12°

19°

Parma

Sant'Ilario: dalla festa alla polemica

Ricevi gratis le news
0

Le accuse dell'opposizione

Sono passati tre giorni, ma an­cora non si sono esauriti i com­menti sul discorso di Sant'Ilario del sindaco Vignali. Ieri è stata la volta dei con­siglieri del Pd: il capogruppo Giorgio Pagliari, Franco Torreg­giani, Giuseppe Massari e Mat­teo Caselli.

«Il discorso di Sant'Ilario - ha commentato Pagliari - dovrebbe essere istituzionale, non una propaganda elettorale». Per il capogruppo è giusto che l’am­ministrazione rivendichi ciò che di buono ha fatto, ma nel discor­so di Vignali, sostiene Pagliari, c'era troppa retorica. Per il Pd sono necessari più realismo e meno contraddizioni. «Non si può parlare di crisi economica ­dicono i rappresentanti del Pd - e poi investire in opere pubbliche non necessarie». «Un esempio? Il Palazzetto dello Sport - fa no­tare Pagliari -; abbiamo un pro­blema di risorse, perché non po­sticiparne la realizzazione di qualche anno?».

E sul tema delle risorse e dell’indebitamento, l’attacco del Pd è ancora una volta rivolto alle società partecipate: «Siamo di­sponibili a dialogare con l’ammi­nistrazione sulla loro riorganiz­zazione; non siamo contrari alle partecipate - chiarisce Pagliari ­, ma devono essere funzionali, non un’occasione per spalmare i de­biti ». «Debiti di cui Vignali - so­stiene ancora il Pd - non può ne­gare la responsabilità, perché per dieci anni ha fatto parte della giunta da cui li avrebbe eredita­ti ». E sul tema Pagliari lancia una sfida-appello: «Invito pubblica­mente il sindaco a svolgere un’in­dagine sulle società partecipate, i trasferimenti di fondi e i loro rap­porti con Banca Mb». Per il Pd è arrivato il momento di «smetterla con le mistifica­zioni. Alle obiezioni che abbia­mo sollevato sulle partecipate non abbiamo mai ottenuto ri­sposte nel merito, solo accuse di strumentalizzazione».

Altro tema. «Sulla mobilità cittadina, il Wcc - rincara la dose Torreggiani - abbiamo lanciato le nostre proposte, ma mai l’am­ministrazione si è dimostrata di­sponibile al confronto». «Se continuiamo su questa strada ­aggiunge - più che galleggiare sui debiti finiremo con l’affon­dare. Questa amministrazione sta diventando pericolosa per la città. Non dà risposte ai proble­mi reali, si occupa solo di im­magine ». Una politica che, secondo il Pd, non sarebbe piaciuta a Ro­bert Kennedy, citato dal sindaco nel discorso di Sant'Ilario: «Cosa direbbe del consumo di suolo, dello sviluppo urbanistico», si chiede Massari, «e del caso Bon­su? », aggiunge Torreggiani.Torna anche il tema del ter­movalorizzatore: «Non una riga nel discorso - sottolinea Massari -, ma poi il sindaco tiene aperta la porta con il Comitato, giocando a nascondino».

«Più che crisi economica - ag­giunge Caselli - il discorso ha messo in evidenza la crisi po­litica. Lo spropositato accenno al federalismo era un chiaro messaggio alla Lega, che si pre­pari a dare man forte ad una Giunta ormai in difficoltà. Ma chi ha una storia politica simile alla nostra (il riferimento è a Lo­renzo Lasagna, ndr) come farà a governare insieme al Carroc­cio? ».

Le repliche

Contro l'attacco del Pd al sindaco si alzano le voci del coordinatore provinciale del Pdl, Luigi Giuseppe Villani, del parlamentare parmigiano Mauro Libè (Udc) e di Parma Civica.

Villani: il Pd strumentalizza

«Il discorso di Sant'Ilario del sindaco Vignali è stato alto e co­raggioso. Chi è veramente mi­sero è il Pd, capace solo di pre­figurare tragedie apocalittiche, strumentalizzare e pensare in negativo». «Vignali ha fatto un discorso organico e forte che ri­chiama tutti i settori della città a non commiserarsi nelle difficol­tà e li sprona a guardare avanti puntando in particolare su quel modo di operare ed innovare che ha caratterizzato Parma negli ul­timi anni e gli ha consentito di svegliarsi dal torpore nel quale l'aveva abbandonata la sinistra e divenire una delle realtà con il massimo livello di benessere in Italia».

