-2°

10°

Parma

Boschi, mezzo secolo in Pubblica

Boschi, mezzo secolo in Pubblica
Ricevi gratis le news
1

 Giancarlo Zanacca

Una vita dedicata alla famiglia, al lavoro e al volontariato, che lo ha visto in prima linea per oltre mezzo secolo: è morto a 78 anni Gino Boschi. Originario della «Parma vecchia» aveva vissuto gli anni della giovinezza nel quartiere di via Saffi, dove il padre Antonio svolgeva l’attività di falegname. A quel periodo risalgono le amicizie con i compagni di borgo Torto. Dal 1957 era entrato come volontario nell’Assistenza pubblica, un impegno al quale non era mai venuto meno nel corso di oltre 50 anni di volontariato. 
Un curriculum, il suo, costellato da tanti riconoscimenti. Fu nominato caposquadra il 19 gennaio del 1978. Nel 1976 gli fu conferito il diploma al merito, nel 1984 il diploma con medaglia d’oro. Nel 1992 il presidente della Repubblica gli conferì l’onorificenza di cavaliere al merito della Repubblica Italiana proprio per l’impegno profuso a favore del prossimo nell’ambito del servizio di volontariato svolto alla Pubblica. Nel 2008 ricevette il diploma con medaglia d’oro per i 50 anni di servizio. 
Il coordinatore generale della Pubblica di Parma, Gianpaolo Cadei, lo ricorda come un «volontario molto attivo e amato da compagni di squadra. La Pubblica era una cosa che aveva nel sangue. Anche suo fratello Renato - prematuramente scomparso all’età di 43 anni - fu milite della Pubblica, entrato dopo un anno che era entrato Gino. Una famiglia di dipendenti delle poste. Gino e il fratello Renato facevano i portalettere, anche suo figlio Fabrizio ha deciso di proseguire sulla stessa strada». 
Il comandante del corpo militi volontari, Andrea Camin, aggiunge: «Era una persona un po' d’altri tempi, seria, molto attiva e con un carattere molto affabile. La Pubblica, in particolare la squadra del venerdì notte, sentirà molto la sua mancanza. Qualche anno fa era stato colpito da una grave malattia ma appena si era ristabilito aveva ripreso a fare regolarmente il proprio turno di servizio con l’entusiasmo e l’impegno che hanno contraddistinto i suoi quasi 54 anni di volontariato». 
Agli inizi degli anni Novanta, Gino Boschi si era trasferito da Parma a Madregolo con la famiglia dove viveva con la moglie Bice, il figlio Fabrizio, la nuora Alessandra ed il nipote Iacopo. Era un uomo forte, lo ricordano alcuni madregolesi, che aveva affrontato la malattia con coraggio e determinazione. «Una persona gentile, disponibile». 
Qualche giorno fa si era recato in visita al santuario della Madonna di Fontanellato: poco dopo essere rientrato a casa è stato colpito da un malore. Inutile, purtroppo, il trasporto in ospedale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • paola zaccardi

    08 Febbraio @ 20.03

    ti ricordero sempre con tanto affetto tua cugina paola

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Luca Guadagnino

Luca Guadagnino

cinema

Oscar: quattro nomination per il film di Luca Guadagnino

Ciak... si gira! Il meglio dei nostri quiz sul cinema

GAZZAFUN

Ciak... si gira! Il meglio dei nostri quiz sul cinema

Ascolti tv: Romanzo Famigliare vince ancora, L'isola dei famosi debutta con il 25% di share

TELEVISIONE

Ascolti tv: Romanzo Famigliare vince ancora, L'isola dei famosi debutta con il 25% di share

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani lo speciale "Amico dentista"

NOSTRE INIZIATIVE

Domani lo speciale "Amico dentista"

Lealtrenotizie

Si arrampicano lungo tubi e grondaie e svaligiano le case: 6 furti in un giorno a Parma

VOLANTI

Si arrampicano lungo tubi e grondaie e svaligiano le case: 6 furti in un giorno a Parma

12commenti

Palacassa

Concorso per un posto da infermiere: 3mila al Palacassa, candidati anche da Agrigento Foto

L'obiettivo di molti partecipanti è entrare in graduatoria, sperando in una chiamata entro i prossimi tre anni

4commenti

Allarme

Ore 7: attimi di paura in via Emilia Est

5commenti

SALUTE

In calo l'incidenza dei tumori a Parma, Piacenza, Reggio e Modena

Presentati i dati dell'Area Vasta Emilia Nord

chiozzola

Sorprendono il ladro in cortile. Il sindaco: "Cittadini, ingrassate le navette"

10commenti

INCHIESTA

Nomine al Maggiore, chiesto il rinvio a giudizio per l'ex rettore Borghi

1commento

PARMA

Momenti di paura e tensione in via Duca Alessandro Video

1commento

modena

'Ndrangheta: fermato il presunto nuovo reggente della cosca emiliana

Carmine Sarcone, provvedimento della Dda e dei Carabinieri

polemica

Eramo: "Sulla sicurezza la giunta non si auto-assolva: mancano scelte coraggiose"

"Perché non avete chiesto ai vigili di fermare i consumatori di droga?"

2commenti

economia

Rapporto Ismea, Parma nettamente in vetta per l'agroalimentare

DILETTANTI

Clamoroso a Felino: si dimette Pioli

Lutto

Millo Caffagnini, una vita intensa con Bardi nel cuore

TECNOLOGIA

Telefoni e tablet in classe: a Parma non sono una novità

salso

Addio alla maestra Angela Bonassera, in cattedra per 35 anni

COLLECCHIO

In vent'anni, in Comune, 20 dipendenti in meno

1commento

ALLARME

Bocconi avvelenati al parco Martini: area transennata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

IL VINO

Gin Mi e Gin Ti, semplicemente «miti» per distillati d'autore

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

Politica

Grillo separa il suo blog dal M5S: "Parliamo di futuro"

MILANO

Il pm chiede la confisca della casa di Fabrizio Corona

SPORT

Tg Parma

Di Cesare: "Con il Novara sarà dura, vengono da una vittoria" Video

TENNIS

Australia: Nadal si ritira, Cilic in semifinale Foto

SOCIETA'

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

2commenti

hi tech

Amazon apre supermercato 4.0: è senza casse

MOTORI

LA NOVITA'

Mitsubishi Eclipse Cross, il Suv con l'anima del coupé

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti