10°

22°

Parma

In canoa sulla Parma fra acqua e cielo

In canoa sulla Parma fra acqua e cielo
Ricevi gratis le news
0

 Srefano Rotta

Chilosà se si sposano in un vestito, ma in canoa il marrone e il blu stanno benissimo. L’acqua e il cielo. Siamo scesi tra i flutti fra Alberi di Vigatto e il ponte Verdi: con le ultime piogge la «Pärma» è tutta rapide e gorghi. E il kayak il mezzo più divertente per entrare in centro storico senza multe ai varchi. 
A dare alla «Gazzetta» questa occasione, meravigliosa nel primo assaggio di primavera, è stato il Cus Parma; l’idea, testare il tracciato di gara di domani mattina, con le competizioni interregionali di discesa fluviale. In realtà questa manifestazione vedrà un doppio sprint solo fra il ponte Caprazucca e il ponte Verdi, noi invece siamo partiti un filo più a monte, oltre la tangenziale, dalle parti di strada Martinella. 
Sul greto ci sono i primi «nontiscordardimè». Fa caldo, l’acqua è fresca e terrosa. Si va via lisci per qualche centinaio di metri, poi la sorpresa: un saltino d’acqua («terzo grado di difficoltà», lo classifica il maestro Daniele Cozzini) ma la prua del Kayak si inabissa e il cronista finisce completamente immerso nella Parma. 
Una bellissima cosa, strano ma vero saltiamo fuori senza sbilanciamenti, e si prosegue la marcia, cullati dalla corrente. 
Al ponte di via Po la prima brutta sorpresa, ferraglia e plastica sui sassi. 
Un luogo incantevole, ideale per i pic nic e per la compagnia, trattato come una discarica a cielo aperto. Incuria, e degrado, seguono purtroppo il tratto di blu che i fiumi segnano sulle carte. «Se vai in canoa, non puoi non diventare ambientalista», dice Cozzini. 
Grazie ai suggerimenti di chi il torrente lo conosce, seguiamo una sponda o l’altra; e soprattutto, con l’occhio allenato da trent’anni di acqua dolce, Cozzini suggerisce dove affrontare i salti d’acqua. 
Uno, bello grosso, ci diverte non poco sotto il ponte Dattaro. 
Prese le acque del Baganza, che entrano sulla sinistra un po’ più chiare di quelle della Parma, si pagaia spediti verso il ponte Italia, dove i primi curiosi ci salutano dai marciapiedi. 
Così succede sul Caprazucca, con l’occhio vigile e soddisfatto del pensionato in giro a guardare ponti e cantieri. 
E sul Ponte di Mezzo è una festicciola, con i bambini felici di veder passare delle strane cose galleggianti, gialle e rosse. E’ magico veder scorrere le case dell’Oltretorrente, di qua, e di là la Pilotta e gli autobus che fanno la spola. E altrettanto triste constatare quanta spazzatura «abita» le rive di questa piccola perla emiliana. 
Bottiglie, scatolette, sacchetti. Dove dovrebbero starci i germani e le persone, più o meno innamorate, prolificano i topi e le nutrie. 
Lungo le rive, le tane di questi castori importati dall’America si susseguono, con zone di altissima concentrazione di animali che saltano in acqua al nostro passaggio. 
Per questo, all’arrivo, i membri del Cus spiegano i loro progetti per «cercare di ridare vita a questo fiume». Spiega Paolo Cozzini che il Cus Parma «è in contatto con l’assessore allo sport Roberto Ghiretti, che sta valutando le nostre proposte di valorizzazione ambientale». Per esempio? «Scivoli per agevolare l’entrata delle canoe. Ma la Parma è di tutti, non solo dei canoisti: e quindi cestini per chi fa una gita, panchine, erba e non fango, percorso vita per chi fa sport». 
E poi la questione della gestione dell’alveo. I canoisti vorrebbero adottare il modello francese, dove «ai salti d’acqua si costruisce sempre uno scivolo subacqueo, per agevolare la risalita dei pesci e la discesa dei natanti». 
Aggiungono, al Cus, che «se fosse così già ora, il percorso di gara sarebbe stato quello compiuto oggi, e invece di 100 equipaggi, ne sarebbero venuti in città 250». Ovviamente, con maggiori introiti per l’economia locale, e ancor più interessante cornice di colore. 
E invece, stando così le cose, conclude Paolo Cozzini, «i canoisti sono costretti ad allenarsi in Taro e non nella Parma». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

3commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel