10°

22°

Parma

Centro prelievi: scoppia la guerra fra i donatori

Centro prelievi: scoppia la guerra fra i donatori
Ricevi gratis le news
24

Roberto Longoni

All'ultimo donatore, all'ultimo sangue: trema il mondo del volontariato per una battaglia che coinvolge in vario modo Adas-Fidas, Avis e Azienda ospedaliera.

Il «fronte» corre tra il Centro trasfusionale del Maggiore e il centro raccolta di San Pancrazio, che da «Casa del dono» per qualcuno s'è trasformato in «casa del danno» nella quale non c'è posto per la convivenza di due sigle. Quanto lo scontro sia violento risalta dalla lettera inviata ieri da volontari e donatori dell'Adas (Franco Mulazzi, Franco Barusi e Roberto Ghirardi, «a nome dei tanti altri donatori») alle autorità cittadine, ma anche al Tar del Lazio e al ministro della Salute, Ferruccio Fazio. Parole che scoperchiano una pentola in ebollizione da quando s'è deciso di concentrare i prelievi all'esterno dell'ospedale, nel centro di San Pancrazio. Una struttura di proprietà dell'Avis provinciale, realizzata con il contributo della Fondazione Cariparma su un terreno donato dal Comune.

"Una forzatura dittatoriale"sottolineano i firmatari del documento (...)

L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • antonio

    05 Aprile @ 22.46

    Se la scrita SEDE AVIS DI SAN PANCRAZIO puo dare fastidio, eliminiamo sede avis e chiamiamola con un altro nome, magari: sede donatori di sangue di Parma e provincia. Perche penso che tutti i donatori di sangue devono restare uniti, sia che provengano dall'avis sia che provengano dall'adas, non è importante da dove si viene, ma è importante il dono del sangue.

    Rispondi

  • miky

    05 Aprile @ 19.00

    ...a parte che la disputa è ridicola...bisognerebbe sapere che il centro di S. Pancrazio è stato costruito con denari pubblici stanziati anche dalla regione e la posizione dell' ADAS è ingiusta e in dolo,principalmente perchè e una rivalsa personale dei propri vertici direttivi e secondariamente se un domani servissero fondi per altre esigenze e venissero negati nessuno si dovrebbe lamentare. In ogni caso la chiusura del centro trasfusionale in ospedale era nota da almeno due anni e quando è stato deciso per il centro di S. Pancrazio l'ADAS non si è mai messa a disposizione per nessun tipo di trattativa e solo per ripicche dei dirigenti. Per quanti lo ignorassero l' AVIS è anch'essa una ONLUS e il centro di S. Pancrazio non lo ha costruito l' AVIS e comunque associazioni come ADAS e AVIS servono anche a sensibilizzare la gente a donare sangue cosa che evidentemente non tutti fanno perchè non tutti gli esseri umani sono dotati di senso civico e visto che l'iscrizione a tali associazioni è gratuita non vedo perchè polemizzare sull'esistenza di tali associazioni.

    Rispondi

  • Luca

    05 Aprile @ 18.35

    G.B., io non raccolgo il suo invito e non penserò a cacciare nessuno, perché l'unica cosa che posso fare è votare uno al posto di un altro. Ma io non voglio nessuno! A cosa serve un presidente dei donatori? Le ADAS di alcune aziende di Parma hanno più di 10 persone nel direttivo. A chi e cosa servono???!? Fanno forse prelievi? No. Fanno pubblicità alla donazione? No. Danno un servizio a me come donatore? No (a meno che il regalino annuale -che reputo inutile- sia considerato un servizio...). Io voglio essere libero di donare andando all'ospedale, o in un punto pubblico qualsiasi, come Me Stesso, senza essere targato AVIS o ADAS, senza che la mia donazione serva a incrementare una statistica a favore dell'una o dell'altra, senza che ci sia qualcuno che ha un interesse nella mia donazione diverso dall'utilità del sangue donato.

    Rispondi

  • MASSIMO

    05 Aprile @ 16.05

    donare donare donare...........un solo verbo DONARE SANGUE...

    Rispondi

  • Ippotommaso

    05 Aprile @ 15.43

    Mi spiace molto leggere di questa 'guerra' tra vertici delle associazioni di donatori che mi pare cerchino di difendere il loro fortino in nome di non so quale 'superiore interesse' dei malati. Quando ho iniziato a donare sangue, ormai diversi anni fa, non l'ho certo fatto per vedermi, un giorno, tirato in ballo a questa pseudo-guerriglia tra dirigenti ma solo perché, essendo in buona, ritenevo di fare qualcosa di utile per gli altri e continuerò a farlo in barba a queste gelosie assurde. Non sono mai stato 'dentro' ai vertici dell'associazione di cui faccio parte e non conosco i costi di cui si parla ma quanto al furgone refrigerato che trasporta le sacche di sangue credo sia lo stesso che le va a raccogliere a Palanzano come a Felino come a Langhirano, ecc pertanto almeno quel costo c'è sempre stato non è che sia comparso improvvisamente. Spero vivamente che questa diatriba venga presto e cordialmente e consensualmente risolta per il bene dei tanti ed eccezionali donatori e dei tanti malati che necessitano del sangue donato che non hanno bisogno di questi sciocchi problemi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

3commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel