Parma

Sicurezza: decisi più controlli in periferia, anche con i militari. Pattuglia fissa in stazione

Sicurezza: decisi più controlli in periferia, anche con i militari. Pattuglia fissa in stazione
Ricevi gratis le news
19

di Andrea Violi

Il Comitato per l'ordine e la sicurezza si è riunito venerdì per tracciare le linee guida degli interventi da mettere in campo per arginare la criminalità nelle frazioni e nelle aree periferiche di Parma. Le linee guida sono state riassunte dal sindaco Pietro Vignali, durante la conferenza stampa di questa mattina in prefettura:

1) Spostare le perlustrazioni dei militari dal centro alle zone periferiche;
2) Più servizi congiunti fra Polizia di Stato e Polizia municipale;
3) Rafforzamento dell'organico delle forze dell'ordine nel periodo dei controlli straordinari previsti dal Comitato per l'ordine e la sicurezza;
4) Un tavolo tecnico raccoglierà le istanze di cittadini e commercianti sulla sicurezza.

Il prefetto Luigi Viana sottolinea che i reati sono in calo a dicembre e gennaio, stando ai soli dati numerici (che in conferenza stampa non sono stati forniti). «Ma il dato numerico è abbastanza relativo: quello che conta è la percezione del fenomeno». I cittadini percepiscono infatti una vera emergenza, cui le istituzioni cercano di dare risposta attraverso il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica. Una riunione sollecitata dal sindaco Pietro Vignali ma già nei programmi del prefetto.

I rappresentanti delle istituzioni sottolineano anche l'importanza della partecipazione dei cittadini alla sicurezza. Per questo il prefetto Luigi Viana invita i cittadini a non lesinare le chiamate alle forze dell'ordine: «La popolazione deve segnalare ciò che non va nel proprio contesto quotidiano - dice Viana -. Dipende dal senso civico e dalla capacità di valutazione e reazione da parte di ognuno». Anche l'assessore comunale alla Sicurezza Fabio Fecci fa un appello ai cittadini ad «osservare non solo la propria abitazione, ma nei dintorni». Fecci elogia ad esempio il comportamento del passante che, con una chiamata al 112, ha permesso di catturare un topo d'appartamento in fuga lungo la grondaia di un palazzo di via Milano.

UN MESE DI CONTROLLI STRAORDINARI NELLE FRAZIONI E IN PERIFERIA. Dopo l'individuazione delle linee guida, questa mattina in questura si è svolto il primo tavolo tecnico per decidere in quali modi applicare le linee guida. Lo ha spiegato il questore Salvatore Longo.
Dalla prossima settimana ci saranno azioni straordinarie per un mese, che si aggiungeranno ai controlli già previsti nell'attività delle forze dell'ordine. I controlli saranno intensificati in particolare nel quartiere Montanara e a Vigheffio.
La Polizia di Stato sarà coadiuvata da 3 pattuglie del Reparto Prevenzione crimine dell'Emilia-Romagna. Questi reparti non aumenteranno l'organico della Polizia in via definitiva ma affiancheranno i colleghi della questura per un mese. Previsti rinforzi temporanei anche per i Carabinieri, da marzo, e lo spostamento dei militari dal centro alla periferia.

Le novità operative punto per punto:
1) Dalla prossima settimana ci saranno azioni straordinarie per un mese, che si aggiungeranno ai controlli già previsti nell'attività delle forze dell'ordine. Alla fine dei 30 giorni di azioni straordinarie saranno analizzati i risultati, per decidere se proseguire con la strategia o cambiarla.

2) «Gli interventi saranno effettuati tenendo conto delle specificità delle singole forze - spiega Longo -. Ad esempio, i controlli del territorio in generale saranno fatti dalla Polizia di Stato, mentre i controlli sui pubblici esercizi saranno della Polizia municipale. Non si tratterà di controlli fini a se stessi ma serviranno all'attività di indagine. Polizia e carabinieri potenzieranno il servizio di fotosegnalamento. Saranno potenziati anche i servizi dell'ufficio immigrazione».

3) I controlli saranno intensificati in particolare nei quartieri Montanara e Vigheffio. Gli agenti della Polizia di Stato di Parma saranno affiancati da 3 pattuglie del Reparto Prevenzione crimine dell'Emilia-Romagna tra metà febbraio e metà marzo.

4) Nei quartieri periferici e nelle frazioni saranno spostate anche le pattuglie miste con i militari.

5) I controlli in periferia e nelle frazioni saranno suddivisi per fasce orarie, in particolare concentrandosi sul pomeriggio, la sera e le ore notturne. In alcune fasce orarie le pattuglie miste saranno appiedate, in altre utilizzeranno l'auto di servizio.

6) I soldati saranno spostati verso la periferia ma - è stato sottolineato - questo non significa che vi sarà meno attenzione delle forze dell'ordine per Centro, Oltretorrente e San Leonardo.

7) Resta una pattuglia fissa nell'area della stazione ferroviaria.

DIALOGO CON COMMERCIANTI E FARMACISTI PER LA PREVENZIONE ANTI-RAPINE.  La Prefettura e il Comune hanno aperto un dialogo con le associazioni di farmacisti e commercianti per un rilancio della videosorveglianza antirapina. Il Comune prosegue con il progetto di installare colonnette SOS con un pulsante per la chiamata dei soccorsi (saranno dotate anche di telecamere).

I dettagli:
1) Viana ha avviato un dialogo con Confesercenti, Ascom e Federfarma per discutere su come rafforzare i sistemi di videosorveglianza anti-rapina. È in corso una sorta di censimento dei vari tipi di sistemi già utilizzati dagli associati. Tutti, ma in particolare farmacisti e tabaccai, categorie prese di mira spesso dai malviventi. Un tavolo tecnico discuterà i sistemi da adottare in futuro.

2) Esiste la possibilità di ottenere finanziamenti della Camera di Commercio e del Comune (qualora siano disponibili) per installare sistemi di videosorveglianza anti-rapina. Al momento, chi usufruisce dei finanziamenti della Cciaa non può accedere a quelli del Comune. Lo sottolinea l'assessore Fabio Fecci, che auspica il superamento di questo limite. «Anche noi abbiamo convocato le associazioni di categoria - spiega Fecci -. L'obiettivo è un protocollo per la creazione di un fondo unico dedicato ai sistemi di allarme per i commercianti».

3) Fecci ha ricordato che il Comune va avanti con il progetto delle colonnine con pulsanti per chiamare le forze dell'ordine: «Partiremo dalle farmacie e dalle zone a rischio con le colonnine SOS con un pulsante a chiamata». Se ad esempio ci si accorge che in una farmacia o in una banca sta avvenendo una rapina, si può chiedere aiuto semplicemente premendo un tasto. Le colonnine avranno anche un sistema di videosorveglianza.  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marcello

    12 Febbraio @ 15.54

    ma scusate i vigili urbani li hanno ancora i super cani anti droga costa tanto andare in via san leonardo e via trento???a prendere un pò di roba buona...cioè avete speso i nostri soldi per il suv e i cani almeno usateli o andate davanti le scuole elementari a prendere le sigarette di cioccolato ai bambini??? vergognati fecci vignali e co...ieri sera vi siete fatti la passeggiata a vedere i punti critici e cosa avete visto quando siete andati al san leonardo vergognatevi se ve ne stavate a casa facevate più bella figura. TUTTA VISIBILITA' E NESSUNA OPERA DI CONCRETEZZA SOLO VISIBILITA' PER I VOTI SOLO PER QUELLO MIGLIAIA DI EURO SPESI PER QUATTRO GABINETTI PUBBLICI...2 CANI...1 SUV...1 AUTO DA CORSA...1 NUCLEO SICUREZZA IN CUI HO VISTO CON I MIEI OCCHI UNO GROSSO E PER DI PIù ZOPPO...VERGOGNATEVI...SEMPRE E SEMPRE DI PIù...

    Rispondi

  • senzaparole

    11 Febbraio @ 12.19

    massì via la polizia, esercito ed altro. Ci mettiamo i sinistri che col DIAAALOGO risolvono i problemi.

    Rispondi

  • il Viandante delle Beccherie

    11 Febbraio @ 11.03

    il capo della polizia ha già messo le mani avanti dicendo che sarà una primavera-estate caldissima sul fronte sbarchi......ne arriveranno a migliaia...soprattutto di ex-galeotti algerini e tunisini, che, per ovvi motivi non possono rimanere nei loro paesi.......ma non disperiamo, il nostro efficente governo risolverà anche questa emergenza, inviando tre (di numero) militari in più, in ogni città, a buttar giù la pancetta, oppure correndo a Tripoli a portare un'altra paccata di miliardi al boss del racket dell'immigrazione clandestina. Ed anche dovessero essere provvedimenti inefficaci, volete mettere? Non ci sarà, tra i tanti che arriveranno, una qualche povera, procace, minorenne, maghrebina in fuga dal suo paese che non sia degna di venire in Italia ed essere aiutata a fare qualche ospitata in tv o nelle discoteche? Insomma non facciamo i soliti razzisti bigotti, apriamoci al terzo mondo giovanile, e femminile, che ha bisogno di aiuto! Se poiarriverà anche chi ruba e delinque, bhé sono effetti collaterali che ci possono stare, e che tanto si sorbiranno i servi della gleba a reddito fisso.....

    Rispondi

  • marcy_net

    11 Febbraio @ 09.39

    @sindaco quoto come sempre ! se ci tolgono anche la poca polizia che ogni tanto si vede nel quartiere siamo fritti..ricordo solo che nell\'ultimo mese oltre ai furti, nel quartiere abbiamo avuto anche un tentato stupro, varie risse e spaccio quotidiano..

    Rispondi

  • emilio baroni

    11 Febbraio @ 07.50

    a proposito della sicurezza in stazione ferroviaria e degli "inconvenienti" a cui sono soggetti i viaggiatori, perchè non ripristinare l'accesso solo a chi ha il biglietto ferroviario come succede in gran parte del mondo???

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

Aveva 41 anni

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260