12°

22°

Parma

Blocco del traffico fino alle 18,30

Blocco del traffico fino alle 18,30
Ricevi gratis le news
4

Oggi torna il blocco totale del traffico del giovedì. Il divieto di circolazione all'interno dei viali di circonvallazione dura dalle 8,30 alle 18,30 tutti i giovedì fino al 31 marzo.

IL BLOCCO DEL TRAFFICO
La zona off-limits

L’area interessata dal divieto è quella interna ai viali di circonvallazione. Rimangono quindi percorribili: viale Bottego, piazzale Dalla Chiesa, via Garibaldi (tra Viale Bottego e Viale Mentana), viale Mentana, piazzale Vittorio Emanuele II, viale San Michele, piazza Risorgimento, stradone Martiri della Libertà, viale Berenini, ponte Italia, piazzale Marsala, viale Caprera, piazzale Barbieri, viale Dei Mille, viale Vittoria, piazzale Santa Croce, via Kennedy – tratto compreso tra piazzale Santa Croce e parcheggio, viale Pasini, via Trombara, viale Piacenza, ponte Delle Nazioni.  Si potrà usufruire dei parcheggi Toschi e Goito, percorrendo via IV Novembre, viale Toschi, viale Berenini, via Camillo Rondani e borgo Salnitrara.  Il divieto totale di circolazione potrà essere revocato in caso di condizioni di particolari, tra cui, la presenza di forti piogge oppure di precipitazioni nevose.

I divieti durante la settimana
Rimane inoltre in vigore l’ordinanza che istituisce il divieto di circolazione fino al 31 marzo 2011, dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 18,30, nell’area interna alle tangenziali, escluse le seguenti strade, che rimangono percorribili: via Emilio Lepido: dalla rotatoria ex-Salamini ad ingresso tangenziale nord; via Emilia Ovest: dalla viabilità ovest al parcheggio scambiatore ovest; via La Spezia: dalla tangenziale Sud al parcheggio Cavagnari; via Traversetolo: dalla tangenziale Sud al parcheggio scambiatore Traversetolo.

Accordo regionale
I provvedimenti sono previsti dal IX Accordo di Programma Regionale sulla qualità dell’aria, al quale ha aderito anche quest’anno il Comune di Parma. Il fine  è quello di ridurre la concentrazione di inquinanti presenti nell’aria. Gli studi compiuti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità confermano infatti il rilevante impatto delle polveri sottili sospese PM10 e PM2,5 sulla salute dei cittadini.

Chi non può circolare
Le categorie interessate dal divieto. La novità, rispetto agli anni passati, è che il divieto è stato allargato anche ai veicoli diesel euro 2 non dotati di filtro antiparticolato, anche se provvisti di bollino blu. Il divieto riguarda inoltre tutti i veicoli a benzina pre euro, ossia non rispondenti alla direttiva 91/441/CE e successive, anche se provvisti di bollino blu; tutti i ciclomotori ed i motocicli a due tempi pre euro, ossia non rispondenti alla normativa 97/24/CE e successive; tutti i veicoli diesel pre euro ed euro 1, ossia non rispondenti alla direttiva 94/12/CE e successive, anche se provvisti di bollino blu.

Chi può passare
Sono esclusi dalle limitazioni previste dall’ordinanza: autoveicoli alimentati a benzina o diesel euro 5, euro 4; ciclomotori e motoveicoli euro 2 ed euro 3; autoveicoli ad alimentazione elettrica o ibrida; autoveicoli a gas metano o Gpl; veicoli diesel euro 3 dotati di filtri antiparticolato al momento dell’immatricolazione del veicolo; veicoli diesel di tipo M2, M3, N1, N2 o N3 omologati euro 3; veicoli diesel che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato con marchio di omologazione e inquadrabili almeno euro 4; autoveicoli con almeno tre persone a bordo se omologate a 4 o più posti, e con almeno 2 persone se omologate a 2 posti (car pooling); auto condivisa (car sharing); mezzi di emergenza e di soccorso, compreso il soccorso stradale; veicoli delle testate radiotelevisive e degli organi di stampa; mezzi per la sicurezza pubblica, della procura, veicoli adibiti a servizi di Stato, veicoli di istituti di Vigilanza; veicoli per trasporto persone immatricolate per trasporto pubblico; veicoli delle testate radiotelevisive e degli organi di stampa; carri funebri, mezzi di appoggio e veicoli al seguito; veicoli e motocicli di interesse storico e collezionistico; veicoli di servizio di Enti Pubblici limitatamente ad interventi di emergenza; veicoli di paramedici ed assistenti domiciliari in servizio di assistenza domiciliare, di medici-veterinari in visita domiciliare urgente; veicoli attrezzati per il pronto intervento di impianti pubblici e privati, a servizio delle imprese e della residenza.  Veicoli adibiti alla manutenzione di pozzi neri e condotti fognari limitatamente ad interventi di emergenza; adibiti al trasporto di farmaci e prodotti per uso medico; adibiti al trasporto di prodotti deperibili. Veicoli che trasportano attrezzature e merci per il rifornimento di strutture pubbliche e di assistenza socio-sanitaria, scuole e cantieri; veicoli di lavoratori in cui l’orario di servizio abbia inizio o fine in periodi non coperti dal trasporto pubblico, limitatamente ai percorsi casa-lavoro; mezzi ufficialmente adibiti al servizio di portatori di handicap e mezzi privati con a bordo portatori di handicap; veicoli di autoscuole muniti di logo identificativo durante lo svolgimento delle esercitazioni di guida; veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili per la cura di malattie gravi; veicoli per il trasporto dei bambini da/per gli asili nido, le scuole materne, le scuole elementari, mezz'ora prima e mezz'ora dopo l'orario di ingresso e di uscita degli alunni (previa esibizione dell'orario scolastico vistato dall'istituto).

I permessi
Per ottenere permessi in deroga alle limitazioni ci si deve rivolgere all’apposito sportello del Duc o alla Polizia Municipale.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    24 Febbraio @ 17.11

    Ma perchè si fa il bollino blu? Io non posso permettermi di cambiare l'auto ogni due anni Comunesperiamo di andare al voto prima possibilee questa voltavi saluto

    Rispondi

  • Hugo

    24 Febbraio @ 11.02

    Uso l'auto di rado e abitando ZTL e lavorando in centro salvo spostamento fuori città fortunatamente posso evitarlo. Quindi son poco a conoscenza della regola. Fatto sta che giovedì scorso, giorno del mio riposo dal lavoro e di cui posso godere un giorno per far spese e recarmi per i vari bisogni di ogni cittadino ho preso l'auto ...ignaro... questo scherzo è costato 150 € c.a per un tratto che da casa mia porta in zona "libera" di c.ca 500 mt. Quindi mi sento sequestrato in casa nell'unico giorno in cui ho possibilità di far i miei affari! Complimenti e comunque, forse il buon senso può tornare o prima o poi qualcuno lo farà spedendo a casa chi fa le regole x glia altri !! Le auto comunali chiaramente hanno il permesso , ma con tutte le deroghe e permessi, nel mazzo lo prende solo qualche sfigato...che prima o poi ...voterà!!!

    Rispondi

  • franco

    24 Febbraio @ 08.02

    Sono perfettamente in accordo con Giovanna, volevo solo aggiungere che la zona in cui non si può circolare è già soggetta a ZTL.... di giorno, è si , perchè si inquina solo di giorno, ma la notte no... come diceva un non tanto vecchio ritornello. Pure io sono stato giustamente sanzionato per i varchi, ma come dice Giovanna, i 90 giorni di tempo per la notifica mi sembrano proprio tempi per aver modo di salassare di più gli automibilisti... ABBIAMO UNA AMMINISTRAZIONE ALLA FRUTTA E ANCHE FRUTTA MARCIA... come dimostra l'ultimo dietro front sl progetto WCC.

    Rispondi

  • giovanna

    10 Febbraio @ 18.21

    E' inutile. Son a Parma da un anno e, non riuscendo a ricordare le strade mi arriveranno altre multe! Non credo sia giusto trattare così i cittadini complicandogli la vita con disposizioni che servono solo a far incassare soldi al comune! Fino ad ora ho avuto 15 multe e le stesse, per gli stessi tragitti, mi son state inviate dopo mesi per cui io continuavo a transitare ignara di tutto. E dire che lavoro e son al servizio del cittadino in qualità di infermiera ma, il nostro lavoro è considerato di poco conto anche se onesto e molto sacrificante. Poi dare via soldi e toglierli dalla tavola per multe che si avvicinano ai 100 euro e magari a distanza di neanche mezz'ora una dall'altra mi sembra un gioco sporco, anche se autorizzato. Si pagano le assicurazione con un occhio della testa, bollo auto, parcheggi a pagamento ovunque..................e per chi come me fa i turni e deve destreggiarsi tra casa figli e lavoro, quindi sempre di corsa, diventa davvero destabilizzante. La trovo un'ingiustizia, anche perchè non capisco il criterio della scelta delle strade, come se in certe le auto scaricano gas ed in altre no. A mio avviso sembra una manovra atta a far si che in molti si sbaglino e........................a buon intenditor poche parole!!!!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

SERIE B

Parma, batti un colpo

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro