-4°

-2°

Parma

Cinema Roma: una storia lunga più di 70 anni

Cinema Roma: una storia lunga più di 70 anni
Ricevi gratis le news
1

 Tiziano Marcheselli

In questi giorni l’impresa Ferroni ha provveduto a demolire il palazzotto che ospitava il vecchio e glorioso cinema Roma, in viale Tanara  (nell’area sorgerà un moderno edificio a più piani, destinato a ospitare uffici e negozi). 
Quanti ricordi mi legano a questa piccola ma frequentatissima sala. Abitando in via Paganini, il Roma era il cinema più vicino, e funzionava sia al chiuso che all’aperto come arena estiva. 
Alla domenica pomeriggio credo di aver visto decine e decine di film, che andavano di  moda negli anni Cinquanta, da «Agguato sul fondo» a «Kociss», da «Rififi» a «Le colline bruciano», e poi «Giungla d'asfalto», «Fermata d'autobus», «La traversata di Parigi», «Berretti rossi», «La figlia dello sceicco», «Souvenir d'Italie», «Non siamo angeli» e tanti altri. 
Il cinema era nato nel 1936 come «cinema estivo»; poi, sulla stessa superficie, il 31 dicembre del 1937 è stato inaugurato il cinema Roma al chiuso; all’inizio la sala aveva solo la platea e in seguito venne edificata anche la gradinata. 
Per qualche estate funzionò a fianco del Roma all’aperto, su terreno di proprietà dell’industriale delle calzature Alinovi. 
La ristrutturazione
 Il cinema Roma venne ristrutturato nel dopoguerra dall’ingegner Fantelli e nell’interno della sala, molto abbellita, figuravano in alto, ai lati dello schermo, due mascheroni, ispirati a quelli della tragedia greca, tragica e satirica, ideati dall’architetto e pittore Guglielmo Lusignoli. 
I colori dominanti in sala erano il giallino e il rosso. Era stato destinato alle «seconde visioni», ma dal settembre del 1983 è passato alla programmazione di film di prima visione, dopo una nuova ristrutturazione e con il nome di Nuovo Roma.
Proprietario era Virginio Vescovini, che vedevo spesso perché veniva nell’appartamento sopra il mio, fidanzato di una figlia dell’editore Fresching; Vescovini era proprietario anche di altri cinema: l’Arena Littoria (1934) in viale Tanara (poi trasferita in Oltretorrente, in piazza 28 Ottobre, ora piazza Matteotti, su un terreno sempre di Vescovini), e due sale a carattere popolare come il cinema Marconi, in strada Nino Bixio, e il teatro Corridoni, in piazzale Santa Caterina (nell’ex chiesa, dal 1930 al 1937).
Il dopoguerra
 Nel 1945, all’arrivo degli americani, i cinematografi parmigiani avevano ripreso l’attività a pieno ritmo e il Roma veniva pubblicizzato come «il locale più fresco di giorno, completamente aperto di sera», senza permettere di stabilire con esattezza se funzionava anche come cinema all’aperto. Estivi erano anche Farnese, Pace, Italia, Verdi e San Leonardo.
Oggi il glorioso Roma non esiste più: probabilmente ha risentito anch’esso della crisi che attanaglia il Paese o, più probabilmente, è stato messo in difficoltà dai grandi gruppi che si riuniscono per creare dei veri e propri imperi cinematografici. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ci

    15 Gennaio @ 14.51

    Sempre con questi palazzi a più piani, centri di cementificazione. Basta vi prego.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

90 Special: le 7 ragazze diventate famose - Ambra Angiolini

L'INDISCRETO

Non è la Rai, Ambra Angiolini e le "sue" ragazze

Sant'Ilario: allegria al Be Movie

FESTE PGN

Sant'Ilario: allegria al Be Movie Foto

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

social

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Grave incidente in via dei Mercati: ragazza 19enne in Rianimazione

PARMA

Grave incidente in via dei Mercati: ragazza 19enne in Rianimazione

E dalle testimonianze spunta un furgone pirata che ha sfiorato i feriti

MALTEMPO

Dopo i fiocchi fa paura il grande gelo. E la neve tornerà giovedì Video

APPENNINO

Rischio gelo: scuole chiuse a Bardi, Bore, Varsi, Varano Melegari e Berceto

GAZZAREPORTER

I primi effetti di Buran

Temperature sotto lo zero

Comune di Parma

Maltempo, cimiteri chiusi fino al 28 febbraio

MONTICELLI

Si sentono male alla festa: 45 persone finiscono in ospedale a Parma

ANTEPRIMA GAZZETTA

I lupi sono alle porte di Salso

Via Picasso

«Undici colpi nel mio bar: un incubo»

Svaligiato per l'ennesima volta il Tato Bar

1commento

CALCIO

Salernitana-Parma, non ci saranno Siligardi, Munari e Di Gaudio: parla D'Aversa Video

2commenti

Attore

Addio a Poletti, recitò con Fellini

GAZZAREPORTER

Le foto di una lettrice: "Piazzale San Lorenzo, rifiuti abbandonati nonostante l'ecostation"

2commenti

SORBOLO

Il sindaco Cesari: "Bocconi avvelenati nel parco di via Bottego"

Il primo cittadino lancia l'allerta con un post su Facebook

1commento

In treno

Violinista dimentica la valigia, «miracolo» della Polfer

GAZZAREPORTER

Domenica, ore 7: "Sta nevicando abbondantemente a Panocchia" Foto

Tg Parma

Casa inagibile per due famiglie in strada del Traglione

ATLETICA

Fidenza rinnova il centro sportivo Ballotta: ecco come sarà Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il misterioso filo che lega le vite di tutti noi

di Michele Brambilla

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

LA SPEZIA

Maltempo: neve in Liguria, imbiancate le Cinque Terre

MALTEMPO

Pilone crolla sul ponte: riaperto l'accesso stradale a Venezia

SPORT

SERIE A

Il Milan sbanca l'Olimpico: Roma ko

Tg Parma

Panthers pronti per la nuova stagione, torneranno al "Lanfranchi" Video

SOCIETA'

LA PEPPA

Frittata di spaghetti, la ricetta del cuore

IL VINO

«Pecorello Grisara» di Ceraudo, aromi fragranti e agrumi solari ma non solo

MOTORI

Il salone

Ginevra, la guida completa. 100 anteprime

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery