-0°

12°

Parma

L'altra metà di Parma: interviste al femminile - Francesca Alifraco

L'altra metà di Parma: interviste al femminile - Francesca Alifraco
Ricevi gratis le news
2

Pietro Razzini

Dimenticarla non è facile, nonostante siano passati otto anni dalla sua incoronazione. Era il 2003 quando Francesca Alifraco fu nominata Miss Parma: a furor di popolo, una delle più belle reginette che la nostra città abbia avuto. Oltre al nobile aspetto da principessa nordica, con pelle candida e occhi color cielo, Francesca ha dimostrato negli anni di avere tante altre carte da giocare.  

Francesca, quali sono le principali difficoltà nell’essere donna oggi?

“Pur vivendo nel ventunesimo secolo, noto con dispiacere che non siamo considerate come gli uomini a livello professionale: dobbiamo faticare il doppio per essere alla loro altezza. Io, fortunatamente, ho una forte personalità che cerco di sfruttare soprattutto in ambito lavorativo: in un modo o nell’altro, me la cavo sempre”.

Sei molto giovane ma hai già percorso un tragitto importante nella tua vita, sia nel mondo della moda che in quello televisivo. Hai delle preferenze?

“Sono due realtà opposte: attraverso la fotografia riesco a esprimere la mia personalità. Flash e obiettivi mi affascinano al punto che, giorno dopo giorno, mi diverto sempre più a stare anche dietro la macchina fotografica. La Tv è stata un’importante parentesi da inserire nel curriculum. Per ora preferisco un'altra strada nella convinzione che si tratta di un percorso a medio termine”.

La bellezza, quindi, è importante ma non è al primo posto nella tua scala dei valori.

“La professione di modella e fotomodella ha una scadenza. Nel futuro spero di fare qualcosa in grado di realizzarmi a tutto tondo. Per questo motivo continuo a studiare: sono laureata in scienze della comunicazione e, ora, sto affrontando il biennio di giornalismo. Mi mancano quattro esami: è dura lavorare e studiare contemporaneamente ma è un impegno che voglio portare a termine”.

Che rapporto hai con il tuo corpo?

Amo definirmi “di mentalità tedesca”: sono molto rigida nella cura di me stessa. Mi piace mangiare in maniera equilibrata e dedicare tempo allo sport. Tuttavia ho anche io qualche passione a cui non sono in grado di resistere: è la birra. Partecipo ogni tanto a degustazioni: ne vado ghiotta”.

Nel tuo futuro vedi anche una famiglia?

“E’ un pensiero che ho da parecchio tempo: era già forte durante il periodo di lunga convivenza che ho vissuto fino a qualche tempo fa. Mi capita spesso di guardare i bambini con una curiosità particolare. Certo, non bastano queste sensazioni: penso che sia una decisione da ponderare con attenzione. E’ indispensabile una maturità personale e di coppia che ancora non ho”.

Professione e famiglia possono coesistere nella tua vita?

“A 25 anni penso che sia ancora presto. Devo ammettere, comunque, che ci sto lavorando. La prima cosa è mettere delle solide basi per un rapporto stabile. Poi si crescerà insieme”.

Forse non è neppure tanto facile visto, attualmente, come gli uomini tendono all’immaturità. Che ne pensi?

“Non è giusto raggruppare il sesso maschile in un’unica categoria. Per esperienza posso dire che ci sono tanti ragazzi che si perdono in parole e sogni fuori dalla loro portata. Ma non si tratta della totalità: molti hanno voglia di impegnarsi, lavorare, conoscere e viaggiare”.

Viaggiare: un verbo che fa parte della tua vita…

“Ricordo la prima volta che mi sono trasferita a vivere a Milano: sono partita con la mia Punto verso la metropoli lombarda. Nevicava, avevo pochi soldi ma un contratto firmato e tanta voglia di mettermi alla prova. Sono stati momenti in cui ho dovuto mostrare grinta e orgoglio. Ora, dopo le soddisfazioni ottenute, sono contenta di non avere ceduto alle prime difficoltà”.

Il tuo punto di riferimento, comunque, rimane Parma?

“E’ la mia città, quella che adoro, quella in cui vivo bene: non potrebbe essere altrimenti”.

Il sito di Francesca Alifraco

L'ALTRA META' DI PARMA: LA CITTA' DELLE DONNE (in ordine alfabetico)

Barbara Barbieri (aprile 2011) - cantante

Tania Bussi  (gennaio 2011 ) - cantante lirica

Rossella Canadè (marzo 2011) - giornalista

Rossana Capasso  (gennaio 2011) - pittrice

Andrea Carolina Conti (marzo 2011) - pallavolista

Irene Rizzoli (marzo 2011) - imprenditrice

Marzia Schenetti (febbraio 2011) - vittima di stalking, autrice di un libro sulla vicenda

Mila Suarez (febbraio 2011) - "sosia" di Belen, aspirante attrice

gazzettadiparma.it/ROSA - La città delle donne

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • STEFANO

    13 Aprile @ 10.10

    Caso mai alla macchina fotografica si sta d'avanti .

    Rispondi

  • Alex V.

    11 Aprile @ 14.47

    Sempre domande ficcanti, mai banali, piene di contenuti. Bravo Pietro Razzini: dimenticarti non è facile...

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Superati i 10 metri d'acqua: il ponte sull'Enza a rischio chiusura

sorbolo

Enza verso i livelli storici: il ponte resterà chiuso fino a domani

Preoccupa il Baganza nel Bercetese

2commenti

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

1commento

maltempo

Vetroghiaccio, disagi in Appennino. Berceto, tante case senza luce Le foto

ALLE PORTE DELLA CITTA'

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

20commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

1commento

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

legambiente

Ecco le 10 linee ferroviarie peggiori d'Italia. C'è anche la Brescia-Parma

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Intervista

Paolo Fresu mercoledì al Regio

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

SPORT

Basket

Pugno all'avversaria: cestista squalificata per tre mesi

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema dal prossimo anno, dopo oltre 35 anni

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS