12°

Parma

Pet: non si dovrà più uscire dalla provincia per questo esame

Pet: non si dovrà più uscire dalla provincia per questo esame
Ricevi gratis le news
0

Comunicato stampa 

 Dal 16 settembre i cittadini del territorio provinciale potranno sottoporsi agli esami Tac-Pet senza dover ricorrere a strutture fuori provincia. Questo grazie all’accordo siglato oggi tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e il poliambulatorio Dalla Rosa Prati, col quale Parma diventa centro di riferimento per questa fondamentale tecnologia diagnostica per le aree di Parma e Piacenza. Finora, i cittadini della provincia Parma si dovevano recare nei centri sanitari di Reggio Emilia, Cremona o Milano.

“L’accordo – ha sottolineato il presidente della Conferenza territoriale sociale e sanitaria Vincenzo Bernazzoli - rappresenta un’ulteriore importante realizzazione del Piano attuativo locale, ed è il risultato di un lavoro di programmazione pluriennale in cui le alte tecnologie hanno sempre rappresentato una priorità. Questa collaborazione è un esempio virtuoso di integrazione tra pubblico e privato che va a tutto vantaggio del territorio e dei suoi cittadini”.

All’interno del Piano Attuativo Locale (Pal) , infatti, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria, per la presenza della struttura di Medicina nucleare, era stata indicata come centro di riferimento per le prestazioni Tac-Pet per le province di Parma e Piacenza. È previsto che l’Azienda Ospedaliera si doti di questa tecnologia nel 2010, e fino ad allora la Conferenza territoriale, d’intesa con le due aziende sanitarie di Parma, ha deciso di ricorrere a una specifica intesa con il privato accreditato per garantire da subito ai pazienti l’accesso agli esami.

Nel contratto il poliambulatorio “Dalla Rosa Prati”, fornirà la strumentazione e i locali, e l’Azienda Ospedaliero-universitaria, mette a disposizione l’equipe di professionisti dell’U.O. di Medicina Nucleare diretta da Livia Ruffini.

“La programmazione regionale non prevedeva a Parma questa tecnologia – commenta Sergio Venturi, direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-universitaria –  ma con la pianificazione della Conferenza e il Pal abbiamo trovato una soluzione. Grazie  al coraggio imprenditoriale del Dalla Rosa Prati e ad un lavoro compiuto in tempi rapidi e in sinergia con le aziende sanitarie locali di Parma e Piacenza, potremo sfruttare da subito questa possibilità, che oltre tutto ci ha permesso di portare a Parma una grande professionalità come quella di Lidia Ruffini”. Soddisfatto anche l’amministratore delegato del poliambulatorio, Guido Dalla Rosa Prati, che evidenzia “il contributo che questa collaborazione dà alla qualità di vita del territorio, nel solco di un impegno comune per aumentare il numero di prestazioni disponibili e abbattere le liste d’attesa”.

Come ha rilevato il direttore sanitario dell’Azienda Usl di Parma Massimo Fabi, Parma diventa quindi un “punto di riferimento per una tecnologia diagnostica che solo nel 2007 ha fatto spostare dalla provincia 1105 persone. Grazie a questa collaborazione, e al gioco di squadra tra le aziende sanitarie e gli altri soggetti coinvolti, siamo in grado di garantire da subito l’autosufficienza territoriale”.
Gioco di squadra ricordato anche da Cesare Azzali, direttore dell’Unione Parmense degli Industriali,  che ha sottolineato “l’efficienza dell’amministrazione pubblica e la disponibilità della componente privata, che hanno portato a un risultato egregio nell’interesse comune”.

Come ha spiegato la direttrice dell’Unità operativa di Medicina nucleare dell’Azienda Ospedaliero-universitaria Maria Ruffini, nell’immediato la Tac-Pet verrà messa a disposizione dei malati oncologici, ma anche di pazienti di altri due ambiti molto importanti per l’impatto sociale e sanitario sul territorio: quelli delle malattie neurovegetative e del rischio cardio-vascolare. Questa tecnologia, infatti, fornisce diagnosi accurate anche per l’Alzheimer e per lo scompenso cardiaco. “Settori in cui – nota Ruffini – a livello regionale fino a questo momento non c’era una risposta pronta e immediatamente fruibile”.

L’inaugurazione della Tac-Pet, il cui costo si aggira intorno ai 2 milioni di euro, è prevista per mercoledì 10 settembre alle 18  presso il poliambulatorio “Dalla Rosa Prati” in via Emilia Ovest 12. L'avvio dell'attività è previsto per il 16 settembre, gli esami si potranno prenotare tramite gli specialisti dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e delle Aziende Usl di Parma e Piacenza.


La Tomografia con Emittenti di Positroni (PET – Positron Emission Tomography)

La Tomografia con Emittenti di Positroni (PET – Positron Emission Tomography) è una metodica diagnostica di Medicina Nucleare in grado di fornire informazioni di tipo metabolico sui tessuti biologici mediante la misura in vivo e in modo non invasivo della distribuzione di un tracciante radioattivo all’interno dell’organismo.
L’imaging PET consente pertanto di passare da una valutazione essenzialmente morfologico-anatomica di una struttura ad una caratterizzazione di tipo metabolico-funzionale: un’eventuale alterazione dell’assetto metabolico nel corso di una malattia si presenta assai più precocemente rispetto ad un’alterazione anatomica e la possibilità di visualizzare tale cambiamento rende la PET insostituibile nella valutazione funzionale di un tessuto.
Recentemente l’evoluzione tecnologica ha permesso la realizzazione  di strumenti ibridi PET/TAC costituiti da un tomografo PET accoppiato ad un’apparecchiatura per tomografia computerizzata (TAC) consentendo di registrare nello stesso paziente le immagini radiologiche (TAC) e quelle metaboliche (PET) e di fonderle in immagini uniche che contengono le informazioni anatomiche proprie della TC e  le informazioni funzionali di pertinenza della PET.
Ad oggi il settore di applicazione della PET a maggior impatto numerico  e  clinico è quello oncologico: la PET ha radicalmente modificato l’approccio alla stadiazione e il follow-up dei pazienti affetti dalle più frequenti patologie neoplastiche consentendo di stabilire lo stadio della malattia in modo più preciso, limitando il numero di procedure diagnostiche invasive e risultando determinante in molti casi per un corretto management dei pazienti.
In anni recenti è andata crescendo a livello mondiale la richiesta di prestazioni PET in ambito diverso da quello oncologico e in particolare nel campo della neurologia e più in generale delle neuroscienze, della psichiatria e della cardiologia.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS