-2°

Parma

Bomba in stazione: missione compiuta. Disinnescata e fatta brillare - Cronaca e foto

Bomba in stazione: missione compiuta. Disinnescata e fatta brillare - Cronaca e foto
Ricevi gratis le news
3

MISSIONE COMPIUTA - ore 12,29: la bomba che era stata rinvenuta in Stazione è stata fatta brillare a Rubbiano. Tutto si è svolto regolarmente come racconta la cronaca (che vi proponiamo a ritroso) della mattinata.

I COMPLIMENTI DELL'ASSESSORE FECCI -  “Le operazioni si sono svolte nel migliore dei modi. C’è stato un coordinamento perfetto che ha consentito di accelerare i tempi della rimozione dell’ordigno e di arrecare il minor disagio possibile alle persone”, così l’assessore alla Protezione civile Fabio Fecci commenta la buona riuscita del disinnesco della bomba ritrovata nei giorni scorsi in zona stazione.

Dopo un sopralluogo effettuato insieme al prefetto Luigi Viana e al tenente colonnello Claudio Fagioli nell’area da bonificare, questa mattina l’assessore Fecci ha seguito le operazioni dal centro unificato della Protezione civile.

“E’ doveroso - prosegue - ringraziare tutto il personale impegnato nell’operazione. Per giorni si è prodigato con professionalità per far sì che tutto si svolgesse nella massima sicurezza. Ringrazio la Prefettura per l’ottima attività di coordinamento, il Genio Pontieri, le forze dell’ordine e il personale sanitario. Un particolare ringraziamento va ai volontari della Protezione civile, al loro responsabile Claudio Pattini, e al personale della Polizia Municipale coordinato dal commissario Sauro Fontanesi”.

L’assessore sottolinea il “grande senso civico dimostrato anche in questa occasione dai parmigiani”. “Un sentito ringraziamento - aggiunge l’assessore - va ai cittadini per la collaborazione dimostrata. Coloro che erano interessati dalle operazioni di sgombero hanno abbandonato le abitazioni nei tempi e nei modo indicati, favorendo così le operazioni. Ancora una volta Parma si è dimostrata all’altezza della situazione”.

Nelle operazioni della giornata odierna sono stati impegnati più di trenta volontari della Protezione civile a cui si sono aggiunti oltre dieci agenti della Polizia Municipale. Gli uomini di via del Taglio erano già sul posto a partire dalle 07.10 per seguire lo sgombero delle case. Le operazioni di verifica, abitazione per abitazione, campanello per campanello, sono iniziate alle 7.40. Alle 8.10 tutte le verifiche erano state compiute.

Il servizio del Tg Parma

La cronaca della mattinata

PRIMA PARTE OK - Ore 10.20 - La bomba è stata disinnescata e rimossa dal luogo del ritrovamento. A breve, a bordo di un furgone dell'esercito e scortata dalla polizia stradale, partirà alla volta di Rubbiano, dove verrà fatta brillare. - Ore 10,38: la bomba parte per Rubbiano.  Tolti tutti i blocchi stradali, i residenti possono tornare nelle case.

L'ULTIMO TRENO - Ore 9.38: dopo la partenza dell'ultimo treno, la stazione è stata completamente sgomberata. Possono quindi partire le operazioni di disinnesco, in perfetto orario rispetto alla tabella di marcia, che prevedeva l'inizio del despolettamento della bomba per le 9.40. Il tenente colonnello Fagioli del genio pontieri di Piacenza, il prefetto Viana, l'assessore Fecci e il responsabile della protezione civile Pattini stanno seguendo l'operazione dal centro unificato della protezione civile di via del Taglio.

EVACUAZIONE ORMAI ULTIMATA - Alle 8.30 sono quasi ultimate le operazioni di evacuazione, gli uomini della protezione civile e delle forze dell'ordine stanno facendo gli ultimi controlli per assicurarsi che non sia rimasto nessuno nelle case all'intero della zona rossa. I militari sono già sul luogo della bomba, pronti le operazioni di disinnesco, il cui inizio è previsto per le 9.40.

L'INIZIO DELLE OPERAZIONI (7,45) - E' scattata l'operazione di disinnesco della bomba ritrovata in stazione. Lo sgom­bero delle abitazioni a ridosso della stazione ferroviaria è iniziato intorno  alle 7.30; seguirà il despolet­tamento dell’ordigno e il tra­sporto della bomba alla cava di Rubbiano dove verrà fatta bril­lare. La stazione resterà chiusa un paio d'ore durante le opera­zioni.

Quasi tutti erano informati della situazione, a parte qualche rara eccezione. Ora protezione civile e polizia municipale stanno efettuando un giro delle abitazioni per sincerarsi che tutti abbiano effettivamente lasciato le proprie case. Disagi, ovviamente, per le persone anziane: qualcuno ha dichiarato di non sapere dove andare.

Come già annunciato i residen­ti costretti a lasciare le abita­zioni per motivi di sicurezza a par­tire dalle 8, sono coloro che vivono in via Alessandria, via Aosta, via Monte Corno, via Novara e via Trento.

In accordo con il Nucleo di bo­nifica ordigni esplosivi dell’eser­cito, per maggior precauzione è stata decisa l’evacuazione degli edifici dal civico 2 al civico 24 di via Trento. Lo sgombero riguar­da le abitazioni con finestre che si affacciano sulla zona dove è stato ritrovato l’ordigno. L’evacuazione coinvolge circa 200 persone

Una domenica particolare: raccontatela al nostro sito attraverso lo sapzio commenti di questo articolo
 

LE MODALITA' DELL'OPERAZIONE (5 febbraio) - La bomba in stazione. Domani si procederà alle operazioni di disinnesco con la conseguente evacuazione di centinaia di persone. In accordo con il Nucleo di bonifica ordigni esplosivi dell’esercito, per maggior precauzione è stata decisa l’evacuazione anche di parte di residenti degli edifici dal civico 2 al civico 24 di via Trento. In particolare, lo sgombero riguarderà le abitazioni aventi finestre o aperture che si affacciano sulla zona dove è stato ritrovato l’ordigno. Gli abitanti della zona sono stati prontamente avvisati attraverso la distribuzione dei volantini informativi da parte del personale della protezione civile.In relazione ad un’ordinanza del prefetto, il sindaco Pietro Vignali ha predisposto l’atto di sgombero totale - per oltre 200 persone che abitano nel raggio di 160 metri dal luogo in cui avverranno le operazioni di disinnesco - «dagli edifici, dalle aree pubbliche e private e dalle strade, nella mattinata di domani dalle 8 alle 13 e comunque fino a cessata esigenza, segnalata dalla rimozione degli sbarramenti stradali».Saranno evacuati parte dei residenti di via Alessandria, di via Aosta, di via Monte Corno, di via Novara e di via Trento.

L’area d’interesse dovrà essere totalmente evacuata entro, e non oltre, le 8. Chiunque al mattino di domani dovesse prelevare parenti o amici, dovrà farlo entro le 8. La polizia municipale e le altre forze di polizia saranno incaricati di assicurare il rispetto delle norme previste e in caso di inottemperanza le persone verranno allontanate coattivamente.In occasione della bonifica dell’area in cui è stato ritrovato l’ordigno, domani - a partire dalle ore 8 e fino a quando operazioni lo richiederanno - saranno introdotte alcune modifiche temporanee alla viabilità. In particolare sarà istituito il divieto di circolazione, con contestuale divieto di transito ciclopedonale, per le seguenti vie: strada Alessandria, via Monte Corno, via Novara, via Aosta. A esclusione dei mezzi di soccorso e d’emergenza. Inoltre, divieto di circolazione in via Monte Altissimo e piazzale Dalla Chiesa, con esclusione dei veicoli dei residenti, dei mezzi pubblici, di soccorso e d’emergenza.Nelle operazioni della mattinata, tra gli altri, saranno in servizio 3 pattuglie e altrettanti funzionari della polizia municipale per facilitare le operazioni di sgombero e chiusura della viabilità, oltre ad una ventina di operatori della Protezione civile.I cittadini che versano in particolari condizioni di salute saranno raggiunti e informati dalle strutture sanitarie che forniscono la normale assistenza. Domani, inoltre, resterà aperto il centro diurno San Leonardo, in via Ravenna, dalle 8 fino a quando si renderà necessaria l’apertura del servizio. Per ogni informazione o necessità è possibile contattare lo 0521/40521 oggi fino alle 13. Al di fuori degli orari sopra citati è possibile chiamare i numeri 0521/957366 o 329/0581502

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • robeerto

    06 Febbraio @ 14.12

    un grandissimo bravo e complimenti a tutti voi che avete partecipato a questa emergenza se si puo' chiamare così!!!

    Rispondi

  • gimbo

    06 Febbraio @ 09.39

    Al giornalista che ha scritto l'articolo. Per cortesia correggete, fa troppo ridere : "L’eva cuazione coinvolge circa 200 persone"

    Rispondi

  • Daniele Tanzi

    05 Febbraio @ 11.03

    Le guerre non hanno mai fine: purtroppo, non impariamo la loro lezione.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Chef Gino

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Rubano alcune lanterne dai tavolini di un ristorante di via Mameli

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi in centro: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere fuori servizio

1commento

PARMA

In stazione con un motorino rubato: denunciati un 20enne e un 17enne

I ragazzi abitano a Solignano

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

1commento

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

Calcio

Quanti problemi dietro la disfatta

PARMA

Eramo, Lavagetto e Pezzuto: "Niente sala civica per Forza Nuova, bastava modificare il Regolamento"

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Addio

Leo Landolfi, il medico napoletano che amava Parma

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

PARMA

L’anteprima di “Benvenuti a casa mia”: al cinema gratis con la Gazzetta

Il nostro giornale mette a disposizione 25 inviti per due persone

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

INTERVISTA

Da Parma alla Norvegia: "Alle isole Lofoten, alci a passeggio fra le case..." Video Foto

Giovanni Garani spiega le emozioni del suo viaggio in Norvegia assieme a Fabio Fornasari

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

20commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

7commenti

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa