22°

Parma

Virgi: la scritta cancellata sarà rifatta

Virgi: la scritta cancellata sarà rifatta
Ricevi gratis le news
9

Cinque anni, come per Tommy e per tutte le vittime del 2006, "anno orribile" di Parma. Fra poco ricorrerà un altro triste anniversario: quello della morte di Virgina Fereoli e del taxista Andrea Salvarani, vittime innocenti di una notte di sangue e della mano di Stefano Rossi.

E colpisce che, proprio nei giorni che ancor più ricordano quella tragedia, sia scomparsa dal liceo Ulivi (di cui la ragazza era stata allieva), la dolce e toccante scritta che la ricorda: "Ci sono cose che neanche la polvere del tempo può cancellare. Una di queste sei tu, Virgi !".  Una scritta che era comparsa la mattina stessa in cui si diffuse quella tragica notizia, e alla quale si era poi affiancato un "Virgi x sempre".

Ora, come si può vedere nelle ultime immagini della nostra fotogallery, transitando davanti all'Ulivi si nota che la scritta è scomparsa, mentre il muro esterno dello scientifico di viale Maria Luigia ne ospita altre. Ma a quanto pare si tratta di uno sbaglio, commesso da chi - nei giorni scorsi - aveva eseguito, per appalto, la pulizia degli edifici scolastici.  Alcuni insegnanti dell'Ulivi, infatti, si sono già attivati, e presto la scritta che ricorda Virgi (sicuramente il più toccante e "legittimo", fra tutti i graffiti della città) tornerà a ricordare, davanti alla "sua" scuola, la ragazza che nessuno vuole dimenticare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marcos88

    11 Marzo @ 17.19

    All'epoca dei fatti avevo organizzato insieme agli altri rappresentanti degli studenti delle scuole superiori una manifestazione, sia per ricordare Virgy sia per dire basta alla violenza, per far capire alla città che in quei giorni tanto parlava di violenza dilagante nei giovani, noi volevamo dare un segnale. Durante quella manifestazione furono scritte dalle care amiche quelle poche e belle parole di fronte al liceo Ulivi. Direi a tutti coloro che stanno criticando che quelle parole dovevano restare perchè erano scritte col cuore e con i sentimenti di chi ha perso una persona importante, quelle parole non possono essere sostituite da una fredda lapide che non ha nulla a che vedere con la rabbia e il dolore di quei giorni. Quel graffito rappresenta la memoria, altrimenti avremmo fatto una lapide! Sempre nei cuori di chi ti ha conosciuta.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    11 Marzo @ 11.50

    Visto che Loredana fa una domanda, spero che Loredana non mi rimprovererà se , per risponderle, intervengo anche questa volta. E la risposta è che, sinceramente, non capisco molto il senso della mail. Ovvero: il sito è pieno di commenti senza la nostra risposta, ma è ovvio che se un lettore (come ha fatto Luca) pone un dubbio su una nostra scelta, io ho il diritto (e forse anche il dovere) di dargli una spiegazione. Che non significa "avere ragione", perchè poi Luca o lei o gli altri lettori daranno liberamente il loro giudiziio. Credo che una delle cose belle del web sia proprio la possibilità di dialogo e di spiegazione fra giornalista e lettore. Ma non mi dica che i lettori non hanno libertà di sfogo... E le faccio una promessa: se lei vuole ribattere, le lascio l'ultima parola e prometto che non commenterò la sua nuova mail. (G.B.)

    Rispondi

  • loredana

    11 Marzo @ 11.37

    .. ma cosa serve lasciare libero sfogo ai lettori tramite i commenti, quando Voi della redazione replicate sempre ritenedendo di aver ragione?? Scusate, ma credo sia più opportuno non fornire più l'opzione "inserisci un commento"....

    Rispondi

  • ilguidoz

    11 Marzo @ 09.37

    Ricordare la povera ragazza con un atto vandalico non e' il massimo. Capisco quando i sentimenti emotivi quando e' stato fatto, ma sicuramente una targa sarebbe piu' dignitosa. Quel graffito era certamente pieno di amore, ma non era un opera di Caravaggio. Se una targa se l'e' meritata Mariano Lupo, non vedo perche' Virgi meriti un graffito.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    10 Marzo @ 17.16

    Mettendo insieme i vostri commenti e il nostro primo articolo, possiamo provare una sintesi. 1) Luca, credo sia chiaro che il nostro articolo non tende a legittimare i graffiti. Abbiamo invece voluto sottolineare un particolarissimo caso, che potrebbe prestarsi ad una condivisa eccezione, anche per 2) evitare (come dice Mario, pur con qualche aggettivo di troppo) di "punire" un gesto di ragazzi nato da un sentimento tristemente positivo (non diremmo quindi la stessa cosa per un altro tipo di "normale" graffito). Forse, una buona sintesi, 3) è quella proposta da Cristina, anche per evitare che la scritta possa essere - come è già successo più volte - cancellata o imbrattata. Magari, la soluzione può essere quella di una targa non tradizionale, ma realizzata proprio con una scritta tipo graffito, e magari inserita a fianco dell'ingresso per revitare i rischi di cui si diceva. Però, e qui torno al significato delle mie righe di stamattina, credo sia giusto perpetuare il ricordo di questa ragazza, e credo sia giusto soprattutto trovare il modo di farlo attraverso qualcosa che mantenga il senso della spontanea espressione di quel tragiclo giorno, e che nasca dai ragazzi e non dai più "freddii" adulti. - Non so invece aiutare Vercingetorige sul suo quesito storico: lui sa che sono un cronista parmigiano di lungo corso, ma al 1882...non arrivo. Scherzi a parte, spero che qualche lettore sappia sostituirci nella risposta. (G.B.)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

9commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Economia

Rinnovato il contratto tra Number1 logistics Group e Barilla

"Obiettivi aziendali ma anche condivisione di valori"

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»