Parma

Unità d'Italia: è qui la Festa - "Torna" il monumento a Garibaldi. La pronipote Anita: "Parma, terra generosa e nobile"

Unità d'Italia: è qui la Festa - "Torna" il monumento a Garibaldi. La pronipote Anita: "Parma, terra generosa e nobile"
Ricevi gratis le news
15

Giuseppe Garibaldi è tornato a dominare la piazza a lui intitolata. La statua che lo ritrae in piedi con le mani appoggiate sull'elsa della spada, dopo essere stata negli ultimi mesi oggetto di restauro, è stata inaugurata questo pomeriggio. E per questa cerimonia non poteva esserci madrina più indicata della pronipote dell'Eroe dei Due Mondi, Anita Garibaldi. "Questa è terra garibaldina, generosa, bella e nobile, che oggi ha dato prova di grande senso di rispetto per la storia", ha detto la Garibaldi riferendosi ai volontari parmigiani che vestirono la camicia rossa e parteciparono alla spedizione dei Mille. Il sindaco Pietro Vignali ha ricordato che "Garibaldi è il personaggio che più di ogni altro incarna la festa dell'unità d'Italia. Ed è per questo che proprio oggi vogliamo riconsegnare il monumento restaurato alla città".
In Municipio è poi iniziata una seduta straordinaria del Consiglio comunale.

I RESTAURI. In occasione della festa per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, il monumento dedicato a Giuseppe Garibaldi viene restituito alla città, al termine dei lavori di pulitura e restauro, durati un paio di mesi ed eseguiti dalla ditta Giovanni e Lorenzo Morigi Restauratori di Bologna.
La statua in bronzo e il basamento in granito sono stati inizialmente ripuliti con nebulizzazioni e impacchi per rimuovere lo sporco, per poi passare all’impiego di bisturi, panni leggermente abrasivi e ultrasuoni in modo da rimuovere ogni tipo di incrostazione. Terminata questa fase, sull’intero monumento è stata spruzzata una protezione per preservare i materiali dall’usura del tempo e dall’aggressione degli agenti inquinanti.
Il restauro è stato a costo zero per l’Amministrazione comunale, in quanto i 30mila euro necessari per i lavori sono stati pagati dalla ditta One srl in cambio dell’utilizzo, a scopi pubblicitari, dei pannelli posti a copertura del cantiere per un tempo inferiore ai sei mesi. La ditta ha anche pagato l’imposta comunale sulla pubblicità.
Il monumento, inaugurato nel maggio del 1893, è stato disegnato da Davide Calandra, e inizialmente avrebbe dovuto trovare la sua collocazione nell’attuale piazza della Pace, cioè nel luogo dove avvenivano gli incontri delle società operaie dell’epoca. In seguito venne deciso di collocarlo nella piazza di fronte al Municipio. Il bozzetto originale del Calandra è ora conservato nell’Archivio Storico Comunale.

LE DICHIARAZIONI DURANTE LA CERIMONIA. “L’Unità d’Italia non è una semplice data, ma un vero spartiacque nella nostra storia, prima della quale l’Italia come nazione era solo un’idea e dopo la quale l’Italia come nazione è diventata una realtà per tutti gli italiani”, ha detto il sindaco Pietro Vignali presentando il monumento restaurato.

“Questa è una terra garibaldina, una terra generosa, bella e nobile, che oggi ha dato prova di grande libertà e rispetto per la storia. Anche qui dimostrate di avere una vera identità italiana”, ha detto Anita Garibaldi.

“Il monumento a Garibaldi indica ed inorgoglisce il centro città e restituirlo oggi significa riaffermare la fiducia in quei valori che hanno costruito una nazione”, ha aggiunto il prefetto Luigi Viana.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giorgio

    17 Marzo @ 20.03

    Giuly, libero di scrivere ciò che vuole. Ma mi permetta di dirle che di storia conosce poco davvero. Tra gli americani/garibaldi qui e il nostro tradimento ai tedeschi/nazisti in un'altro post....

    Rispondi

  • andrea

    17 Marzo @ 19.01

    No Redazione, lasciate commenti buoni e pure i cattivi. Togliete magari commenti leggermente, dico leggermente eccessivi: L'ironia è chiara e pure banale. Se ha tempo lei per fargli cambiare idea, prego. Se vuole faccio un post di bestemmioni,,,,può benissimo psicanalizzarmi e redimermi sul forum.......o cancellare una semplice scemenza!

    Rispondi

  • il Viandante delle Beccherie

    17 Marzo @ 18.52

    @Giuly: è sicura di ciò che scrive? Garibaldi maledetto dagli americani?? Americani degli Usa? O Latino Americani? A chi si riferisce? Bisognerebbe conoscere la storia e aver visto il mondo per poter parlare. Se va a Montevideo e chiede di Garibaldi le parleranno di un eroe, che contribuì alla nascita dell'Uruguay. Nella piazza principale di Montevideo c'è il più grande monumento del Paese ed è un enorme statua equestre di Garibaldi. E un altro monumento lo può trovare a San Paolo del Brasile. Se lei va a New York nel George Washington Park alla fine della Quinta Strada, nel quartiere del Village, accanto all'arco di Washington troverà una statua dedicata all'eroe dei due mondi: Giuseppe Garibaldi. Giusto oggi il Presidente degli Stati Uniti ha ricordato agli americani che l'Italia compie 150 anni di unità ricordando che l'unificazione si compì con l'azione di un uomo: Giuseppe Garibaldi...........cara Giuly come vede dall'altra parte dell'oceano il nostro Garibaldi è molto più aprezzato che dai figli d'Italia.......e poi ci lamentiamo degli onorevoli ignoranti nei servizi delle Iene......a leggere certi commenti non credo che la maggioranza degli italiani sia poi così tanto avvezza con la propria, e sottolineo, propria.....storia. Un popolo che non conosce il proprio passato è un popolo senza presente e senza futuro.....ricordatelo gente!!

    Rispondi

  • Stefano

    17 Marzo @ 15.46

    LEGGENDO I VOSTRI COMMENTI MI VERGOGNO DI ESSERE PARMIGIANO,MA SEI SICURO DI ESSERLO????

    Rispondi

  • giuliano

    17 Marzo @ 15.06

    sinceramente quel garibaldi non ne ha fatto una buona in italia neanche in america lo malediscono ancora oggi informatevi dagli americani. italiani dovè la razza italiana ? non è neanche nominata dai santi .gli unici che si potrbbero chiamare italiani sono i toschi e non tutti . pattriotici italiani con vetture tedesche francesi americane e giapponesi .fiat no attrezzature da lavoro quasi tutte tedesche accessori non ne parliamo tutto di più. anche i comuni e le province hanno macchine estere . oramai neanche più le donne abbiamo italiane .ci conviene andarcene. mi dispiace ma se devo pagare tante tasse per mantenere dei scansafatiche che si sanno chi sono e dei falsi invalidi falsi ciechi . appunto ci sono dei ministri e dei senatori che non sanno neanche la storia dell'italia avete visto le iene.val la pena di sgobbare.fate voi

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS