Parma

Crocetta, "sparisce" la corsia per i bus

Crocetta, "sparisce" la corsia per i bus
Ricevi gratis le news
130

Via Emilia ovest: si torna all'antico. Sulla spinta delle proteste, davvero numerosissime, degli automobilisti della zona, costretti anche ieri a lunghe code dopo l'istituzione della corsia preferenziale per i bus, il Comune ha deciso di fare retromarcia.

"Abbiamo verificato sul campo che i benefici ottenuti dal trasporto pubblico sono inferiori alle criticità riscontrate per quello privato - ha scritto ieri l'assessore Somenzi in un comunicato stampa - . Pertanto la corsia preferenziale verrà dismessa dallo scambiatore fino all’ospedale e mantenuta soltanto nell’ultimo tratto, dal semaforo di viale Osacca a piazzale Santa Croce, dove a fronte di benefici per le cinque linee di trasporto pubblico non sono stati rilevati problemi al traffico privato”. “Alla luce della verifica di questi giorni inoltre verranno mantenute, in via sperimentale, fino alla rotatoria di via Cremonese tre corsie invece delle due precedenti: due in entrata e una in uscita dalla città. Questo dovrebbe permettere una migliore distribuzione del traffico, garantendo anche una più alta velocità commerciale dei bus senza creare problemi ai mezzi privati”.

La segnaletica è stata cancellata nella notte e questa mattina il traffico era regolare.

36 ORE DI POLEMICHE. LA CRONACA FRA MARTEDI E IERI - Restano le code, e aumentano le polemiche. Sulla corsia preferenziale in via Emilia Ovest - via Gramsci attiva da due giorni si abbattono le proteste di molti cittadini, e ora anche di Legambiente. La nuova corsia, lunga 2 chilometri e mezzo, collega direttamente il parcheggio scambiatore Ovest in via Emilia e piazza Garibaldi. In questo modo, cinque linee urbane, che ogni giorno trasportano 30.800 passeggeri, cioè il 31% dell'intera rete che è composta da 18 linee, sono più veloci.  La navetta 23 ha raddoppiato la frequenza nella fascia oraria dalle 7 alle 9, con partenze ogni sette minuti e mezzo.

IL NO DI LEGAMBIENTE - "E' paradossale che un'associazione ambientalista debba criticare una scelta a favore del trasporto pubblico - scrive il presidente dell'associazione Francesco Dradi in un comunicato stampa - Ma le modalità adottate dal Comune, per introdurre questo notevole cambiamento nella mobilità viaria, sono a nostro modo di vedere sbagliate perché calate dall'alto, con minimo preavviso e senza studiare misure di contenimento dei disagi all'avvio del provvedimento". Disagi che si tradurrebbero in maggiore traffico e, dunque, smog.  Secondo Legambiente, il modo di procedere dell'amministrazione "comporterebbe il serio rischio di esacerbare gli animi dei cittadini che vedranno come fumo negli occhi i cambiamenti nella mobilità e, quindi, faranno più fatica ad accettare novità che limitino il traffico a tutela della salute e dell'ambiente". Parere negativo anche per l'intervento "a spot", senza che vi sia un disegno complessivo di riferimento.

LE PROTESTE DEI COMMERCIANTI - Molti i commercianti della zona imbufaliti. (Guarda il video legato a questo articolo con le interviste)

LE CODE -  Sia ieri che oggi, in via Gramsci, a poche ore dall' "attivazione" della corsia preferenziale destinata ai bus, si sono formate lunghe code. Traffico bloccato anche in via Emilia Ovest. Intorno a mezzogiorno, due auto sono entrate in collisione all'angolo via Fleming-via Gramsci. (vedi foto in allegato)

Siete favorevoli a questo provvedimento? Dite la vostra utilizzando lo spazio commenti nella colonna centrale a fianco di questo articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giovanni

    11 Settembre @ 13.35

    E la coda serale e mattutina di via Zarotto dove la metti? anche gli abitanti dei quartieri vicini sono imbufaliti. E' stato come nascondere la polvere sotto il tappetto...il bel monumento alla rotonda e dietro il disastro...

    Rispondi

  • Antonella

    11 Settembre @ 12.53

    Quando il Comune si scuserà anche per il senso unico di via Zarotto. Anche lì i commercianti sono inbufaliti e il traffico è disastroso adesso ci faranno anche un quartiere residenziale gigantesco e l'Ipercoop e le auto dove vanno? Assurdo!

    Rispondi

  • miano

    10 Settembre @ 21.46

    Che senso ha lasciare un corsia preferenziale lunga 200 metri? rallentare il traffico urbano? evitare la sosta selvaggia davanti ai negozi in via Gramsci? Dare la possibilità agli ausiliari della tep di multare gli automobilisti che la invadono? Oppure aumentare lo smog nel Q.re Pablo e davanti al Maggiore?

    Rispondi

  • tonella marco

    10 Settembre @ 13.30

    visto che avete riconosciuto l'errore per la maggior parte del percorso, fatelo anche per l'ultimo tratto visto che è totalmente inutile per i bus in quanto il recupero di tempo è praticamente inesistente in 200 metri e la viabilità risulta ancora strozzata in una corsia e deve accogliere il traffico di tre strade : via Abbeveratoia, via Gramsci e via Osacca

    Rispondi

  • Francesco

    10 Settembre @ 12.37

    Si parla ancora di riluttanza dei cittadini ad abbandonare l'auto. Non sempre è così. Chi lavora in città magari lo può fare (se ci arriva in bici o non deve prendere tre autobus per arrivare al lavoro), con quello che costa la macchina immagino che lo faccia anche volentieri e sua sponte, ma chi lavora in provincia e abita in città la macchina è costretto ad usarla e non siamo pochi!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande