IL CASO

Fa sparire il Van Gogh di un amico, condannato

SOLIDARIETA'

Sempre più poveri: si moltiplica il pranzo di Natale

3commenti

via casa bianca

Trova i ladri in casa: scappano e la spingono fuori

5commenti

ARTE

«Parma Illustrata» è anche una mostra Chi c'era

SALSOMAGGIORE

Nuova vita per il campo da golf

Fontanellato

Nuova «casa» per la torta fritta

3commenti

mafia

La figlia di Riina: "Non era il mostro che vedete voi, in cuor mio certe cose non sono state commesse"

2commenti

weekend

Domenica a Parma e in provincia: l'agenda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, il difficile comincia adesso

di Paolo Ferrandi

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Neve, caos a Heathrow. Scuole chiuse e -15°

Pania della croce

Tragedia sulle Apuane, escursionista muore cadendo, ferito il compagno

SPORT

POSTICIPO

Il Milan soffre ma piega il Bologna

SERIE B

Il Palermo stende il Bari 3-0 e prende il volo. Parma secondo La classifica

SOCIETA'

Calcio

Le magie di Zola nel disco del rocker King Krule Video

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

MOTORI

HYPERCAR

McLaren Senna, la supercar definitiva: 800 Cv e 750mila sterline

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS