12°

22°

Parma

Bomba in stazione: missione compiuta. Disinnescata e fatta brillare - Cronaca e foto

Bomba in stazione: missione compiuta. Disinnescata e fatta brillare - Cronaca e foto
Ricevi gratis le news
3

MISSIONE COMPIUTA - ore 12,29: la bomba che era stata rinvenuta in Stazione è stata fatta brillare a Rubbiano. Tutto si è svolto regolarmente come racconta la cronaca (che vi proponiamo a ritroso) della mattinata.

I COMPLIMENTI DELL'ASSESSORE FECCI -  “Le operazioni si sono svolte nel migliore dei modi. C’è stato un coordinamento perfetto che ha consentito di accelerare i tempi della rimozione dell’ordigno e di arrecare il minor disagio possibile alle persone”, così l’assessore alla Protezione civile Fabio Fecci commenta la buona riuscita del disinnesco della bomba ritrovata nei giorni scorsi in zona stazione.

Dopo un sopralluogo effettuato insieme al prefetto Luigi Viana e al tenente colonnello Claudio Fagioli nell’area da bonificare, questa mattina l’assessore Fecci ha seguito le operazioni dal centro unificato della Protezione civile.

“E’ doveroso - prosegue - ringraziare tutto il personale impegnato nell’operazione. Per giorni si è prodigato con professionalità per far sì che tutto si svolgesse nella massima sicurezza. Ringrazio la Prefettura per l’ottima attività di coordinamento, il Genio Pontieri, le forze dell’ordine e il personale sanitario. Un particolare ringraziamento va ai volontari della Protezione civile, al loro responsabile Claudio Pattini, e al personale della Polizia Municipale coordinato dal commissario Sauro Fontanesi”.

L’assessore sottolinea il “grande senso civico dimostrato anche in questa occasione dai parmigiani”. “Un sentito ringraziamento - aggiunge l’assessore - va ai cittadini per la collaborazione dimostrata. Coloro che erano interessati dalle operazioni di sgombero hanno abbandonato le abitazioni nei tempi e nei modo indicati, favorendo così le operazioni. Ancora una volta Parma si è dimostrata all’altezza della situazione”.

Nelle operazioni della giornata odierna sono stati impegnati più di trenta volontari della Protezione civile a cui si sono aggiunti oltre dieci agenti della Polizia Municipale. Gli uomini di via del Taglio erano già sul posto a partire dalle 07.10 per seguire lo sgombero delle case. Le operazioni di verifica, abitazione per abitazione, campanello per campanello, sono iniziate alle 7.40. Alle 8.10 tutte le verifiche erano state compiute.

Il servizio del Tg Parma

La cronaca della mattinata

PRIMA PARTE OK - Ore 10.20 - La bomba è stata disinnescata e rimossa dal luogo del ritrovamento. A breve, a bordo di un furgone dell'esercito e scortata dalla polizia stradale, partirà alla volta di Rubbiano, dove verrà fatta brillare. - Ore 10,38: la bomba parte per Rubbiano.  Tolti tutti i blocchi stradali, i residenti possono tornare nelle case.

L'ULTIMO TRENO - Ore 9.38: dopo la partenza dell'ultimo treno, la stazione è stata completamente sgomberata. Possono quindi partire le operazioni di disinnesco, in perfetto orario rispetto alla tabella di marcia, che prevedeva l'inizio del despolettamento della bomba per le 9.40. Il tenente colonnello Fagioli del genio pontieri di Piacenza, il prefetto Viana, l'assessore Fecci e il responsabile della protezione civile Pattini stanno seguendo l'operazione dal centro unificato della protezione civile di via del Taglio.

EVACUAZIONE ORMAI ULTIMATA - Alle 8.30 sono quasi ultimate le operazioni di evacuazione, gli uomini della protezione civile e delle forze dell'ordine stanno facendo gli ultimi controlli per assicurarsi che non sia rimasto nessuno nelle case all'intero della zona rossa. I militari sono già sul luogo della bomba, pronti le operazioni di disinnesco, il cui inizio è previsto per le 9.40.

L'INIZIO DELLE OPERAZIONI (7,45) - E' scattata l'operazione di disinnesco della bomba ritrovata in stazione. Lo sgom­bero delle abitazioni a ridosso della stazione ferroviaria è iniziato intorno  alle 7.30; seguirà il despolet­tamento dell’ordigno e il tra­sporto della bomba alla cava di Rubbiano dove verrà fatta bril­lare. La stazione resterà chiusa un paio d'ore durante le opera­zioni.

Quasi tutti erano informati della situazione, a parte qualche rara eccezione. Ora protezione civile e polizia municipale stanno efettuando un giro delle abitazioni per sincerarsi che tutti abbiano effettivamente lasciato le proprie case. Disagi, ovviamente, per le persone anziane: qualcuno ha dichiarato di non sapere dove andare.

Come già annunciato i residen­ti costretti a lasciare le abita­zioni per motivi di sicurezza a par­tire dalle 8, sono coloro che vivono in via Alessandria, via Aosta, via Monte Corno, via Novara e via Trento.

In accordo con il Nucleo di bo­nifica ordigni esplosivi dell’eser­cito, per maggior precauzione è stata decisa l’evacuazione degli edifici dal civico 2 al civico 24 di via Trento. Lo sgombero riguar­da le abitazioni con finestre che si affacciano sulla zona dove è stato ritrovato l’ordigno. L’evacuazione coinvolge circa 200 persone

Una domenica particolare: raccontatela al nostro sito attraverso lo sapzio commenti di questo articolo
 

LE MODALITA' DELL'OPERAZIONE (5 febbraio) - La bomba in stazione. Domani si procederà alle operazioni di disinnesco con la conseguente evacuazione di centinaia di persone. In accordo con il Nucleo di bonifica ordigni esplosivi dell’esercito, per maggior precauzione è stata decisa l’evacuazione anche di parte di residenti degli edifici dal civico 2 al civico 24 di via Trento. In particolare, lo sgombero riguarderà le abitazioni aventi finestre o aperture che si affacciano sulla zona dove è stato ritrovato l’ordigno. Gli abitanti della zona sono stati prontamente avvisati attraverso la distribuzione dei volantini informativi da parte del personale della protezione civile.In relazione ad un’ordinanza del prefetto, il sindaco Pietro Vignali ha predisposto l’atto di sgombero totale - per oltre 200 persone che abitano nel raggio di 160 metri dal luogo in cui avverranno le operazioni di disinnesco - «dagli edifici, dalle aree pubbliche e private e dalle strade, nella mattinata di domani dalle 8 alle 13 e comunque fino a cessata esigenza, segnalata dalla rimozione degli sbarramenti stradali».Saranno evacuati parte dei residenti di via Alessandria, di via Aosta, di via Monte Corno, di via Novara e di via Trento.

L’area d’interesse dovrà essere totalmente evacuata entro, e non oltre, le 8. Chiunque al mattino di domani dovesse prelevare parenti o amici, dovrà farlo entro le 8. La polizia municipale e le altre forze di polizia saranno incaricati di assicurare il rispetto delle norme previste e in caso di inottemperanza le persone verranno allontanate coattivamente.In occasione della bonifica dell’area in cui è stato ritrovato l’ordigno, domani - a partire dalle ore 8 e fino a quando operazioni lo richiederanno - saranno introdotte alcune modifiche temporanee alla viabilità. In particolare sarà istituito il divieto di circolazione, con contestuale divieto di transito ciclopedonale, per le seguenti vie: strada Alessandria, via Monte Corno, via Novara, via Aosta. A esclusione dei mezzi di soccorso e d’emergenza. Inoltre, divieto di circolazione in via Monte Altissimo e piazzale Dalla Chiesa, con esclusione dei veicoli dei residenti, dei mezzi pubblici, di soccorso e d’emergenza.Nelle operazioni della mattinata, tra gli altri, saranno in servizio 3 pattuglie e altrettanti funzionari della polizia municipale per facilitare le operazioni di sgombero e chiusura della viabilità, oltre ad una ventina di operatori della Protezione civile.I cittadini che versano in particolari condizioni di salute saranno raggiunti e informati dalle strutture sanitarie che forniscono la normale assistenza. Domani, inoltre, resterà aperto il centro diurno San Leonardo, in via Ravenna, dalle 8 fino a quando si renderà necessaria l’apertura del servizio. Per ogni informazione o necessità è possibile contattare lo 0521/40521 oggi fino alle 13. Al di fuori degli orari sopra citati è possibile chiamare i numeri 0521/957366 o 329/0581502

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • robeerto

    06 Febbraio @ 14.12

    un grandissimo bravo e complimenti a tutti voi che avete partecipato a questa emergenza se si puo' chiamare così!!!

    Rispondi

  • gimbo

    06 Febbraio @ 09.39

    Al giornalista che ha scritto l'articolo. Per cortesia correggete, fa troppo ridere : "L’eva cuazione coinvolge circa 200 persone"

    Rispondi

  • Daniele Tanzi

    05 Febbraio @ 11.03

    Le guerre non hanno mai fine: purtroppo, non impariamo la loro lezione.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

SERIE B

Parma, batti un colpo

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro