21°

Parma

Parma: che cosa resterà degli "Anni Zero" ?

Parma: che cosa resterà degli "Anni Zero" ?
Ricevi gratis le news
0

"Cosa resterà di questi anni 80?" chiedeva Raf in una canzone di discreto successo. E che cosa resterà degli "Anni Zero", ovvero dell'inizio (2000-2010) del Terzo millennio ?

Il libro in edicola in questi giorni con la Gazzetta di Parma (che ripercorre questi undici anni attraverso le più importanti prime pagine ed i relativi articoli) aiuta  a mettere in ordine i fatti e le emozioni che hanno segnato questo periodo. Da quelle internazionali (o addirittura planetarie, come il paralizzante pomeriggio dell'11 settembre 2001) ai fatti di casa nostra. Ed è illuminante scorrere e rileggere - uno in fila all'altro - i fatti che hanno segnato la storia più recente della nostra città.

A parte l'arrivo del Duemila (salutato anche a Parma da un concerto di fuochi d'artificio, ma anche dalla paura del "baco del Millennio"), i primi fatti di cronaca locale furono tristi: una tragedia ferroviaria (5 morti a Solignano) e la morte di un grande poeta come Attilio Bertolucci. Poi il Duemila fu anche la grande paura per il Po, con ben diecimila sfollati.

Il 2001, prima del terrore delle Torri Gemelle, fu l'anno delle celebrazioni verdiane ( un vero "grande" Festival  e la presenza di Ciampi) e di una festa sportiva tutta rosa, con il Giro d'Italia sullo Stradone. Poi, ripartire dopo l'11 settembre non fu facile: arrivarono anche le difficoltà legate all'avvento dell'euro; e mentre la Gazzetta cambiava casa, arrivando nell'attuale sede di via Mantova, a 100 chilometri di distanza l'omicidio Biagi ci disse che il terrorismo era ancora vivo.  E in quel 2002 ci fu anche il secondo "schiaffo" politico alla sinistra, con la prepotente conferma, già al primo turno, del sindaco Elvio Ubaldi.

Il 2003 fu un anno intenso e contraddittorio. Un inizio nel segno della cultura, con la mostra dedicata al Parmigianino, e poi la perdita di due figure importantissime per la città: il presidente della Provincia Andrea Borri e lo storico direttore della Gazzetta Baldassarre Molossi. Ma fu a metà dicembre che la cronaca riservò a Parma, quasi nelle stesse ore, due clamorose notizie di segno opposto: l'arrivo dell'Authority per la sicurezza alimentare (e forse otto anni dopo ci si può chiedere fino a che punto questo arrivo abbia davvero "rivoluzionato" la città) e soprattutto il deflagrare del crac Parmalat, con il clamoroso fermo di Calisto Tanzi e le altrettanto clamorose cifre di una bancarotta senza precedenti.

Così, il 2004 fu soprattutto l'anno della ripresa in silenzio. E le prime pagine (crac Parmalat a parte) furono appannaggio soprattutto delle vicende internazionali: dal tragico ritorno del terrorismo di Al Qaida (192 morti a Madrid) alla morte di un protagonista del Medio Oriente quale Arafat. Unico volto parmigiano, nelle "copertine" di quell'anno, Vincenzo Bernazzoli, erede di Borri alla presidenza della Provincia e simbolo di una parziale rivincita a sinistra, dopo la sconfitta in Comune.

Nella prima parte del 2005, un triste evento mondiale (la morte di papa Wojtyla) e due feste parmigiane: quella della città invasa dagli alpini e quella del Parma calcio, sopravvissuto alle vicende Parmalat e capace di strappare la permanenza in serie A dopo un indimenticabile spareggio a Bologna. Ma la "festa parmigiana" avrebbe lasciato, di lì a poco, ancora spazio al terrore internazionale: la strage nella metropolitana di Londra e quella fra i turisti di Sharm, prima della scia di morte dovuta stavolta alla furia di un uragano: Katrina, capace di inondare e travolgere New Orleans.

Nel 2006, viceversa, neppure eventi come l'elezione del presidente Napolitano e la grande festa per l'Italia campione del mondo di calcio riescono ad attutire il ricordo - tutto parmigiano - dell'anno "orribile". L'anno di Tommy, di Virgy, del taxista Salvarani, di Roveraro, di Helidon, di Silvia: una lunga, orribile scia di sangue capace di trasfigurare la città. Una scia che solo adesso sta faticosamente concludendo il percorso della giustizia, ma spesso senza riuscire ad aggiungere - al nome dei colpevoli - anche un "comprensibile" perchè.

2007: l'addio a personaggi amati come Luciano Pavarotti ed Enzo Biagi. L'anno di Sarkozy. E a Parma, soprattutto, l'anno del passaggio di consegne in Municipio: da Ubaldi a Vignali. Con l'inevitabile considerazione su quanto appaia già lontana la foto che ritrae vecchio e nuovo sindaco esultanti insieme con le braccia alzate...

Nel 2008, ancora ci colpisce e ci interroga la prima pagina sulla morte di Matteo Bagnaresi, ultrà del Parma che lascia vita e sogni sotto le ruote di un pullman di tifosi juventini, in un'area di servizio. Poi le tre vittime di una tragedia aerea:  un Piper che precipita nella zona delle Fiere. E un sogno sportivo infranto, per un Parma che ritrova la serie B dopo 18 anni di eccellenza.  Un sogno infranto, forse, è anche quello che porta in carcere Matteo Cambi, l'uomo della margherita Guru. La folia che fa strage a Salso (uomo ammazza moglie e figlie, poi si uccide a sua volta). Infine il sipario che a Parma si alza sulla rassegna del Correggio e a Washington sulla avventura politica di Barack Obama, primo presidente nero dell'America.

Siamo ormai ai giorni più vicini a noi. Nel 2009 il cuore di Parma batte anche in Abruzzo, in appoggio alle popolazioni messe in ginocchio dal terremoto; il cuore sportivo torna a battere in serie A (dopo un solo anno di purgatorio); il cuore politico torna a battere a sinistra (conferma di Bernazzoli). E il cuore religioso della città viene ferito da un fulmine che si scarica sul campanile del Duomo e sull' "Angiolèn" caro a tutti i parmigiani. Una ferita ancora aperta, nelle difficoltà del cantiere.

Infine il 2010, aperto da una supervincita (70 milioni al Superenalotto), ma poi insagnuinato dalla cronaca nera: l'omicidio di un trans in via del Traglione, un omicidio-suicidio in via Imbriani che pone fine a una drammatica vicenda familiare.  E la cronaca resta cupa e triste per tutto l'anno: la morte del principe Carlo Ugo di Borbone, la tragedia del bimbo nigeriano annegato a Corcagnano,  il medico della Bassa ucciso da un paziente, l'omicidio a Medesano di un boss della camorra. E a fine anno il verdetto sul crac Parmalat, con la condanna a 18 anni di Calisto Tanzi.

Sì, ci siamo davvero tutti noi (con le nostre emozioni, le nostre angosce e le nostre speranze per il futuro) in questo libro in edicola con la Gazzetta, che nelle case dei parmigiani non può mancare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY SERIE B LA VITTORIA CONTRO IL FLORENTIA FUNESTATA DA UN GRAVISSIMO EPISODIO

Amatori, Belli colpito da un pugno:

Il terza linea è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

14commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

39commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

1commento

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

SPORT

Moto

Guido Meda svela un aneddoto su Simoncelli

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

1commento

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

SOCIAL NETWORK

Motocross: impressionanti acrobazie Video

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro