10°

20°

Parma

La Finanza all'ex scalo merci: sigillato il cantiere. Accertamenti ambientali

La Finanza all'ex scalo merci: sigillato il cantiere. Accertamenti ambientali
Ricevi gratis le news
9

La Finanza all'ex Scalo merci. Le Fiamme gialle sono intervenute in viale Fratti, dove c'è il cantiere di alcune importanti opere programmate dal Comune e riguardanti anche altre istituzioni: la nuova questura, il polo pediatrico e il centro per la creatività giovanile. Si tratta di una realizzazione che dovrebbe compiersi tra la fine del 2011 e l'inizio del 2012. Ed è una delle iniziative che fanno capo a Stt.

Ma in questo caso l'intervento della Finanza, che ha portato al sequestro del cantiere, sarebbe legato ad accertamenti ambientali. Nei giorni scorsi malcuni consiglieri d'opposizione avevano espresso preoccupazione in Consiglio comunale per una possibile presenza di amianto. Ora occorrerà attendere gli sviluppi per conoscere esattamente la situazione.

Buzzi: "Sigilli immotivati, chiediamo il dissequestro" - Il vicesindaco Paolo Buzzi, dopo aver letto i verbali, interviene sul sequestro dell’area nell’ex Scalo merci da parte della Guardia di Finanza: “Non comprendiamo i motivi per i quali viene fatta un’azione del genere, dal momento che Stt si è sempre mossa nel pieno rispetto della legge circa le analisi e le procedure finalizzate al relativo smaltimento della ridottissima quantità di ballast, contenente amianto, rilevata. Ci auguriamo che questo sequestro dal nostro punto di vista immotivato - ripete Buzzi – venga al più presto revocato in quanto sta bloccando e causando un danno all’ente pubblico, il quale su quell’area ha in fase di realizzazione i cantieri creativi, la nuova Questura (in fase di progettazione) e il Polo pediatrico (a carico dell’Asl). Per questo – conclude Buzzi – Stt, proprietaria dell’area, darà incarico ad un legale di procedere alla richiesta di dissequestro”. "Le analisi che Stt e la ditta Mingori - Unieco hanno svolto nell’area dell’ex Scalo Merci sono state condotte da un laboratorio di analisi accreditato, lo scorso autunno, e successivamente approfondite e trasmesse a tutti gli enti di competenza - si legge in una nota stampa - Essendo l’area un ex scalo merci ferroviario, si è registrata la presenza di ballast (pietrisco utilizzato per la formazione di massicciate ferroviarie). Alcuni tipi di ballast (quelli impiegati in tempi non recenti) hanno un contenuto naturale (per composizione della roccia stessa) di amianto. Identica situazione è peraltro rinvenibile in ogni metro delle linee ferroviarie italiane (stazioni comprese) in cui sia stato posato ballast diverso tempo fa. Premettendo che le analisi hanno stabilito non esserci alcun pericolo, è iniziato l’iter procedurale per lo smaltimento, che sarà attuato da Rfi secondo le procedure utilizzate in tutta Italia. La conferenza di servizi, la cui convoca spetta alla Provincia su richiesta, già inoltrata a dicembre, da parte della Mingori, dovrà individuare tempi e modalità dello smaltimento"
 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirco o.

    18 Gennaio @ 15.50

    Certo Luca, obbedire e tacere, guardare in basso, mai ascoltare pareri al di fuori del coro o esprimere propria opinione...se ci dicono d'andare nel fosso...tutti in fila diligentemente a buttarci giù. Non è questione di destra o sinistra : è questione di volere avere ragione a tutti i costi senza accettare critiche o verifiche. Se le verifiche sono state chieste e concesse forse un qualcosa di vero c'è o almeno merita una verifica L'amianto non è come un petalo di rosa che puoi annusare a pieni polmoni e poi dire che buon profumo

    Rispondi

  • Luca

    18 Gennaio @ 11.43

    Non vedo nessun problema, se il tutto poi si rivela ok e a norma, basta solo addebitare i ritardi ai soliti "consiglieri d'opposizione che esprimono sempre preoccupazione in Consiglio comunale", sempre preoccupati ma mai propositivi...

    Rispondi

  • pier luigi

    18 Gennaio @ 11.07

    La Guardia di Finanza si è mossa per 'motu proprio' o in base a ordine della procura? la procura si è mossa di 'motu proprio' o in base a denuncia? la denuncia da chi è venuta e sulla base di che cosa? Son domande senza risposta o si può ricreare la storia? il cittadino comune può sapere o deve rimanere alle 'notizie'?

    Rispondi

  • LILLO

    18 Gennaio @ 10.45

    IO DAREI ANCHE UN'OCCHIATA AL TETTO DEL NUOVO RISTORANTE CINESE DAVANTI AL DUC E LE PARTI COMUNI A QUESTO. LE CASE DI FIANCO.... CI SONO TETTI E TETTOIE D'AMIANT '''VISIBILISSIME''!!!

    Rispondi

  • mirco

    18 Gennaio @ 10.31

    Buzzi sta dicendo che l'ARPA(che non ha interessi sull'opera) non è accreditato a valutare questa situazione. Mentre un laboratorio privato scelto da STT e UNIECO(che hanno molti interessi nell'opera) è molto accreditato Allora direi che l'ARPA non è nemmeno accreditato per valutare l'impatto che avrà l'INCENERITORE Cche si sta costruendo a Parma E' una barzelletta stupenda...peccato che non faccia ridere nemmeno le scimmie!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

5commenti

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

Si rafforza la possibilità che possano così diventare di proprietà pubblica

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

economia

Derivati del pomodoro, cambia l'etichetta: bisognerà indicare l'origine della materia prima

I ministri Martina e Calenda hanno firmato il decreto

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: