12°

Parma

L'altra metà di Parma: interviste al femminile - Andrea Carolina Conti

L'altra metà di Parma: interviste al femminile - Andrea Carolina Conti
Ricevi gratis le news
4

Ilaria Graziosi

Ha appena conquistato la A1. E presto sarà anche sposa. E’ davvero un momento magico quello che sta vivendo Andrea Carolina Conti, protagonista in campo con il  Cariparma SiGrade Volley, di cui è stata in precedenza anche capitano.. Argentina, 28 anni, Carolina con le sue compagne di squadra domenica 27 marzo ha fatto sì che la pallavolo parmigiana tornasse in serie A1 dopo ben 25 anni, vincendo 3 set a 0 contro la Frigocarni Soverato.

Partiamo dal tuo nome molto particolare: come nasce la scelta di Andrea Carolina?
Sono argentina, e lì Andrea è un nome femminile molto comune. I miei genitori quando me l’hanno dato non sapevano certo che mi sarei trasferita in Italia, dove invece è prettamente maschile.

Da quanti anni sei in Italia?
Questo è il nono anno. Sono arrivata qui che avevo 20 anni.

Da quanto tempo giochi a pallavolo?
Più o meno da quando avevo 15 anni. All’inizio, da piccolina, giocavo a tennis: mi allenava mio padre che è sempre stato uno sportivo. Poi, però, verso i 13 anni ho cominciato a stancarmi di giocare da sola: volevo intraprendere uno sport di squadra e così un giorno, per caso….

Cosa è successo?
In un supermercato venni notata da un allenatore molto famoso in Argentina, che mi propose di cominciare a giocare a livello di base in una squadra locale. Da allora, quella che era nata un po’ per gioco, è diventata una vera e propria passione, che mi ha portato a giocare a livelli sempre più alti.

Ad un certo punto, però, hai dovuto scegliere di venire in Italia….
Sì. Mi hanno chiamata per un provino. Non mi è costato poco lasciare l’Argentina, ma il mio Paese in quel momento viveva un periodo difficile e io volevo aiutare la mia famiglia. Così ho deciso di partire.

In che squadre hai giocato?
All’inizio sono stata 3 anni con il Vicenza, poi ho fatto un anno a Collecchio, e un periodo nel Nocera Umbra, prima di arrivare qui a Parma.

Ti manca il tuo Paese? La tua famiglia?
Moltissimo. Vado a trovarli una volta l’anno, perché con gli impegni sportivi non ho tanto tempo libero ovviamente. Ma quando vado mi immergo letteralmente nella mia “tribù”: siamo la classica famiglia latina, in famiglia siamo cinque, poi ci sono quattro nonni e tantissimi cugini.

Però in Italia hai trovato l’amore…
Sì. E,caso del destino, si chiama Andrea. Stiamo insieme da cinque anni, conviviamo, e quest’estate faremo il grande passo: diventeremo marito e moglie.

Una volta sposata come gestirai i tuoi impegni sportivi?
Ancora non lo so, ma certamente non giocherò ancora a lungo a pallavolo. Vorrei una famiglia, dei bambini, e la vita agonistica, anche fisicamente, richiede troppo impegno per allevare dei figli. E certamente preferirei fare la mamma che la pallavolista.

Quante volte ti alleni?
Ci alleniamo due volte al giorno tutti i giorni. Abbiamo un solo giorno libero a settimana. E’ dura riuscire ad avere anche una vita privata e degli hobby. E soprattutto è dura studiare.

Perché tu sei anche iscritta a Giurisprudenza qui a Parma.
Sì, dovrei dare gli esami del terzo anno, ma me ne mancano ancora alcuni del secondo. Non è facile conciliare tutto.

Mettiamo un attimo da parte la Carolina pallavolista e conosciamo la Carolina donna.
Sono una ragazza come tante, nonostante i miei 193 cm non mi facciano passare inosservata. Amo molto la moda, quando posso mi piace molto fare shopping e sfogliare riviste di moda. Mi piace tenermi aggiornata. Per il resto esco con gli amici, vado a bere un aperitivo ogni tanto e mi piace andare a ballare, come l’altra sera, quando con le ragazze della squadra siamo andate a festeggiare la vittoria della promozione.

Un tuo sogno ancora da realizzare ?
Senza dubbio mi sento realizzata a livello sportivo. Ora il mio più grande desiderio è quello di realizzarmi anche a livello umano.

gazzettadiparma.it - ROSA - La città delle donne

L'altra metà di Parma: interviste al femminile

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • carlo

    31 Marzo @ 09.33

    che bella ragazza... forse un po' mascolina....

    Rispondi

  • dennis

    29 Marzo @ 22.04

    a me la pallavolo non piace ma ...che bella ragazza

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    29 Marzo @ 17.09

    E' vero che capitano, come presidente ecc., li si resta pe sempre. Ma soprattutto è vero ciò che dice il lettore: adesso abbiamo precisato anche nell'articolo. Grazie per la segnalazione. E ne approfittiamo per dire che la nostra intervista al femminile della settimana vuole essere naturalmente un omaggio a tutta la squadra per questa bellissima impresa sportiva in rosa.

    Rispondi

  • Nicola Orbetelli

    29 Marzo @ 15.30

    Bella intervista ma Andrea Conti quest'anno non è il capitano del Cariparma SiGrade. Il capitano è Elisa Cella... un po' di attenzione non guasterebbe alle volte...

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Simonetti e le sue musiche da brivido: "I giovani ci riscoprono grazie a internet" Video

Il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno il 19 maggio

LONDRA

Il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno il 19 maggio

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

bullismo

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

tg parma

Fra la gente di Colorno, tutti al lavoro contro il fango Video

solidarietà

Lentigione, i volontari parmigiani al lavoro per liberare le case dal fango Foto

alluvione

Rischio nuova piena: evacuazione totale di Lentigione Foto

Due intossicati a causa di un generatore elettrico

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

tgparma

Arrestata Francesca Linetti: da Parma alla corte dei Casalesi

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma. Attenzione, non sarà facile"

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

sciopero

Froneri, la solidarietà ai lavoratori sfila nel cuore della città Foto

salute

Al Maggiore chirurgia facciale su teste congelate

Un corso unico in Italia, esaurito a poche ore dall'apertura delle iscrizioni. Venti medici si eserciteranno per riparare difetti del cavo orale e del volto

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Ex calciatore ucciso, fermati una donna e il figlio. Volevano sciogliere il cadavere nell'acido

grosseto

Abusa della figlia di 5 anni, arrestato

SPORT

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260