Parma

Parma ha ricordato il generale Dalla Chiesa

Parma ha ricordato il generale Dalla Chiesa
Ricevi gratis le news
0

Parma ha ricordato questa mattina il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso il 3 settembre 1982 in un attentato mafioso a Palermo. Con lui morirono la moglie Emanuela Setti Carraro e l'agente di scorta Domenico Russo.
Nel cimitero della Villetta si è svolta una cerimonia di commemorazione. I rappresentanti e i labari di Comune, Prefettura, Carabinieri hanno sfilato dall'ingresso fino alla tomba del generale. La nipote Luisella ha preso la parola per ricordare l'importante lavoro di Carlo Alberto Dalla Chiesa al servizio dello Stato. Lo stesso ha fatto il generale Boscarato, che ha prestato servizio per tre anni con Dalla Chiesa. Le autorità hanno osservato un minuto di silenzio. Ha fatto seguito una benedizione.
Prima di questa cerimonia, inoltre, è stata celebrata una messa per tutti i carabinieri: c'era anche il sindaco Pietro Vignali.

TUTTA L'ITALIA CELEBRA DALLA CHIESA. A 26 anni dalla morte, comunque, il generale Dalla Chiesa è stato ricordato in tutta Italia.
Il sindaco di Palermo Diego Cammarata ha  partecipato insieme con il Presidente del Senato   Renato Schifani, alla commemorazione del generale Carlo Alberto  Dalla Chiesa, di Emanuela Setti Carraro e dell’agente di scorta Domenico Russo. Nel luogo della strage, in via Isidoro Carini, è stata deposta una corona di fiori. «Rinnovo, insieme con i miei concittadini - ha detto il sindaco   Cammarata - la profonda solidarietà ai familiari delle vittime e invito, soprattutto i giovani, a riflettere con attenzione durante queste tristi commemorazioni e a ricordare, sempre e per sempre,   tutti gli uomini e le donne che con il loro lavoro e il loro grande impegno hanno cercato di combattere contro la criminalità organizzata. Nei nostri cuori, le vittime del potere mafioso occuperanno un posto privilegiato, quello che meritano tutte le persone che non si piegano alla violenza e ai soprusi e che   svolgono il proprio lavoro con semplicità, professionalità, dignità e coraggio».

«Nel giorno dell’anniversario del sacrificio del generale Dalla Chiesa, della giovane moglie e della sua scorta vogliamo far sentire la nostra vicinanza alle loro famiglia - ha detto Antonio Di Pietro (Italia dei Valori) -. Il generale è stato un fedele servitore dello Stato, si batté per   contrastare il terrorismo e la mafia e, ancora oggi, rimane un punto di riferimento per tutti gli italiani».
Il segretario del Partito democratico Walter Veltroni ha ricordato anche il sacrificio di Pio La Torre, ucciso il 30 aprile 1982. «Ricordare ancora oggi questi uomini e queste donne - ha detto Veltroni - non è solo un dovere verso chi ha perduto la vita per difendere lo Stato, la   legalità, la libertà di tutti noi ma è anche un modo per   rinnovare il nostro impegno nella lotta alla mafia».
Il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa aggiunge che «il coraggio e la tenacia dimostrati da Carlo Dalla Chiesa, prima nella lotta al terrorismo,   che lo ha visto straordinario protagonista e vincitore, e poi contro la piaga della criminalità organizzata, siano da esempio per le giovani generazioni, nonché per quelle istituzioni chiamate a operare in territori nei quali è ancora forte e   ramificata la presenza mafiosa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Le ex Luigine continueranno ad esistere anche in futuro, la gestione passerà a Proges

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

meteo

Parma, allerta a livello giallo

1commento

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

4commenti

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

TRAFFICO

Tamponamento risolto sulla tangenziale nord. Il traffico scorre

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

Bonifica Parmense

Parte il progetto che metterà in sicurezza Bocca d'Enza

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

3commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

SAN POLO D'ENZA

Operazione Copper Field: sgominata la banda del rame

Giustizia

Gli stupratori di Rimini "come iene sulla preda"

SPORT

tg parma

Gazzola: "Abbiamo piena fiducia nel mister" Video

6commenti

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

EDUCAZIONE

Femmine, maschi e gli stereotipi che ingabbiano

MOTORI

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato