-2°

Parma

Traffico: fino alle 18,30 blocco in centro del giovedì - Pioggia e qualche fiocco in città: sparse 20 tonnellate di sale

Traffico: fino alle 18,30 blocco in centro del giovedì - Pioggia e qualche fiocco in città: sparse 20 tonnellate di sale
Ricevi gratis le news
12

Oggi scatta il blocco totale del traffico del giovedì. L’assessore alla Mobilità Davide Mora ha firmato l’ordinanza che istituisce il divieto di circolazione fino al 31 marzo, ogni giovedì, dalle 8,30 alle 18,30.

Il blocco coincide con una giornata di pioggia, mista a fiocchi di neve già in città. Neve anche sull'A15 da Parma ovest a Pontremoli: in azione i mezzi spargineve e spargisale.

NEVE SU PARTE DELLA CITTA': SPARSE 20 TONNELLATE DI SALE. La neve è tornata su parte della città: questa volta i fiocchi sono caduti quasi esclusivamente sulla periferia sud. Dalle 6 alle 11, nella zona sud del territorio comunale sono caduti fra 3 e 5 centimetri di neve.
«Per evitare possibili disagi alla circolazione è immediatamente scattato il Piano Neve del Comune - spiega il Municipio -. Dalle 8,30 due mezzi spargisale hanno provveduto a spargere cloruro di sodio lungo le strade di Panocchia, Vigatto, Corcagnano e Carignano. L’intervento è terminato alle 13, e sono state sparse circa 20 tonnellate di cloruro di sodio. Dalle 10 alle 12 tre trattori hanno provveduto allo sgombero della neve che si era depositata lungo la rete viaria delle frazioni».

LA SITUAZIONE - Tg Parma - Neve in città e in Appennino

IL BLOCCO DEL TRAFFICO
La zona off-limits
L’area interessata dal divieto è quella interna ai viali di circonvallazione. Rimangono quindi percorribili: viale Bottego, piazzale Dalla Chiesa, via Garibaldi (tra Viale Bottego e Viale Mentana), viale Mentana, piazzale Vittorio Emanuele II, viale San Michele, piazza Risorgimento, stradone Martiri della Libertà, viale Berenini, ponte Italia, piazzale Marsala, viale Caprera, piazzale Barbieri, viale Dei Mille, viale Vittoria, piazzale Santa Croce, via Kennedy – tratto compreso tra piazzale Santa Croce e parcheggio, viale Pasini, via Trombara, viale Piacenza, ponte Delle Nazioni.  Si potrà usufruire dei parcheggi Toschi e Goito, percorrendo via IV Novembre, viale Toschi, viale Berenini, via Camillo Rondani e borgo Salnitrara.  Il divieto totale di circolazione potrà essere revocato in caso di condizioni di particolari, tra cui, la presenza di forti piogge oppure di precipitazioni nevose.

I divieti durante la settimana
Rimane inoltre in vigore l’ordinanza che istituisce il divieto di circolazione fino al 31 marzo 2011, dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 18,30, nell’area interna alle tangenziali, escluse le seguenti strade, che rimangono percorribili: via Emilio Lepido: dalla rotatoria ex-Salamini ad ingresso tangenziale nord; via Emilia Ovest: dalla viabilità ovest al parcheggio scambiatore ovest; via La Spezia: dalla tangenziale Sud al parcheggio Cavagnari; via Traversetolo: dalla tangenziale Sud al parcheggio scambiatore Traversetolo.

Accordo regionale
I provvedimenti sono previsti dal IX Accordo di Programma Regionale sulla qualità dell’aria, al quale ha aderito anche quest’anno il Comune di Parma. Il fine  è quello di ridurre la concentrazione di inquinanti presenti nell’aria. Gli studi compiuti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità confermano infatti il rilevante impatto delle polveri sottili sospese PM10 e PM2,5 sulla salute dei cittadini.

Chi non può circolare
Le categorie interessate dal divieto. La novità, rispetto agli anni passati, è che il divieto è stato allargato anche ai veicoli diesel euro 2 non dotati di filtro antiparticolato, anche se provvisti di bollino blu. Il divieto riguarda inoltre tutti i veicoli a benzina pre euro, ossia non rispondenti alla direttiva 91/441/CE e successive, anche se provvisti di bollino blu; tutti i ciclomotori ed i motocicli a due tempi pre euro, ossia non rispondenti alla normativa 97/24/CE e successive; tutti i veicoli diesel pre euro ed euro 1, ossia non rispondenti alla direttiva 94/12/CE e successive, anche se provvisti di bollino blu.

