12°

23°

Parma

Al vér pramzàn dalla vecchia «Giära» alla «pisonära» del Regio

Al vér pramzàn dalla vecchia «Giära» alla «pisonära» del Regio
Ricevi gratis le news
0

 Carlo Allodi

 Si può scrivere del dialetto parmigiano senza parlare di ciò che hanno rappresentato nella sua storia il vecchio mercato della Ghiaia e il mitico loggione del teatro Regio? Certamente no. La «Giära» e la «piccionaia» hanno avuto soprattutto fino al secondo dopoguerra un ruolo così importante che qualcuno, scherzosamente, le ha chiamate le «culle» del nostro vernacolo. In questi luoghi storici della parmigianità per lungo tempo si è parlato il dialetto più genuino e frizzante di cui si abbia memoria. 
Tra le bancarelle della  Ghiaia che fu
Il mercato della Ghiaia, con la sua varia umanità, le bancarelle, le atmosfere, i personaggi popolari che lo animavano sembrava il cliché del parmigiano del sasso e in questo ambiente il dialetto la faceva da protagonista indiscusso. Anzi, dentro il luogo simbolo della città sembrava non esistesse altra lingua. Girare tra i banchi di primo mattino e ascoltare certe battute fulminanti, certi sfottò, gli slogan delle ortolane e delle vecchie venditrici di limoni o di chincaglieria, ti metteva subito di buonumore.
La «carovana facchini» e i suoi  altisonanti «stranomi» 
E se questo non bastava c'era sempre la «carovana facchini», costituita in prevalenza da uomini provenienti dai capannoni della Navetta o dai Capannoni dello zucchero, vere e proprie vestali del dialetto, come possono testimoniare i loro «stranomi altisonanti»: «Magnapónghi», «Marlètta», «Cagaréla», «Pasturón», «Mälfàt», «Fiss’ción», «Caldarén» e via dicendo. Tutto questo, ovviamente per il passato. Il futuro ci riserva una Ghiaia nuova e più luccicante, ma un po' meno parmigiana, dove il nostro dialetto dovrà vedersela con una concorrenza multietnica di lingue, dall’albanese al rumeno, dal congolese al portoghese, al cinese, all’algerino. 
Il loggione, dove stroncature e trionfi si urlano solo in «pramzàn»
L'altro tempio della parmigianità e del suo vernacolo, che finora non sembra aver subito, a differenza del mercato popolare, grosse contaminazioni anche se il dialetto che vi si parla non sembra più quello di una volta, è il loggione del Regio, dall’800 croce e delizia di ogni cantante d’opera.  
Nella «fossa dei leoni» le stroncature o i trionfi di un artista si sono sempre decretati rigorosamente in «pramzàn». E forse anche per questo le «bocciature» risultano ancora oggi più brucianti, come quel famoso «sìncov!» («cinque!») gridato ad un tenore di buona reputazione, ma forse non in serata di grazia dopo una famosa romanza verdiana. 
Da Barilli a Pedretti: i cantori  della sagacia «loggionista»
Sulla vitalità del nostro dialetto all’ultimo piano del Regio esiste una ricca letteratura che va dal libro-monumento al loggione «Il Paese del melodramma» di Bruno Barilli a «I dan l’Otello» di Renzo Pezzani (vero e proprio capolavoro della poesia vernacolare) al volume «Lassù in loggione» (Guanda editore), raccolta di una divertente rubrica in dialetto curata per oltre un trentennio sulle pagine della «Gazzetta» dall’indimenticabile (e indimendicato) giornalista e critico cinematografico Paolo Pedretti, di cui ricorre il prossimo maggio il ventesimo anniversario della scomparsa. Pedretti, alle prime di ogni stagione lirica, si mescolava tra i loggionisti e coglieva al volo le loro reazioni, i battibecchi e i loro salaci giudizi nella lingua popolare, che poi trasfondeva nella sua rubrica, la prima ad essere letta all’indomani sulla recita. Pedretti amava il dialetto, «tutto il dialetto in generale, poiché - come ha osservato acutamente il critico letterario Giuseppe Marchetti nella sua introduzione al volume uscito postumo - era certo che dal dialetto provenisse ancora, per coloro che sanno udire, il suono della tradizione, quella, appunto, che rende magica l’atmosfera del loggione e intenso, quasi unico, il suo modo di ascoltare la musica». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

1commento

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

6commenti

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

10commenti

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SIRIA

Raqqa è stata liberata Il video

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»