11°

Parma

"Al Forum di Davos: tra i grandi del pianeta"

"Al Forum di Davos: tra i grandi del pianeta"
Ricevi gratis le news
0

Roberto Longoni

Per quasi tutto l'anno è una località di villeggiatura (nemmeno delle più belle) della Svizzera orientale. Sci d'inverno, escursioni d'estate. Poi, puntualmente, per qualche giorno dal 1970 Davos diventa la capitale del mondo, per l'evento clou del World Economic Forum. E' lì che portano le strade del potere, dell'economia, dell'ecologia e di tutto quanto c'è di strategico nella gestione del condominio Terra. E' lì che il presente si mette in punta di piedi per guardare e progettare il futuro. Quest'anno  c'era anche Marco Magnani, un quarantenne parmigiano che ha preso il largo a 16 anni, andando a studiare negli States, per diventare a 29 vice president della Jp Morgan a Wall Street. Ora è   advisor in mergers & acquisitions di Mediobanca, oltre che presidente dell'associazione Alumni del Collegio dei Cavalieri del lavoro (della Federazione nazionale Cavalieri del Lavoro è anche membro). Dal 2010 è anche uno dei 197 Young Global Leaders, eletti dal Forum in 72 Paesi. Tra questi è stato tra i cento prescelti per il Wef di Davos.
«Un'esperienza fantastica - racconta -. Sotto tutti i punti di vista. Ti trovi a prendere il caffè con Bill Gates, Robert De Niro, Bono o José Carreras, ceni con Paulo Coelho o con premi Nobel come Joseph Stiglitz o accanto al ministro dell'Economia tedesco. Ci sono tantissimi premier, amministratori delegati di aziende di peso mondiale, presidenti di grandi banche. E da mattina a sera è un susseguirsi di incontri, di riunioni in parallelo. Il tema generale era “The new reality”. Ma in quei giorni è iniziata la crisi d'Egitto: ed è anche di questo che si è parlato».
Si è chiamati anche a intervenire, non solo ad assistere. «Entri nelle sale e ti siedi al  tavolo che vuoi - spiega Magnani -. Anche a me è stato chiesto di essere speaker panel, per cercare di dare una risposta a “Quale dev'essere la nuova ideologia economica del XXI secolo?” Ho dato la prospettiva dell'europeo e del privato». 
 Un palcoscenico globale. «Non è un caso - prosegue il Young global leader parmigiano - che proprio qui Bill Gates abbia annunciato l'ulteriore  stanziamento  da parte della sua fondazione di 100 milioni di dollari per le vaccinazioni nei Paesi più poveri. E David Cameron ha colto la palla al balzo per annunciare a sua volta un intervento su questo fronte con 60 milioni di sterline». Visto da vicino, il giovane premier inglese Cameron è apparso «un vero fuoriclasse della comunicazione» agli occhi di Magnani. «Al mattino ha fatto il primo intervento, rispondendo a tutte le domande. Nel pomeriggio ha dato l'annuncio congiunto con Gates e in serata ha parlato di libero scambio con Angela Merkel, il primo ministro dell'Indonesia, Paese in rapida crescita, e il professor Jagdish Bhagwati». La sua figura l'ha fatta anche Dmitry Medvedev. «Si pensava che non sarebbe venuto, per l'attentato a Mosca. Invece, s'è presentato 24 ore dopo la strage, per  annunciare le sue reazioni. Ha offerto un'immagine giovanile, con il suo iPad sotto braccio, parlando anche di corruzione in Russia e diritti umani». Tra i relatori, anche un altro grandissimo comunicatore, Bill Clinton.
A proposito di Paesi emergenti (e magari più che «emersi»), in grande evidenza l'India. «Soffre un po' la Cina e ha investito enormemente su Davos. Tutto il governo di New Dehli era presente. E' stata proprio l'India a finanziare il party finale». La Cina, che organizza la sua «Summer Davos» a Tianjing (Magnani c'era, lo scorso settembre) a Davos era invece rappresentata    da uomini di fiducia di Wen Jiabao. «Anche da parte dei cinesi ho avvertito una grandissima simpatia nei confronti dell'Italia». Un potenziale che, con la Cina e con gli altri, potremmo sfruttare meglio. 
Emozioni, non solo numeri. «A Carreras è stato dato un riconoscimento per la fondazione da lui creata per combattere la leucemia. Sul palco  ha cantato un pezzo napoletano che non conoscevo: “Passione”. Certo, mi sarei più commosso se avesse scelto Verdi, ma anche sentire che cantava in napoletano in quel contesto è stato toccante, lo  assicuro». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS