-2°

Parma

Comune, Iacovini resta fino a settembre

Comune, Iacovini resta fino a settembre
Ricevi gratis le news
1

Carlo Iacovini manterrà il proprio incarico di direttore marketing del Comune di Parma. Non più con un contratto a tempo indeterminato ma con un contratto a termine (fino a fine settembre), e non più a tempo pieno ma con un part-time. A stabilirlo - dopo aver avuto la disponibilità di Iacovini in questo senso - è una delibera di giunta approvata ieri mattina. In questo modo vengono di fatto posticipate le dimissioni che il dirigente - già capo dello staff del sindaco fino al 2008 e prima ancora direttore di Infomobility - aveva rassegnato nel gennaio scorso. Alla base della scelta del Comune di chiedere a Iacovini di rimanere ancora alcuni mesi al proprio posto c'è la necessità che vengano portati a termine diversi progetti ai quali il dirigente stava lavorando da tempo e ritenuti strategici dal Comune; ma anche la difficoltà di procedere, in questa fase, a rimpiazzare il direttore marketing dimissionario, anche per motivi di natura amministrativa e per i tempi lunghi che l'indizione di un bando richiederebbe.
La delibera di giunta con cui si prolunga l'incarico di Iacovini è però stata approvata non senza qualche malumore da parte di alcuni assessori. Tanto che la seduta di  giovedì, in cui si sarebbe dovuta votare la delibera, è stata sospesa in quanto alcuni assessori hanno chiesto che il sindaco (in quel momento assente) fornisse chiarimenti. Chiarimenti giunti nel corso della seduta di ieri mattina, in cui la delibera è stata alla fine approvata. A quanto pare, i distinguo non erano dovuti al merito della questione (ovvero la scelta di prorogare l'incarico di Iacovini e le motivazioni per cui ciò si è reso necessario), quanto piuttosto al metodo scelto. In particolare, qualcuno avrebbe lamentato la carenza di confronto per arrivare a questa decisione. Così come malumori non erano mancati all'epoca delle dimissioni di Iacovini, in gennaio, quando la notizia che il dirigente aveva deciso di lasciare era arrivata prima alla stampa che in giunta.
Due mesi fa le dimissioni del dirigente erano state motivate con la necessità di tornare a lavorare a tempo pieno nel settore della mobilità sostenibile - da cui Iacovini proveniva - e in particolare al progetto Zec (Zero emission city) relativo alle auto elettriche. Una separazione «consensuale», dunque, maturata di comune accordo fra il dirigente e l'Amministrazione. In realtà Iacovini in questi due mesi ha continuato a svolgere il proprio incarico, visto che il suo contratto prevedeva due mesi di preavviso prima di lasciare il posto in caso di dimissioni. Qualche giorno fa è arrivata la richiesta scritta del sindaco di rimanere ancora per alcuni mesi. «Vignali - spiega lo stesso Iacovini - mi ha chiesto se fossi disponibile a portare a termine alcuni progetti avviati, strategici per l'Amministrazione, come il progetto Green city, il progetto “Parma, un modo di vivere” e lo stesso progetto Zec, che altrimenti avrebbero rischiato di rimanere incompiuti. A fronte di questa richiesta, siccome ci eravamo lasciati non in modo conflittuale ma all'insegna della collaborazione, in una logica di spirito di servizio ho dato la mia disponibilità per un incarico part-time». Quindi niente revoca delle dimissioni, o, meglio, niente revoca definitiva, ma soltanto temporanea: le dimissioni vengono infatti posticipate a fine settembre, grazie alla trasformazione del contratto in part-time (18 ore settimanali ripartire su tre giorni). Un passaggio che, come viene evidenziato nella stessa delibera di giunta, «permette una diminuzione di spesa per l'Amministrazione, in quanto il compenso pattuito sarà proporzionalmente rapportato alla trasformazione, e precisamente ridotto del 50%».
«Da parte mia - ribadisce Iacovini - non c'è alcun ripensamento, solo che la situazione richiede ancora un po' di tempo per concludere ciò che è stato iniziato. E a fronte di una richiesta del sindaco in questo senso, io ho dato la mia disponibilità». Quanto ai malumori manifestati da qualcuno in giunta, taglia corto: «I miei referenti sono il sindaco e il direttore generale, non è mio compito interagire con la giunta».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • NA

    24 Giugno @ 11.03

    aveva già nasato lo straccio...........

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo: Andrea Delogu

L'INDISCRETO

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Rubano alcune lanterne dai tavolini di un ristorante di via Mameli

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice Video

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere libero dal servizio

4commenti

PARMA

In stazione con un motorino rubato: denunciati un 20enne e un 17enne

I ragazzi abitano a Solignano

1commento

TV PARMA

Parma calcio, stasera a Bar Sport parla la società: in studio Malmesi

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

2commenti

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

parma

Lucarelli non molla: "Per la A ci proveremo fino alla fine"

1commento

PARMA

Il centro muore? Lettori uniti: "Servono incentivi e sicurezza"

Continua il dibattito fra i parmigiani

1commento

Iren

Parma-Venezia al Tardini, esposizione contenitori rifiuti sabato entro le 9: le vie coinvolte

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

PARMA

Cinquanta ragazzi di Baganzola a scuola... di golf Foto

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

PARMA

Eramo, Lavagetto e Pezzuto: "Niente sala civica per Forza Nuova, bastava modificare il Regolamento"

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

1commento

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

SOCIETA'

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

GAZZAFUN

Tutti 18enni: ecco un nuovo quiz della patente

MOTORI

MOTORI

Mazda CX-5 subito amici: il Suv dal feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto