Parma

Inno di Mameli a scuola. Iniziamo da Parma

Ricevi gratis le news
1

Pino Agnetti

Negli Stati Uniti lo eseguono anche alle inaugurazioni dei supermercati. In Europa se un inglese, un francese o un tedesco si impappina o non sa che da parte cominciare, si becca regolarmente le occhiatacce dei vicini. Da noi capita ancora che a cantarlo prima dell’ultima partita disputata dalla Nazionale di Prandelli a Dortmund contro la Germania sia stato l’oriundo Thiago Motta, a differenza della scena penosamente muta offerta da qualche ben più «italico» collega in maglia azzurra.
Argomento, se vogliamo, vecchio quello dell’Inno di Mameli e delle mille dimenticanze, rimozioni e pernacchie in salsa varia di cui è stato lungamente oggetto. Insieme, peraltro, ad altre espressioni, tipo «Patria» e «Tricolore», liquidate a loro volta come spia di grave e biasimevole arretratezza culturale. Adesso, per recuperare un po’ del terreno perduto, un amplissimo schieramento bipartisan, formato da una novantina di parlamentari sia di maggioranza che di opposizione, ha presentato un disegno di legge per rendere obbligatorio l’insegnamento del «Canto degli Italiani» in tutte le scuole elementari della Repubblica. Il provvedimento, racchiuso in un solo articolo, ha anche il non piccolo pregio di specificare come il nostro Inno nazionale vada non solo «insegnato» (questo Paese ne ha già abbastanza di papere e di quaquaraquà capaci solo di recitare il loro bravo compitino a memoria). Ma anche «spiegato» nei suoi vari fondamenti storici e ideali.
Insomma, verrebbe quasi da gridare al miracolo. Anche se, dopo la performance di Benigni a Sanremo che ha definitivamente «sdoganato» il testo di Goffredo Mameli musicato da Michele Novaro, qualcuno potrebbe parlare di una proposta nata solo per rincorrere la moda. Dopo un ritardo durato la bellezza di 150 anni, altro che moda! Qui ci sarebbe da precipitarsi tutti all’istituto primario più vicino a casa e chiedere di potersi iscrivere «fuori corso» per assistere alle lezioni sull’Inno che dovrebbero partire da settembre in coincidenza con l’inizio del nuovo anno scolastico.
Anzi, perché aspettare così tanto? Ed allora ecco un’idea, utile forse anche a rinvigorire le celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia a Parma e provincia. Cominciamo da subito (ci sono ancora circa due mesi di lezioni) a insegnare e a cantare «Fratelli d’Italia» nelle scuole locali possibilmente non solo primarie, ma di ogni ordine e grado. Così, spontaneamente - insomma chi ci sta ci sta - e prima ancora che una circolare ministeriale obblighi insegnati e studenti a farlo. In modo che, quando la legge sull’Inno sarà come si spera diventata tale, i nostri ragazzi siano già un po’ più avanti nella conoscenza e nell’uso della colonna sonora di tutti gli italiani. E possano, coi rispettivi insegnanti, avere anche l’orgoglio di avere fatto da apripista. Proprio qui, nella città di Giuseppe Verdi che nel suo Inno delle Nazioni del 1862 affidò proprio al «Canto degli Italiani» il compito di rappresentare la nostra Patria, ponendolo accanto alla «Marsigliese» e al «God Save the Queen». Tutto troppo «patriottico»? Può darsi. Perché, è forse un difetto?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giorgia

    25 Marzo @ 18.21

    Uno che ci azzecca sempre. Anche mia figlia è d'accordo. Bravo Agnetti e avanti così che la seguiamo sempre per la sua lucidità e la sua coerenza. Dubito solo che certi presidi saranno d'accordo. Giorgia con sua figlia Daniela

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gimmi Ferrari e i suoi corvi (1996)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Dove investire nel 2018? 5 domande e 5 risposte

ECONOMIA

Dove investire nel 2018? 5 domande e 5 risposte

Lealtrenotizie

Nera 3

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

incidente

Viale Piacenza, 73enne in bici travolto da un'auto: è grave

2commenti

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

A MEDESANO

Pioggia di lettere anonime a luci rosse

Il caso

«Io, musulmano, sono contro la chiusura delle "Luigine"»

2commenti

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

fiere

Cibus 2018 scalda i muscoli: attesi 80mila visitatori

carabinieri

Capodanno rovinato: l'appartamento in affitto a Madonna di Campiglio era una truffa

INSTAGRAM

Fotografa la città dalla tua... prospettiva

Ecco il nuovo "tema del mese" di IgersParma, in collaborazione con Gazzetta di Parma

tg parma

Novità in casa Tep: arrivano tre nuovi autobus lunghi 10 e 12 metri Video

1commento

HA SCIPPATO DUE ANZIANE

Rapinatore incastrato da una foto

2commenti

FIDENZA

Auto in fiamme nella notte: incendio doloso?

BORGOTARO

Tornano odori e disagi, Rossi interpella Arpae per nuovi controlli

Il sindaco: «Non vogliamo si ripeta la situazione dell'anno scorso»

m5s

Cominciate le parlamentarie. Per Parma Ferraroni, Distante, D'Alessandro e...?

1commento

Gioco

Busseto, vinti 64mila euro al lotto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

LA BACHECA

Ecco 66 nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

BORGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

alimentare

Ferrero acquista i dolci Usa di Nestlé per 2,8 mld di dollari

SPORT

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

Calciomercato

Nainggolan, la Roma frena. Tifosi in rivolta sul web

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti