11°

17°

Parma

"Sarei dovuto partire da Mosca proprio nelle ore dell'attentato"

"Sarei dovuto partire da Mosca proprio nelle ore dell'attentato"
Ricevi gratis le news
0

di Luca Pelagatti
«Avevo appena finito di registrare la mia trasmissione sulla cucina italiana quando sono cominciate ad arrivare le prime notizie e le immagini. E gli stessi tecnici della tv che mi avevano appena fatto i complimenti, con cui avevo sorriso e scherzato, hanno iniziato a mandare in onda le scene di morte e sangue».
Alexei Ilin parla da Parma ma pensa alla Russia. Pensa a quanto è accaduto l'altro giorno all'aeroporto Domodedovo di Mosca. Quando un kamikaze si è fatto esplodere provocando l'ecatombe che tutti abbiamo visto riempire i servizi dei tg ma che ora rivive nelle parole di Alexei. «Io avevo finito la mia trasmissione, avrei potuto andarmene, ma non ne sono stato capace. Per due ore sono rimasto negli studi seguendo il flusso delle immagini, gli aggiornamenti sull numero di morti e feriti. Incredulo e sgomento».
Uno sconcerto che si spiega, è ovvio, con quanto accaduto, con il dolore per quelle morti. Ma anche dalla consapevolezza che solo poche ore poche ore dopo anche lui avrebbe dovuto essere nel luogo della strage.
«Io sarei dovuto partire proprio lunedi da Mosca ma non avevo trovato posto sul volo e così ho rimandato di un giorno». Una manciata di ore sufficienti per fare crescere l'allarme in tutto il mondo, e per rendere lo scalo moscovita una fortezza blindata e inespugnabile. Come forse non era mai stata.
«Quando martedì sono arrivato a Domodedovo, nemmeno ventiquattro ore dopo l'attentato, ho trovato poliziotti ovunque, varchi vigilati, agenti dei corpi speciali. Per fumare una sigaretta sono uscito un attimo e sono stato immediatamente notato e controllato. Ma prima non era così, anzi. Prima si poteva andare e venire senza troppi problemi».
Una constatazione che evidentemente ha spinto i terroristi ad agire proprio in questo aeroporto da cui Alexei ha spiccato il volo per tornare nella «sua» Parma.
«Vivo qui da quasi vent'anni e da otto gestisco “il  Falconiere”, il ristorante del circolo “Sporting club” di Vigheffio,  prima lavoravo al circolo “Pro Parma”. Amo la cucina italiana, la vorrei fare conoscere nel mio paese d'origine con dei programmi televisivi, mi hanno fatto anche delle proposte in questo senso».
Progetti ancora tutti da confermare e che oggi, comprensibilmente, passano in secondo piano. Mentre il pensiero continua a correre verso quella esplosione, quelle scene di dolore, quelle morti. «Mi viene ancora la pelle d'oca se mi fermo a riflettere, se penso a quello che è accaduto, che sarebbe potuto accadere anche a me. Se non fosse stato per quell'aereo pieno che mi ha obbligato a rimandare il volo di ritorno».
Una riflessione che Alexei Ilin abbina ad una altra esperienza che lo ha segnato. Incidendo una data nella sua memoria come in quella del mondo intero. «L'11 settembre del 2001 io ero in aereo e stavo volando quando sono state colpite le Torri gemelle. Ovviamente ero all'oscuro di tutto e quando sono sceso dall'aereo sono rimasto colpito dagli sguardi di chi mi stava intorno. “Ma come? Non sai nulla?”, mi hanno chiesto. Dopo l'attentato di Mosca mi sono ritrovato a pensare a questa strana e dolorosa coincidenza».
Una circostanza che ora ora il cuoco di origine russa cerca di rimuovere pensando al suo lavoro. «Anche se mi restano i ricordi di quelle immagini crudeli. E le foto scattate nell'aeroporto ferito dalla bomba».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Molestie sessuali: 30 donne accusano il regista James Toback

Il regista James Toback

Dopo Weinstein

Molestie sessuali: 30 donne accusano il regista James Toback

Notiziepiùlette

Ultime notizie

accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

Autovelox mobile

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Arrestato cittadino dominicano residente nella città termale per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

19commenti

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Gran Bretagna

Allerta in un bowling: forse ci sono ostaggi

LA SPEZIA

Sarzana, architetto muore in strada: aveva una profonda ferita alla testa

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" del Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

Calcio

Parma, tre punti d'oro

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL SALONE

Non solo Suv: Tokyo rilancia le sportive