«Il Pd di Parma, invece, - ha aggiunto Villani - riflette, nei suoi attacchi senza fondamento le profonde difficoltà che vive a livello nazionale essendo ancora alla ricerca di un'identità che non può trovare così come non riesce a proporre il ben che mi­nimo programma utile a miglio­rare la nostra comunità nazio­nale, regionale e cittadina. Per questo i Consiglieri comunali del Pd riescono solo a criticare e a prefigurare tragedie riguardo a situazioni che invece sono ordi­narie e perfettamente controlla­bili. Mi riferisco anche alle par­tecipate del Comune che, nell'as­setto in cui sono state concepite, sono un reale strumento a di­sposizione per continuare a far sviluppare l'assetto sociale e in­frastrutturale della città. Il Pd, invece, le contesta non perché è oggettivamente preoccupato del loro indebitamento ma perché, nella sua logica puramente di parte e senza costrutto, non vuo­le che si attui un programma che faccia progredire la città, pre­miando un sindaco ed una mag­gioranza dalla cui capacità di comprensione della realtà ed in­novazione, la sinistra di Parma ed i suoi affini sono lontani sva­riati decenni».

Libè: tutelate le fasce deboli

Non ha dubbi Libè sull'inter­vento di Vignali per Sant'Ilario: «Un discorso realistico, adegua­to alla situazione economica del Paese, ma allo stesso tempo ca­pace di affrontare con serietà il tema dello sviluppo di una città come Parma, abituata a crescere, e la tutela delle fasce più debo­li ».

«Dopo il boom degli anni scorsi - aggiunge - è giusto guar­dare con realismo ad uno svi­luppo che sappia essere solidale, tenere sotto controllo il bilancio e sfruttare le risorse a disposi­zione nel modo migliore, specie sul tema del welfare. E’ doveroso da parte di un amministratore abbandonare i trionfalismi e guardare al concreto».

«Un segnale serio, forte, di re­sponsabilità - conclude Libè ­che il sindaco ha voluto dare in occasione del giorno più impor­tante, anche dal punto di vista amministrativo, per la nostra co­munità ».

Parma Civica: niente lezioni

«Nel suo intervento di Sant’Ilario - si legge in una nota di Parma Civica - il sindaco Vignali non si è limitato a pronunciare un mero discorso propagandisti­co - come invece sostiene l’op ­posizione - ma ha toccato le prin­cipali tematiche che un ammi­nistratore attento deve conside­rare per governare al meglio la città. Il sindaco ha fatto più di una volta riferimento alla crisi economica e alle difficoltà che deve affrontare l’amministrazio ­ne comunale per garantire quei servizi di eccellenza ai propri cit­tadini, ed ha anche illustrato il modo per mantenere alta la ca­pacità progettuale del Comune». «A tal riguardo, le società par­tecipate, tanto criticate dall’op ­posizione, svolgono un ruolo di primaria importanza, in quanto consentono di realizzare quei progetti strategici per migliorare la qualità della vita di tutti i cit­tadini e di sostenere l’attività pro­gettuale del Comune, nonostante i numerosi vincoli posti dal Patto di stabilità. Restando in tema di partecipate, l’opposizione deve riconoscere, e se non lo facesse sarebbe vittima di una fortissima miopia politica, che il sindaco stesso non ha avuto paura a de­nunciare le criticità e gli errori compiuti. Anzi, ha fatto di più, intervenendo personalmente co­me dimostrano le dimissioni del presidente di Tep e di Stt. In fatto di chiarezza il centrosinistra non può permettersi di dare lezioni a questa amministrazione, vista l’ambiguità con cui la Provincia si sta comportando con i propri re­ferenti all’interno di Tep».

«Gli attacchi del Pd - conclude la nota di Parma Civica - dimo­strano ancora una volta che ogni occasione è utile per attaccare chi governa, dimenticandosi, o facendo finta di dimenticare, che criticare è sempre molto più semplice che realizzare qualco­sa di concreto per il bene della città».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

AVEVA SOLO 48 ANNI

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

Calcio

Parma, tre punti d'oro

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va