Chi può passare
Sono esclusi dalle limitazioni previste dall’ordinanza: autoveicoli alimentati a benzina o diesel euro 5, euro 4; ciclomotori e motoveicoli euro 2 ed euro 3; autoveicoli ad alimentazione elettrica o ibrida; autoveicoli a gas metano o Gpl; veicoli diesel euro 3 dotati di filtri antiparticolato al momento dell’immatricolazione del veicolo; veicoli diesel di tipo M2, M3, N1, N2 o N3 omologati euro 3; veicoli diesel che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato con marchio di omologazione e inquadrabili almeno euro 4; autoveicoli con almeno tre persone a bordo se omologate a 4 o più posti, e con almeno 2 persone se omologate a 2 posti (car pooling); auto condivisa (car sharing); mezzi di emergenza e di soccorso, compreso il soccorso stradale; veicoli delle testate radiotelevisive e degli organi di stampa; mezzi per la sicurezza pubblica, della procura, veicoli adibiti a servizi di Stato, veicoli di istituti di Vigilanza; veicoli per trasporto persone immatricolate per trasporto pubblico; veicoli delle testate radiotelevisive e degli organi di stampa; carri funebri, mezzi di appoggio e veicoli al seguito; veicoli e motocicli di interesse storico e collezionistico; veicoli di servizio di Enti Pubblici limitatamente ad interventi di emergenza; veicoli di paramedici ed assistenti domiciliari in servizio di assistenza domiciliare, di medici-veterinari in visita domiciliare urgente; veicoli attrezzati per il pronto intervento di impianti pubblici e privati, a servizio delle imprese e della residenza.  Veicoli adibiti alla manutenzione di pozzi neri e condotti fognari limitatamente ad interventi di emergenza; adibiti al trasporto di farmaci e prodotti per uso medico; adibiti al trasporto di prodotti deperibili. Veicoli che trasportano attrezzature e merci per il rifornimento di strutture pubbliche e di assistenza socio-sanitaria, scuole e cantieri; veicoli di lavoratori in cui l’orario di servizio abbia inizio o fine in periodi non coperti dal trasporto pubblico, limitatamente ai percorsi casa-lavoro; mezzi ufficialmente adibiti al servizio di portatori di handicap e mezzi privati con a bordo portatori di handicap; veicoli di autoscuole muniti di logo identificativo durante lo svolgimento delle esercitazioni di guida; veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili per la cura di malattie gravi; veicoli per il trasporto dei bambini da/per gli asili nido, le scuole materne, le scuole elementari, mezz'ora prima e mezz'ora dopo l'orario di ingresso e di uscita degli alunni (previa esibizione dell'orario scolastico vistato dall'istituto).

I permessi
Per ottenere permessi in deroga alle limitazioni ci si deve rivolgere all’apposito sportello del Duc o alla Polizia Municipale.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luca

    20 Gennaio @ 14.14

    @giulio: c'è una grossa differenza non colta tra blocco del traffico e bollino blu. Il bollino blu serve a verificare che l'auto sia in efficienza e che non abbia problemi. Anche se euro 4 un auto potrebbe non passare il bollino blu, perchè: 1) problemi interni, brucia olio ed inquina, 2) non è mai stato cambiato il filtro della nafta e fuma. Il bollino blu serve a garantire che la macchina abbia le emissioni sempre in linea per la sua categoria di inquinamento. Io ho un'auto d'epoca che fa il bollino blu. Lei lo passa perchè i suoi valori sono in linea con quella che è la sua classe di inquinamento ( e perchè la tengo sempre in efficianza), però sicuramente inquina più che un'altra macchina. Quindi la limitazione vuole ridurre le emissioni inquinanti delle macchine con emissioni più alte in una determinata zona della città con alta concentrazione di traffico e soprattutto poco "ricambio" d'aria... Piuttosto non capisco la differenziazione tra diesel euro 4 e diesel euro 4 con FAP. Non sono euro 4 entrambe?

    Rispondi

  • Detta

    20 Gennaio @ 13.23

    Pur potendo circolare, mi associo a ritenerlo un provvedimento assolutamente inutile, per le ridicole eccezioni concesse che ne annullano i benefici. Cosa dire poi delle domeniche in cui gioca il Parma e del traffico che ne consegue? Basta ad inquinare per un mese di blocco!!

    Rispondi

  • Angelo

    20 Gennaio @ 12.21

    Chiuso il Giovedi', aperto la Domenica e oggi i Mezzi Pubblici in circolazione nel centro di Parma in particolare nell'asse est-ovest sono mezzi che viaggiano dal 1970 (Euro 0) forse per compensare la diminuzione degli inquinanti dovuto al minor traffico privato.Complimenti alla TEP e ai suoi azionisti

    Rispondi

  • manuel

    20 Gennaio @ 11.58

    E' un provvedimento inutile. Il numero delle macchine che circolano sono sempre le stesse e le emissioni in quantità sono sempre le stesse. Anzi potrebbe creare ulteriori problemi, in quanto chiudendo alcune zone si vanno ad ingorgare altre parti della città aumentando le emissioni. Bisognerebbe cercare di trovare soluzioni alla mobilità e al trasporto pubblico anche perchè tra poco la benzina arriverà a 1.8€/l.

    Rispondi

  • betti

    20 Gennaio @ 11.25

    trovo inaccettabile che i residenti nella zona off limits non possano usare l'auto. Inoltre nell'ordinanza si continua a citare il parcheggio di Via Kennedy che è stato smantellato da circa 1 anno.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

8commenti

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

nuoto

Europei, bis d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

SOCIETA'

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260