19°

Parma

Video - Il giro dell'isolato - L'Oltretorrente fra una storia che scompare e un futuro da inventare

Ricevi gratis le news
5

Gabriele Balestrazzi - Giampaolo Raschi

"Il giro del'isolato" racchiude, in pochi metri e in pochi minuti, l'immagine di una intera città che cambia e di una cultura decennale che sta lasciando il posto a una identità incerta.

E' l'Oltretorrente di Parma: il quartiere più popolare e genuino della città, nel quale uno dopo l'altro chiudono le botteghe (Mario il meccanico, i barbieri Lepori) alle cui pareti campeggiavano i ritratti di Giuseppe Verdi, e nelle quali la quotidianità era spartita in dialetto.  E' il quartiere oggi più popolato da extracomunitari, e la convivenza fra vecchi e nuovi parmigiani non è sempre agevole.

Eppure, sempre in quello stesso giro dell'isolato, fra borgo Marodolo e piazzale Inzani, ci sono almeno due motivi di ottimismo, pur senza banalizzare un problema così complesso. Nel piazzale delle polemiche (per "gli schiamazzi e le risse fra extracomunitari ubriachi" di cui si lamentano gli abitanti), una statua ci ricorda che proprio un extracomunitario, il francescano padre Lino da Spalato è tuttora il personaggio più amato dalla città. E le parole in parallelo di un ragazzo rwandese che ascolta Verdi in cuffietta, e del barbiere parmigiano ormai in pensione, spiegano che in fondo è soprattutto, e semplicemente, una questione di buona volontà e tolleranza.

VIDEO - Il giro dell'isolato

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    08 Aprile @ 07.58

    Bella la rifressione di Anto, io non ho le competenze ma il mio sogno sarebbe aprire un'osteria parmigiana in centro come quelle di una volta. Fino a poco tempo fa ne frequentavo una prima che chiudesse e la cosa che mi stupiva era l’incontrare anziani e molti giovani a giocare a carte, mangiare e bene il tutto senza eccessi e con il dialetto che la faceva da padrone. Tra l’altro, ma questo è un altro discorso, si trovavano ancora cibi e vini di qualità, non come gli strani miscugli di moda alla movida che ti fanno star male e costano una fortuna in confronto. Io suggerirei alla gazzetta di aprire un dibattito su una legge approvata ieri in Sicilia che istituiva l’ora di dialetto a scuola. Non so bene le modalità d’insegnamento ma se fosse un’ora alla settimana sono d’accordo, magari si può estendere a due ore alla settimana unita agli usi e costumi locali od educazione civica, cosa di cui abbiamo bisogno.

    Rispondi

  • anto

    07 Aprile @ 23.51

    una cosa non capisco ... la parmigianità! Quanti, parmigiani bianchi e nati qui parlano in dialetto sotto i 30-40 anni? facciamo una indagine? io ho vissuto tra migliaia di studenti (ogni anno) e qualche decina parla in dialetto. (io no, ma lo capisco..) Ho sentitio invece moldavi, sardi, e persino marocchini che provano a parlare in dialetto... Al Regio quanti parmigiani ci vanno (percentuali please)? Verdi era tutto e tutto si sentiva meno che parmigiano (semmai bussetano ma pendeva più verso milano o persino piacanza .... Maria Luigia era tedesca e sposa di un francese: avrà imparato il parmigiano?

    Rispondi

  • Viola

    06 Aprile @ 13.08

    Cosa dire? Sarebbe troppo lunga e a volte non ho il dono della sintesi. Solo questo: l'Oltretorrente è , a mio avviso, una delle zone più belle e suggestive di Parma, e come tale AVREBBE IL DIRITTO di essere vissuta. Un'altra cosa: controllate per favore tutti gli affitti in nero!!!!!!!!!

    Rispondi

  • gian luca

    06 Aprile @ 11.29

    Il fatto che la città stia cambiando è innegabile , sta a vedere se i nuovi arrivati assorbiranno ( e qui parlo di anni , generazioni ) e faranno almeno in parte propri quegli usi , costumi tradizioni che sono nostri : se fra 30 anni i ragazzi di colore , i nati tra matrimoni misti , parleranno in dialetto , se sentiranno le nostre tradizioni proprie , vorrà dire che faranno parte della città , ma sta a noi non far perdere queste radici.... Quindi è giusto dire come nell'articolo che è questione di buona volontà e tolleranza ma per buona volontà io intendo quella di chi arriva di ADATTARSI nel massimo possibile a noi...

    Rispondi

  • marco

    06 Aprile @ 09.08

    La solita carrellata di luoghi comuni, con i parmigiani doc che vanno al Regio.. ma la Città sta cambiando. Questo l'avevamo capito da soli. Sarebbe interessante che un giornalista, parmigiano o no, facesse una analisi approfondita e documentata di come e perchè la Città cambia, e se questo cambiamento deve essere solo subìto, o ci potrebbero essere dei PROGETTI sul futuro dei cittadini di Parma... non necessariamente funzionali alla SPECULAZIONE SELVAGGIA ed alla BOLLA IMMOBILIARE...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro